Colori

Come utilizzare i colori scuri in arredamento

Suggerimenti utili per usarli in vari contesti di stile e gli errori da evitare

Speciale colori scuri in arredamento. Nero, grigio antracite, blu notte… ma anche viola melanzana e bordeaux. Arredare casa con i colori scuri è sicuramente una scelta coraggiosa.

Tuttavia, sa regalare grandi soddisfazioni nella resa finale perché crea ambienti di carattere ed estremamente eleganti e sofisticati.
Spesso, molti rinunciano ad arredare le stanze di casa con nuance troppo scure perché temono che, a lungo andare, possano stancare oppure risultino troppo pesanti.


In realtà, è bene sapere che, con i giusti accorgimenti e il corretto bilanciamento della luminosità, è possibile creare soluzioni sorprendenti e dar vita a spazi molto eleganti e di carattere.

Quali sono i colori scuri

I colori che vengono maggiormente scelti in arredamento sono il nero, il marrone, il grigio scuro, ma anche il blu, il viola, il rosso e il verde.

Ovviamente nelle loro declinazioni e sfumature più scure. Il consiglio base è quello di evitare l’accostamento di queste tinte in una stessa stanza. Meglio scegliere un solo colore e, al massimo, usare alcune delle sue tonalità.

In fase di progettazione, le possibilità di combinazioni possibili coi colori scuri sono pressoché infinite.

Si può infatti andare dal total black ai contrasti estremi come il nero abbinato al bianco. In base al tipo di atmosfera che si vuole ricreare e allo stile ricercato, è possibile “giocare con” abbinamenti “tono su tono” oppure creare netti contrasti.


Quando si parla di colori scuri, le prime tinte che ovviamente vengono in mente sono il nero e il grigio scuro. Ma andiamo a vedere anche altre nuance scure.

Viola

Colore dalla forte personalità, il viola scuro in casa non può di certo passare inosservato. Ideale per ambienti ben illuminati, non crea l’effetto tetro se abbinato ad elementi dorati o argentati, come una lampada o un soprammobile particolare.



Verdone

Il verde scuro è un colore molto elegante. Pareti verde bottiglia sono perfette in un ambiente ampio con elementi che riprendono lo stesso colore ma in sfumature più chiare: il divano, una poltroncina o un pouf.

Per creare invece il giusto equilibrio tra luci e ombre, meglio puntare su divani o tappeti colorari o chiari.

Colori scuri - Camera da letto verde scuro
Parete verde scuro per camera da letto

Marrone scuro

Di solito, il marrone in casa è legato ai mobili in legno. Tuttavia, nessuno vieta di utilizzare questa tinta anche per tinteggiare le pareti di un ambiente a cui vogliamo dare un’impronta classica ed elegante.

Pareti di color marrone scuro stanno molto bene con un divano in pelle, con tavoli in legno ed elementi di grande impatto decorativo, come ad esempio un camino in pietra.

colore marrone scuro
Parete di color marrone scuro per la camera da letto


Auspicabile, la presenza di fonti luminose (direttamente da una finestra o una lampada) per creare sensazioni calde e vibranti.

Blu scuro

Blu notte, blu cobalto, colore ottanio, blu navy… il blu vanta tantissime tonalità ed è un colore molto apprezzato, specie in ambito di interior design.

camera da letto blu
Colore blu scuro per arredare camera da letto, pareti e cuscini

Elegante, ma anche molto versatile, il blu si presta sia per le pareti (una o più di una) ed anche per il mobilio. In caso di pareti molto scure, è fondamentale prevedere punti di luce o di un colore chiaro e acceso.

Colori scuri in arredamento: quando sceglierli

In genere, si scelgono i colori scuri quando si vuole dare all’ambiente un’impronta elegante, raffinata e sofisticata.

I toni scuri donano un immediato effetto rilassante, accogliente e molto raccolto. Proprio per questo, sono molto indicati per le zone di convivialità.

E quando non sceglierli

È bene ricordare che i colori scuri incupiscono e restringono visivamente gli spazi. Per questo motivo, non si prestano a tutti gli ambienti.

Non vanno di certo scelti per spazi ridotti e poco illuminati in quanto darebbero vita ad ambienti cupi e angusti che, a livello ottico, appariranno ancora più piccoli rispetto a quello che già sono in realtà.

Vantaggi

Vediamo rapidamente i principali vantaggi di questa scelta:


  • sono eleganti e sofisticati.
  • si adattano facilmente a tutti gli stili d’arredo.
  • sono di grande impatto scenico.
  • donano maggiore espressività ai volumi lineari degli ambienti minimalisti
  • mettono in risalto dettagli metallici tipici degli interni classico-moderni.

In ambienti dallo stile shabby e rustico sono un ottimo elemento di rottura in gradi di creare affascinanti contrasti. Infine, conferiscono maggiore intensità al legno e alla pietra naturale.

