Climatizzazione

Come rinfrescare la vostra casa in modo naturale senza condizionatore

Tanti suggerimenti e consigli pratici da seguire

Come rinfrescare casa? È arrivata ufficialmente la stagione calda, e ancora una volta molti di voi fanno fatica a stare al fresco nelle proprie case. Le unità di condizionamento dell’aria possono far lievitare le bollette nelle regioni con il clima più caldo, e non sono nemmeno la soluzione più ecologica.


Come rinfrescare la vostra casa senza aria condizionata

Ecco otto modi semplici e rispettosi dell’ambiente per mantenere la casa fresca senza dover azionare per forza il condizionatore.

Ricordatevi di aprire le finestre e areare la casa

A volte la reazione istintiva è quella di chiudere le porte e le finestre, e di alzare semplicemente l’aria condizionata a manovella.

L’istinto ci spinge a cercare di tenere l’aria calda all’esterno. Tuttavia, una buona corrente e flusso d’aria è un modo estremamente efficace per mantenere fresca la casa.

I nostri predecessori hanno sempre usato il vento per rinfrescarsi in un modo o nell’altro, semplicemente perché funziona.

Come rinfrescare casa
Come rinfrescare casa: areare bene è un consiglio da tenere sempre a mente

Dovete studiare la posizione della vostra casa: capire in che modo le brezze diurne tendono a soffiare, e cosa possa agevolare o ostacolare il flusso dell’aria vivacemente attraverso la vostra casa quando le finestre sono aperte.


Potete anche prendere in considerazione l’installazione di una banderuola da giardino o indicatore di vento o di un altro strumento nel vostro cortile per studiare la direzione del movimento del vento.

Riuscire a veicolare verso casa vostra una corrente d’aria accoppiata a un’adeguata ombreggiatura e ad altre strategie – può essere un grande passo verso il comfort quando la temperatura inizia a salire.



Il ventilatore, un amico prezioso

I ventilatori a soffitto e a pavimento possono creare una brezza artificiale quando il movimento dell’aria è limitato e richiedono molta meno energia per funzionare di un condizionatore.

Un buon ventilatore da soffitto non solo crea movimento, ma accelera anche la risalita di aria più calda verso l’alto, portandola lontanto dalle persone e dai vostri animali domestici in casa.

Assicuratevi di controllare l’interruttore sul lato del vostro ventilatore da soffitto che inverte la direzione di rotazione. Un orientamento è quello giusto se fa caldo, mentre l’altra direzione funzionerà  per spingere l’aria calda verso il basso, ideale nelle stagioni più fredde.

Gli swamp cooler, raffrescatori evaporativi con ventilatore

Gli apparecchi di raffreddamento evaporativo in inglese sono chiamati Swamp Cooler, letteralmente raffeddatori da palude.

Possono essere una soluzione molto conveniente per i climi più aridi dove l’umidità rimane generalmente più bassa. Queste unità tendono ad utilizzare solo un quarto dell’energia dei metodi tradizionali di condizionamento dell’aria e, come ulteriore vantaggio, non richiedono l’uso di clorofluorocarburi (CFC) tossici.

In poche parole, un raffrescatore evaporativo aspira aria calda dall’esterno attraverso un filtro umido. Il calore provoca l’evaporazione, riducendo la temperatura di quell’aria che viene poi fatta circolare da un ventilatore per raffreddare una stanza (o più stanze).


Sono disponibili soluzioni per tutta la casa, così come unità di dimensioni più piccole che non richiedono alcuna installazione e che hanno un costo relativamente basso.

Eccovi ad esempio alcuni modelli portatili disponibili anche su Amazon: https://amzn.to/3hIzPe8

Tenete fuori il caldo

Anche se può apparire in qualche modo in contrasto con la teoria della ventilazione, molte volte per ottenere un clima interno più fresco è necessario un isolamento migliore per bloccare il caldo fuori casa.

Questo può essere semplice come l’applicazione di paraspifferi intorno a porte e finestre per mantenere l’aria calda fuori e l’aria fredda all’interno, o come il rinforzo dell’isolamento all’interno delle pareti, una misura che andrà a beneficio della vostra casa anche nelle stagioni fredde.

