Come arredare la casa in stile classico

Intramontabile arredamento classico. Quante volte ci siamo soffermati davanti alle vetrine dei negozi di arredamento e ci siamo chiesti: ma lo stile classico va ancora?

La risposta è sì, e lo sarà per sempre, in quanto lo stile classico asseconda un gusto che appartiene a moltissime persone, dalle fasce di età e dalla provenienza più diverse.

arredamento classico

arredamento classico

Se, da un lato, lo stile classico può sembrare molto serioso e legato ad un estetica ormai ‘passata’, nella realtà tante persone lo amano per il senso di sicurezza che emana, per la solidità degli elementi e per la sua capacità di non uscire dagli schemi.

Un’ulteriore ragione del successo dello stile classico risiede nella semplicità di inserimento, in quanto questo stile si compone di pezzi facilmente assimilabili fra di loro ed evita ogni incursione in cromatismi e geometrie particolari.




Vediamo assieme come arredare casa in stile classico, partendo dal suo cuore, ovvero dalla cucina.

Arredamento classico: consigli per arredare la cucina

La cucina in stile classico è solitamente composta da elementi realizzati in legno massiccio e caratterizzati da forme geometriche, ma non squadrate.

Gli accessori che definiscono l’insieme, quali staffe e pomelli sono spesso realizzati in metallo o in ceramica, mentre non di rado la superficie viene intagliata con decori semplici o con disegni che traggono ispirazione dalla natura.

Tutto ciò vale anche per il tavolo, che si presenta robusto e ben definito e per le sedie, le quali possono essere impagliate oppure offrire una comoda imbottitura nella seduta.

Arredamento classico: il soggiorno

Il soggiorno in stile classico guarda all’inserimento di un bel divano angolare, spesso rivestito in pelle, in ecopelle oppure in un tessuto dalle tinte delicate.




Completano l’insieme un tavolino basso e un sistema di porta tv creato a vetrinetta. Nel soggiorno in stile classico può trovare luogo una madia oppure una vetrinetta, atte ad ospitare piatti, bicchieri e stoviglie.

Una caratteristica dello stile classico deve inoltre essere ricercata nella colorazione tenue e mai satura delle pareti e in una scelta dei tessili estremamente semplice.

Arredamento classico: il bagno

Un bagno in stile classico chiede di essere arredato con sanitari a terra oppure a blocco e con un sistema di lavabo posizionato su un bel mobile in legno.

La scelta di apporre una specchiera con applique laterali e un mobile contenitivo in accordo con il lavabo completano la stanza con buon gusto.

Arredamento classico: la camera da letto

Ecco infine l’arredo classico della camera da letto. Questa stanza può ispirarsi allo stile nella scelta del letto, solido e realizzato in legno e nella preferenza accordata ad armadi in stile, caratterizzati da una forma morbida e strutturata.




La presenza di un tappeto è indispensabile, mentre le decorazioni possono affidarsi a quadri appesi alle pareti, alla carta da parati floreale e all’inserimento di soprammobili appoggiati alle mensole.

Come possiamo comprendere, lo stile classico è lo ‘stile’ per eccellenza, in quanto ogni variazione prende questa tipologia di arredo come base e come punto di riferimento.

Ecco che un arredamento classico si compone, in definitiva, di elementi che possono apparire retrò, ma che nella realtà sono assolutamente forti di uno stile personale, voluto e ben definito.

Outbrain
{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento

Risolvi il quiz * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.