Come già spiegato, i colori scuri in arredamento modificano otticamente le proporzioni degli spazi, abbassando e avvicinando.

Tuttavia, se questo può essere un limite nelle stanze piccole, diventa invece un vantaggio per gli spazi molto ampi, in presenza di stanze molto lunghe e/o molto alte.

Colori scuri in arredamento, soggiorno

Le tinte molto scure sono molto apprezzate per il soggiorno. Nero, grigio scuro e altre tinte dark trovano infatti ampio utilizzo in un soggiorno alla moda.

In fase di progettazione, è però fondamentale giocare con elementi di altri colori ed illuminare la stanza a dovere, per evitare l’effetto “total black”, molto cupo e angusto.

Stile classico

Per una casa in stile classico, i colori scuri sono perfetti anche per le pareti. In soggiorno, ad esempio, è perfetta la combinazione tra pareti quasi nere e poltrone vintage di velluto color rosso scuro.

Per bilanciare il tutto e introdurre qualche nota chiara, un parquet chiaro, qualche pianta e un’opera di arte contemporanea appesa alla parete.

Stile moderno

In ambienti moderni, le pareti molto scure sono indicate per valorizzare elementi d’arredo chiari, opere caratterizzate da tinte luminose ed altri elementi metallizzati, magari dorati.

Colori scuri in cucina

La cucina nera è un trend attuale e sempre in crescita.


Raffinata ed elegante, si presta per ambienti sia spaziosi che piccoli.

Cucina nera - colori scuri
Esempio di cucina nera

Con finiture laccate lucide, e abbinate a superfici bianche o in legno chiaro, conferiscono un inaspettato tocco di luminosità. Spesso arricchite da elementi in metallo o ottone, assumono un aspetto più classico e meno contemporaneo.

Chi teme un risultato freddo e poco accogliente si sbaglia. Infatti, i colori scuri come il nero e il grigio, se abbinati al marmo, al legno, all’acciaio e alla ceramica, diventano tutt’altro che asettici. Le tinte scure in cucina, sono poi perfette per mettere in risalto pavimenti e pareti chiari.

Il nero e il grigio antracite, infine, si prestano per accostamenti anche con tinte accese (giallo e arancione in primis) e per svariate finiture: lucide, opache o sabbiate.

Oltre ai vantaggi estetici, una cucina scura è molto pratica da gestire perché richiede poca manutenzione. Il colore scuro è infatti resistente e, nelle finiture opache, nasconde le impronte.

Colori scuri in camera da letto

La camera da letto è, per antonomasia, l’ambiente del riposo. La scelta dei colori in questo ambiente è quindi molto importante.

Le tinte predominanti devono infatti trasmettere sensazioni di serenità e tranquillità. Ideali quindi per favorire il riposo notturno, e non solo.

Di certo, il colore più rilassante per eccellenza è il blu. Una tinta che, per natura, viene da sempre associata all’idea di calma.


Nelle sue sfumature più forti ed intense, il blu è molto apprezzato in camera da letto. Questa tinta si presta ad essere utilizzata sulle pareti, ma anche sul soffitto, per ricreare un effetto “sotto le stelle”.

  • Per conservare un mood scuro, possiamo abbinare il blu al nero mentre, se si vuole creare qualche punto di luce, è bene aggiungere qualche elemento più chiaro.
  • Molto apprezzato è il blu cobalto, che può essere usato per le tende o la biancheria da letto.
  • ll blu ottanio è una tinta scura che, però, al tempo stesso, è anche molto luminosa. Infatti, riflette molto bene la luce. Abbinato al nero o al verde scuro, l’ottanio crea un ambiente molto sofisticato.
  • Ideale per la camera da letto anche il verde scuro perché è luminoso e rilassante. Ideale su tutte le pareti, è perfetto anche per la creazione di “giochi cromatici” tramite boiserie o pitture dagli effetti particolari.
  • Il grigio antracite è il colore perfetto per la camera da letto di chi desidera colori scuri ma ha paura di osare. Anche questa nuance è perfetta sia sulle pareti che nell’arredo, soprattutto per mobili dalle linee contemporanee.

Ideali sia per stili moderni che classici, il marrone è particolarmente indicato per le pareti della camera da letto per creare una elegante boiserie, ma anche per realizzare superfici monocolore in cui inserire cornici dorate che vanno ad enfatizzare la luminosità della stanza.

Un colore scuro da prendere in considerazione è infine anche il bordeaux, una tinta intensa che trasmette raffinatezza.

Sicuramente, il nero è una delle tinte più eleganti che ci siano.

camera da letto nera
Parete nera per la camera da letto

Non tutti osano azzardarlo in camera da letto perché ritenuto troppo cupo. In realtà, se ben utilizzato, questa tinta riesce a ricreare un ambiente sofisticato anche nella zona notte.

