Come arredare la casa in stile classico, dai mobili alle decorazioni floreali

Intramontabile arredamento classico: quante volte ci siamo soffermati davanti alle vetrine dei negozi di arredamento e ci siamo chiesti: ma lo stile classico va ancora?

La risposta è sì, e lo sarà per sempre, in quanto questo stile asseconda un gusto che appartiene a moltissime persone, dalle fasce di età e dalla provenienza più diverse. Scopriamo insieme questo stile.

Gli arredi dai colori morbidi e patinati delineano le linee di un accogliente interior design familiare, dove il tempo scorre molto lentamente.

Questo stile di arredamento senza tempo diffonde in casa un’atmosfera tranquilla con le sue tonalità rilassanti e morbide.
Se, da un lato può sembrare molto serioso e legato ad un estetica ormai ‘passata’, nella realtà tante persone lo amano per il senso di sicurezza che dimostra, per la solidità degli elementi e per la sua capacità di non uscire dagli schemi.

Le linee sono sobrie, armoniose e lavorate con una “semplicità” che mette in risalto materiali nobili come il legno, patine e interni eleganti.

Un’ulteriore ragione del successo dello stile classico risiede nella semplicità di inserimento, in quanto questo stile si compone di pezzi facilmente assimilabili fra di loro ed evita ogni incursione in cromatismi e geometrie particolari.

Come arredare la casa in stile classico



I colori consigliati per un casa classica

La gamma di colori per creare un interno classico è sobria e piuttosto leggera.
Dal bianco al grigio, passando per il beige , l’idea è quella di rimanere nei colori naturali che sublimano i materiali.

I colori non devono essere accattivanti, ma sottolineare la delicatezza delle linee e il carattere dei materiali.
E per ravvivare in maniera raffinata il vostro ambiente classico , scommettete sul color beige cipria e grigio perla, che potrete ravvivare dolcemente con tocchi di rosa antico, verde mandorla. Questi colori possono anche essere risvegliati da accenti più luminosi, come un motivo floreale o alcuni accessori colorati.

Se vi piace osare potreste anche provare il contrasto di colori brillanti ma delicatamente morbidi come il giallo ocra, il  colore blu ghiacciaio o l’intera gamma di rossi bruni, dalla ruggine al grigio.




Vediamo ora assieme come arredare casa in stile classico, partendo dal suo cuore, ovvero dalla cucina.

Come arredare la casa in stile classico

Arredamento classico: materiali nobili e luci morbide

Nei mobili in legno per il soggiorno e la cucina classica e negli accessori vengono utilizzati materiali nobili oltre al legno.

Ad esempio il lino, la lana e la seta per i cuscini da mettere su morbidi divani e poltrone imbottite.

Gli armadi sono alti, le credenze hanno ante massicce e sono decorate con terracotta fine e vetri lavorati che contribuiscono al fascino delicato del classico chic.

I tavoli sono grandi e rivestiti con tovaglie e tovaglioli di lino, canapa e cotone.

Nelle camere da letto troverete una abbondanza di cuscini sul letto per un atmosfera rilassante.

I libri, le cornici ed i souvenir prendono posto sugli scaffali di una libreria in vetro. Le tende sono sobrie, in lino o velluto corto.

Come arredare la casa in stile classico

Pavimenti e modanature in legno

Lo stile classico si ispira alle antiche dimore aristocratiche, ma con elementi anche più contemporanei, in cui i materiali moderni possono essere abbinati a mobili classici.




Il legno abbonda: è usato per pannellature – le boiserie – delle pareti e per i pavimenti. Lo stile può essere semplice o arricchirsi di modanature e fregi. Il parquet in legno può essere antico, o moderno, pur mantenendo la classica posa a spina di pesce, alla francese o con intarsi di essenze diverse.

Le pareti possono arricchirsi di:

  • fregi e festoni a stucco, ne esistono anche di prefiniti pronti per la posa
  • boiserie in legno decorate
  • carte da parati dipinte a mano o stampate sia supporti in tessuto non tessuto che su stoffa
  • trompe l’oeil o pitture murarie

Mobili lavorati e decorati

I mobili in stile antico sono molto lavorati con finiture modellate, scolpite e dorate. Giocano sui dettagli, su patine discrete, manici argentati, specchi.

Il legno e il marmo si accompagnano con bellissimi oggetti decorativi – vasi, candelabri, candelieri, argenteria – intagliati in metalli preziosi, soffiati in vetro.
Lo stile classico è chic senza esagerare, lavorato senza eccessi di fronzoli.