Ad esempio con un cappotto termico sulla facciata, attività onerosa ma che può rientrare nei benefici delle detrazioni del bonus casa.

Come rinfrescare casa con il cappotto termico
Come rinfrescare casa: investire in un isolamento della facciata con un cappotto termico è un ottimo investimento


Per cominciare, cercatedi ricordare i consigli di base: tenete chiusa la canna fumaria del camino, chiudete le finestre che non sono esposte a correnti d’ aria che potrebbero rinfrescare e tenete la porta d’ingresso chiusa quando il sole splende da quel lato della casa.

State lontani dalla cucina

C’è un motivo se l’estate è la stagione dei barbecue. L’utilizzo di elettrodomestici per cucinare, come i fornelli o il forno, creerà un calore aggiuntivo all’interno della vostra casa.

Se state preparando cibi caldi in una giornata calda, cercate di aspettare che il sole inizi a tramontare, o considerate altri mezzi per cucinare, come ad esempio con piastre ad induzione o anche il microonde.

Mantenete le pentole e le padelle bollenti coperte per trattenere il calore, il che vi permette anche di cucinare i cibi in modo più efficiente.

evitate di cucinare se è troppo caldo
Come rinfrescare casa: meglio evitare di preparare piatti che richiedono cotture ai fornelli lunghe

Infine, controllate bene le bobine del frigorifero. Le bobine pulite aiutano il vostro frigorifero a funzionare con meno sforzo, il che significa meno gas di scarico e meno calore emesso.

Cercate di fare ombra

Tutti si battono per un parcheggio all’ombra del supermercato in estate. L’ombra naturale è uno dei modi migliori per rimanere freschi, e questo principio può essere applicato tanto facilmente a casa vostra quanto alla vostra auto.

Prendete in considerazione l’installazione di tende da sole su tutte le finestre che si affacciano a sud o a ovest, che sono le direzioni che permettono la massima esposizione al sole di giorno.

L’esposizione solare può essere ridotta fino al 77% con una corretta installazione, consentendovi di risparmiare fino al 33% dei costi di raffreddamento nelle aree temperate.


Utilizzare le tende per raffreddare

Per favorire un migliore isolamento, un modo semplice per evitare che il calore entri in casa è quello di tenere chiuse le tende.

Tende più pesanti sono più efficaci per limitare l’accesso dela luce del sole, ma ci sono molte opzioni alternative se questo non si adattano al vostro arredamento.

Prendete in considerazione l’installazione di persiane all’esterno della casa, o anche trattamenti per le finestre come vetri o ombreggiature che possono ridurre il calore solare senza lasciarvi nell’oscurità.

Un tetto bianco

Tutti sanno che indossare una camicia di colore scuro al caldo non fa altro che rendere più caldo, mentre una camicia bianca è molto meglio per mantenersi freschi.

Gli stessi principi che valgono per i vostri vestiti valgono anche per il vostro tetto: i colori più chiari riflettono meglio i raggi ultravioletti, limitando l’assorbimento del calore.

tetto bianco
Come rinfrescare casa: un tetto bianco è una ottima opzione per regioni molto calde

Molte università hanno condotto ricerche i cui risultati suggeriscono che i tetti dipinti di bianco potrebbero essere un passo avanti verso il contenimento dei consumi energetici e la lotta al riscaldamento globale.

Come rinfrescare casa: le considerazioni finali

Anche nei climi più caldi è assolutamente possibile rimanere freschi all’interno con il minimo utilizzo di aria condizionata.

Questi consigli non solo consentono di risparmiare denaro, ma sono un ottimo modo per assicurarsi che si faccia la propria parte per proteggere l’ambiente.

Con il riscaldamento globale che minaccia di aumentare i problemi di caldo in futuro, è fondamentale implementare soluzioni che si concentrino non solo sul comfort a breve termine, ma anche sull’impatto a lungo termine.

Altri consigli per rinfescare casa

Tanti suggerimenti per rendere più fresca la vostra abitazione in estate

Rossella Vignoli

Sono laureata in architettura presso la facoltà di Architettura di Genova e sono appassionata di soluzioni di arredamento di interni.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close