In questo caso, meglio optare per sfumature opache, in grado di riflettere la luce sulle superfici. Ricordare inoltre di non creare un ambiente monocromatico ma di inserire anche elementi in altri toni.

Colori scuri per le pareti

Pareti nere o molto scure potrebbero sembrare un azzardo. In realtà, potrebbero rivelarsi una scelta vincente specie se in abbinata a pavimento e mobili chiari.

Proviamo a immaginare: una parete nera diventa un ottimo sfondo, molto scenografico, per un divano bianco.


Colori scuri per le tende

Tende pesanti e di colore molto scuro possono diventare un importante elemento d’arredo. Come una sorta di quinta teatrale, incidono fortemente a livello estetico e svolgono anche una funzionalità ben precisa, ovvero quella di oscurare le finestre.

La soluzione quindi ideale, ad esempio, nella camera per gli ospiti e per la camera da letto principale.

Il rischio dell’“effetto troppo cupo”

Un arredamento scuro è indiscutibilmente elegante e sofisticato. Tuttavia, è molto alto il rischio di incupire troppo gli ambienti.

La soluzione più opportuna sarebbe quella di creare un contrasto tra le pareti scure e i mobili chiari, o viceversa.

Nel caso delle pareti, per prima cosa, è molto importante ricordare che non tutti gli angoli della casa devono essere imbiancati con i colori scuri. Per donare un tocco di luce alle stanze, è quindi molto importante la scelta del colore delle pareti.

Sicuramente, l’opzione migliore è il bianco, o comunque il panna o il crema.

Per il pavimento, il miglior risultato lo si ottiene con un parquet chiaro (tipo rovere sbiancato) o una pavimentazione in resina grigio perla. Scelta intelligente anche quella di lasciare il soffitto, o gli angoli, con colori chiari, in modo da creare contrasti piacevoli e che non appesantiscono.

Con pareti scure, meglio optare per mobili bianchi o in tinte pastello, per andare ad alleggerire l’atmosfera. Utilizzando invece tinte intense e vivaci, anche shocking, si conferirà alla stanza forte personalità.

Per quanto invece riguarda gli elementi secondari, come tende, accessori e piccoli complementi, puntare su tinte chiare come beige, crema, ocra, sabbia ed ecrù. Per un effetto invece di maggiore contrasto, puntare su giallo, rosso e arancione che ravviveranno l’ambiente. Perfetti anche gli accostamenti con lilla, fucsia, rosa e melanzana.


Come valorizzare i mobili scuri

I mobili scuri sono sicuramente molto eleganti. Vediamo come valorizzarli al meglio.

Di certo, il sistema migliore e più immediato per far risaltare un mobilio scuro è optare per pareti bianche, o comunque molto chiare.

Per fare in modo che il punto focale della stanza sia la parete con i mobili scuri, è consigliabile dipingere di bianco una sola delle pareti. Inoltre, per creare un bello stacco e valorizzare i mobili scuri della stanza, dipingere il soffitto con tonalità verdi o dorate.

È poi molto importante illuminare tali elementi d’arredo nel miglior modo possibile, accostandovi anche lampade a sospensione e di design, da posizionare in maniera strategica. Da non dimenticare infine anche l’importanza della luce naturale.

Scegliendo un arredamento scuro, è bene assicurarsi che la stanza sia dotata di finestre in modo da far circolare l’aria e luce naturale.

Può essere inoltre utile posizionare in modo opportuno degli specchi che riflettono durante il giorno la luce naturale.

Colori scuri in arredamento, stile industrial

Spesso, lo stile industrial prevede l’impiego di colori piuttosto scuri: nero, cemento, legno usurato, metallo smaltato di nero…
Per chi ama questo stile, via libera quindi a tutti i toni del grigio, anche scuri, che si sposano molto bene coi mobili neri e vari elementi molto caratteristici.

Altri approfondimenti sui colori

  • Pareti colorate: come scegliere la tonalità più adatta
  • Speciale colori del legno
  • Come utilizzare i colori chiari in arredamento
  • Colore lilla come si ottiene, quale uso consigliato nelle pareti e negli ambienti di casa
  • Pittura effetto spugnato: la guida alle spugnature delle pareti
  • Pareti grigie: come abbinarle agli ambienti e allo stile
  • Verde, dalla natura il colore più fresco per arredare
  • Colori caldi: quali sono? come utilizzarli nell’arredamento
  • Viola: colore dai significati profondi e molto fashion
  • Speciale sul color tortora, come si ottiene, quali codici ha e che mobili scegliere come abbinamento.
  • Il ritorno del colore giallo nell’arredo: dal vitaminico alla tinta senape
  • Come abbinare il colore marrone nei rivestimenti e nell’arredo di casa
  • Come abbinare il colore grigio nell’arredo della casa
  • Un colore caldo ed avvolgente per la vostra casa, il bordeaux
  • Eccovi tutti gli abbinamenti migliori per il colore amaranto nell’arredamento di casa

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button