Come arredare la casa in stile classico

 I tessili

Tessili hanno un posto molto importante nella decorazione classica. Potete preferire per il vostri soggiorno delle belle tende di velluto, e sistemare un elegante plaid sulla poltrona impero.

I tappeti devono essere  scintillanti per risvegliare la sobrietà di un soggiorno e ottenere una decorazione classica e calda.

Sono preferibili quindi per i tessili materiali eleganti come il velluto e i colori marrone e grigio.

Fiori e mobili fioriti

I fiori sono importanti della decorazione di una casa in stile classico.  Potrete sistemare i vostri fiori qua e là, in vasi di vetro antichi.

Per riscaldare l’atmosfera, vi consigliamo di inserire anche delle composizioni floreali, i cui colori risveglieranno la sobrietà degli arredi e della carta da parati.




I motivi floreali possono essere adottati anche per i diversi tessuti della casa, le coperte dei cuscini o la biancheria da letto.

Potete anche utilizzare una striscia non troppo grande di carta da parati con fiori in ingresso o in soggiorno.

Arredamento classico in tutti gli ambienti

Passiamo ora in rassegna i consigli per arredare i singoli ambienti della vostra casa in stile classico.

Consigli per arredare la cucina

La cucina in stile classico è solitamente composta da elementi realizzati in legno massiccio e caratterizzati da forme geometriche, ma non squadrate.

Gli accessori che definiscono l’insieme, quali staffe e pomelli sono spesso realizzati in metallo o in ceramica, mentre non di rado la superficie viene intagliata con decori semplici o con disegni che traggono ispirazione dalla natura.

Tutto ciò vale anche per il tavolo, che si presenta robusto e ben definito e per le sedie, le quali possono essere impagliate oppure offrire una comoda imbottitura nella seduta.

Eccovi lo speciale dedicato: 5 mosse per arredare la cucina in stile classico

Il salotto

Cominciamo dal salotto, eccovi la guida su come arredare un salotto classico con tante idee ed ispirazioni.

Lo stile classico ricerca il comfort con pochi mobili. L’ idea è soprattutto quella di scegliere i pezzi giusti, quelli che hanno una forte identità e conferiscono immediatamente alla stanza un’ atmosfera speciale.

Ad esempio  un grande divano rivestito di velluto, scelto in un colore vibrante ma sobrio come un elegante blu notte.




Se volete scegliere un colore più marcato lo dovete stemperare con una decorazione sobria: un tappeto beige, un tavolino minimalista, o delle piccole decorazioni murali.

Il soggiorno

Il soggiorno in stile classico non prescinde dall’inserimento di un bel divano angolare, spesso rivestito in pelle, in ecopelle oppure in un tessuto dalle tinte delicate.

Completano l’insieme un tavolino basso e un sistema di porta tv creato a vetrinetta. Nel soggiorno in stile classico può trovare luogo una madia oppure una vetrinetta, atte ad ospitare piatti, bicchieri e stoviglie.

Una caratteristica dello stile classico deve inoltre essere ricercata nella colorazione tenue e mai satura delle pareti e in una scelta dei tessili estremamente semplice.

Non perdetevi l’approfondimento su come arredare il soggiorno in stile classico.

Il bagno

Un bagno in stile classico è tipicamente arredato con sanitari a terra oppure a blocco.

Il lavabo è posizionato su un bel mobile in legno.

La scelta di apporre una specchiera con applique laterali e un mobile contenitivo in accordo con il lavabo completano la stanza con buon gusto.

La camera da letto classica

Ecco infine l’arredo classico della camera da letto.

Il letto deve essere solido e realizzato in legno e associato ad armadi in stile, caratterizzati da una forma morbida e strutturata.
L’ideale è una testiera del letto in tessuto imbottito e l’atmosfera classica sarà perfetta.




La presenza di un tappeto è indispensabile.

Le decorazioni possono affidarsi a quadri appesi alle pareti, alla carta da parati floreale e all’inserimento di soprammobili appoggiati alle mensole.

Come possiamo comprendere, lo stile classico è lo ‘stile’ per eccellenza. Ogni variazione prende questa tipologia di arredo come base e come punto di riferimento.

Un arredamento classico si compone, in definitiva, di elementi che possono apparire retrò, ma che nella realtà sono assolutamente forti di uno stile personale, voluto e ben definito.

Outbrain
{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento