Colori

Come utilizzare i colori chiari in arredamento

Quali vantaggi portano e come utilizzarli in vari contesti di stile

Speciale colori chiari per arredare: bianco, beige, ecrù e grigio chiaro… Ma anche tutti i colori pastello.

In genere, in arredamento caratterizzano gli ambienti in stile moderno e contemporaneo.


I colori chiari sono una scelta piuttosto diffusa nell‘arredamento di casa perché sono in grado di riflettere la luce e rendere quindi più luminosi e spaziosi i vari ambienti.

Rappresentano quindi una scelta strategica soprattutto negli spazi ristretti che caratterizzano le case di nuova costruzione in ambito residenziale.

Molti credono che, optando su tinte chiare, sia facile creare un ambiente bello, accogliente ed elegante. Tuttavia, non bisogna dimenticare il rischio di ottenere un risultato piatto e freddo.

Ecco quindi una guida pratica su come effettuare la scelta più giusta per usarli in varie stanze e stili e contesti diversi.

Colori chiari in arredamento: quando sceglierli

Sono luminosi e quindi ottimi per far apparire gli spazi più ampi e ariosi. Sono perfetti quindi per arredare ambienti piccoli, ma anche mansarde, sottotetti e piani soppalcati. Inoltre, rappresentano anche la scelta ideale per quelle stanze che non ricevono molta luce naturale.


Vantaggi

Le sfumature cromatiche più chiare sono molto richieste nell’arredamento moderno e contemporaneo, specie negli spazi molto stretti in ambito residenziale.

D’altra parte, le tonalità chiare hanno la capacità di riflettere la luminosità, rendendo così gli spazi più ampi e ariosi.

Materiali

I materiali più indicati da abbinare alle colorazioni chiare sono i legni naturali e il vetro. Quest’ultimo, grazie alla sua trasparenza, ha la capacità di amplificare gli ambienti e renderli più ariosi.



Alleati perfetti per amplificare gli ambienti sono anche gli specchi, che riflettono la luce e danno quel giusto tocco di modernità.

Colori chiari in zona living

Inserire nella zona living articoli di arredo bianchi o dalle nuance chiare, permette di illuminare l’atmosfera con un’estetica vivida e lucente.

In arredamento classico

Per una casa in stile classico, oltre al bianco, si può puntare su tinte neutre come il beige, il grigio chiaro e il tortora. Per chi volesse osare, sono perfetti anche i toni pastello, come il rosa cipria, il celeste, il pesca e il verde salvia.

Pareti bianche o comunque molto chiare permettono di valorizzare un mobilio classico e restituiscono al tempo stesso un insieme gradevole e luminoso.

Colori chiari in cucina

Il total white è l’ideale per una cucina contemporanea, dalle linee essenziali e minimaliste.
Senza azzardare questa scelta estrema, le tonalità delicate, in cucina, permettono di creare un ambiente spazioso e pulito.


Del resto, il bianco è il colore simbolo di igiene e pulizia, due parametri fondamentali in questa stanza.

Si può inoltre giocare con gli abbinamenti.

Il grigio ghiaccio con il bianco è indicato per ricreare uno stile elegante. Ottima anche la presenza dell’acciaio, ad esempio per lavabo, cappa e piano cottura, perché dona maggiore luminosità. In un contesto total white, dettagli dorati sono utili per impreziosire l’ambiente e creare dei sapienti punti di luce.

Il bianco, insieme al legno chiaro, dona subito all’ambiente un effetto più rustico ma comunque elegante.

Puntando su toni pastello, l’azzurro chiaro, tipo color carta da zucchero, è molto originale per la cucina. Se correttamente bilanciato con il bianco, dà vita ad un ambiente giovanile e divertente, ideale per accogliere mobili dalle linee vintage.

colori chiari in cucina

Ottimo anche il verde salvia tenue, ovviamente abbinato ad un top bianco lucido.

Per creare un’atmosfera retrò, l’ideale in cucina potrebbe essere un rosa cipria chiarissimo, abbinato al bianco e al grigio chiaro di altri elementi d’arredo. L’accostamento equilibrato di questi colori è semplicemente perfetto.

Vi consigliamo di leggere il nostro approfondimento su come scegliere i colori delle pareti per la cucina anche grazie alla cromoterapia.


Colori chiari per uno stile moderno

In genere, per un arredamento moderno, le pareti chiare sono una buona scelta. Anche i mobili, di solito semplici, squadrati e lineari, sono in toni chiari.

In questo caso, per evitare il glaciale effetto total white, si può giocare su una sapiente combinazione tra il bianco e il grigio chiaro. Per le pareti, meglio prediligere un tono leggermente più chiaro in modo da non andare a creare un contrasto eccessivo.

In camera da letto

La camera da letto è l’ambiente dove ci si riposa. I colori chiari sono quindi la scelta perfetta per questa stanza perché creano un ambiente sereno.

Inoltre, essendo neutri, si prestano a molteplici accostamenti con varie tonalità in modo da personalizzare al massimo pareti e arredamento. Per rendere originale la propria camera da letto, pur mantenersi su tinte chiare, è possibile alternare il bianco ai toni pastello.

Per uno stile romantico, il color panna alle pareti è quello che meglio si presta ad essere personalizzato. Può infatti essere accostato ad altre tonalità pastello, come il rosa cipria, il celeste, il giallino pallido e il verde salvia chiaro.

Un’altra tinta chiara ideale per la camera da letto è senza dubbio il beige, magari accompagnato da panna, crema ed ecrù. Un insieme di sfumature avvolgenti che donano alla stanza un aspetto elegante e un’atmosfera accogliente.

Anche il grigio chiaro può essere ideale per caratterizzare la zona notte. Abbinato al più neutro bianco e al legno, grezzo o levigato, il grigio darà vita a suggestivi ambienti dal gusto scandinavo.

Cameretta bambini

I colori chiari sono fortemente consigliati anche per la camera dei bambini in quanto trasmettono sensazione di relax e tranquillità.


Cameretta bambini in colore chiaro

Oltre al classico bianco, vanno bene tutti i toni pastello. In tal caso, risulta particolarmente utile abbinare colori neutri ad elementi naturali, come il legno.

Colori chiari in ambienti piccoli

Sappiamo bene che i colori chiari rendono gli spazi più ampi e luminosi. Sono quindi la scelta ideale per valorizzare al meglio gli spazi di un soggiorno piccolo.

Per rendere visivamente più ampio e arioso uno spazio ristretto, tra le tinte chiare da utilizzare andrebbero considerate un bianco o un grigio chiaro, non solo per le pareti, ma anche per il divano ed altri elementi.

Colori chiari in arredamento e pareti

I colori chiari permettono di creare ambienti gradevoli, moderni e luminosi. Tuttavia, per evitare che possano risultare freddi o un po’ banali, vanno abbinati con un certo studio sapiente.

Ad esempio, in un soggiorno in cui predominano i toni del bianco, potremo scegliere un altro colore chiaro per una sola parete, magari poi da riprendere con altri complementi d’arredo, come tappeti colorati e cuscini.

Si otterrà così un effetto molto curato ma sempre molto lineare, luminoso e di ampio respiro. Parlando di colori chiari, oltre al bianco e alle sue varianti (come il panna e il crema…) è possibile optare anche per il beige, il grigio chiaro e tutte le tinte pastello.

Chi invece volesse puntare su una stessa tinta sia per le pareti che per gli arredi, sarebbe bene puntare comunque su diverse sfumature cromatiche della medesima nuance per non andare a generare un effetto troppo “piatto”.

Rischio “effetto freddo”

Se abbiamo optato per il bianco e ci rendiamo conto che l’effetto finale è troppo freddo e algido, quasi asettico, possiamo stemperarlo inserendo elementi in legno o dettagli in toni caldi, anche pastello.


Bastano anche pochi accessori. L’arredamento chiaro permette molta libertà negli accostamenti e nell’inserimento di arredi, luci e materiali.

Nello stile shabby chic

Peculiarità tipica dello stile shabby chic è la predominanza di tinte pastello. Rosa, celeste, verdino, giallo pallido, verde acqua… sono tutte tinte facilmente abbinabili ad altre tinte chiare come il bianco e il beige.

Come già detto, i colori chiari, oltre ad illuminare gli ambienti dilatandoli, suggeriscono anche una gradevole atmosfera pulita e rilassante.

stile shabby e colore chiaro
shabby chic

Gli ambienti arredati in stile shabby chic, risulteranno quindi, oltre che romantici e un po’ vintage, anche ampi e luminosi.

Colori chiari e stile scandinavo

La predominanza dei colori chiari nello stile scandinavo nasce dall’esigenza pratica di contrastare il buio invernale che per vari mesi all’anno e per molte ore al giorno caratterizza i Paesi del Nord.

Per rendere un luogo sereno e più luminoso, si scelgono quindi tonalità in grado di creare un’atmosfera calma, rilassante e, ovviamente, luminosa.

Per una casa in stile scandinavo, il bianco è sicuramente un must. Un colore standard molto classico adatto per ogni ambiente. Si può puntare su un look total white oppure giocare con abbinamenti con altre tinte e/o materiali diversi per l’arredamento.

Camera da letto in stile nordico
Camera da letto in stile nordico


Oltre al bianco, per lo stile scandinavo sono perfette le numerose sfumature di grigio. Ideali per per le pareti ma anche per tappeti, divani e altri complementi d’arredo. Il grigio, tra l’altro, sta molto bene con il bianco con cui è possibile creare raffinati giochi cromatici mixando le diverse nuance. Giocando anche con fantasie e decorazioni come le righe e i pois.

Lo stile scandinavo si caratterizza anche per i toni della natura: verde e marrone in particolare. Queste tinte, che ricordano ovviamente alberi e terre, vanno usati nelle loro gradazioni più chiare e, meglio ancora, se abbinate al legno.

In tali ambienti, perfetto può essere un parquet chiaro. La presenza di un legno chiaro la possiamo comunque portare in casa anche con elementi quali un tavolino, delle sedie, scaffali e librerie.

L’equilibrio con i toni scuri

Chi non volesse puntare solo sui toni chiari, per arredare casa può utilizzare sia le palette chiare che quelle scure.

L’importante è saper dosare bene le due categorie in parti uguali e in maniera equilibrata, ad esempio, prediligendo le sfumature chiare pareti e pavimentazione, oppure inserendo tocchi di colore chiaro nell’interior design, su mobili e accessori.

Altri approfondimenti sui colori

Tanti consigli da leggere

  • Pareti colorate: come scegliere la tonalità più adatta
  • Tutto sui colori scuri in arredamento
  • Colore lilla come si ottiene, quale uso consigliato nelle pareti e negli ambienti di casa
  • Pittura effetto spugnato: la guida alle spugnature delle pareti
  • Pareti grigie: come abbinarle agli ambienti e allo stile
  • Verde, dalla natura il colore più fresco per arredare
  • Colori caldi: quali sono? come utilizzarli nell’arredamento
  • Viola: colore dai significati profondi e molto fashion
  • Speciale sul color tortora, come si ottiene, quali codici ha e che mobili scegliere come abbinamento.
  • Il ritorno del colore giallo nell’arredo: dal vitaminico alla tinta senape
  • Come abbinare il colore marrone nei rivestimenti e nell’arredo di casa
  • Come abbinare il colore grigio nell’arredo della casa
  • Un colore caldo ed avvolgente per la vostra casa, il bordeaux
  • Eccovi tutti gli abbinamenti migliori per il colore amaranto nell’arredamento di casa

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button