Arredare un monolocale di 20 mq

È possibile vivere in uno spazio di 20mq? Certo. Ma è possibile vivere bene in un monolocale di 20mq? Anche in questo caso la risposta è affermativa; scegliendo l’arredamento giusto e usando alcuni accorgimenti smart, un monolocale di appena 20mq si può trasformare in una piccola alcova comoda e bella.

Monolocale

Certo, è difficile dare consigli su come arredare un monolocale di 20mq quando non si ha mai fatto questa esperienza; io però mi posso considerare un’esperta del campo perché durante i miei studi ho vissuto in una mini mansarda di queste dimensioni e conosco tutti i trucchi per rendere vivibili quei pochi metri di spazio vitale.

SCOPRI: Come arredare una mansarda

Suddividere gli Spazi




Il primo tip utile per arredare un monolocale di 20mq è suddividere gli spazi in maniera intelligente, utilizzando mobilia multiuso e trasformabile, oltre a complementi di arredo funzionali. Un’abitazione vivibile necessita di uno spazio per dormire, uno spazio per cucinare/mangiare e una zona giorno per il relax; per condensare tutto questo in un monolocale bisogna pensare alle proprie priorità e capire quali attività richiedono più spazio.

Ad esempio, un single in carriera che non mangia quasi mai a casa non avrà bisogno di una zona cucina molto sviluppata, ma necessiterà di uno spazio per lavorare al computer; così come una persona che dorme molto e ha problemi alla schiena preferirà dedicare più attenzione alla comodità del letto e della zona per dormire.

Gli spazi di un monolocale sono un tutt’uno, ma si possono trovare degli escamotage per dividerli comodamente; utilizzare una tenda che divida la zona giorno dalla zona notte è un ottimo modo per creare ambienti separati in un monolocale.

La Zona Giorno

La cucina di un monolocale dovrà essere ridotta all’osso: frigorifero, lavandino e zona cottura sono le cose indispensabili di una cucina ottimale, ma tutto il resto può essere accantonato. La cucina sarà a parete, quindi non occuperà troppo spazio; il tavolo, invece, necessita di una maggiore attenzione.




La soluzione migliore per un monolocale è un piccolo tavolo a ribalta da parete, che si può aprire al momento dell’uso e chiudere quando non serve più; anche delle sedie pieghevoli andranno benissimo e potranno essere appese alla parete dopo l’uso. Altrimenti si potranno usare degli sgabelli con contenitore incorporato, ottimi per contenere accessori.

LEGGI ANCHE: Come dividere la cucina dal soggiorno

La Zona Notte

Nella zona giorno includiamo anche il soggiorno e lo spazio living; di solito in un monolocale questo coincide con la zona notte, ma dipende dalle proprie preferenze e disponibilità. Se si ha la possibilità di installare un letto sopraelevato questa è la soluzione migliore per un monolocale: sopra ci sarà il letto a soppalco, sotto si potrà mettere un divanetto o una poltroncina per il relax diurno, ma anche una scrivania e varie mensole.

Altrimenti si consiglia di optare per un divano letto, che verrà aperto di notte e chiuso di giorno. Il divano letto futon è comodo e occupa poco spazio, ma ci sono davvero molti divani trasformabili in commercio tra i quali scegliere. Eventualmente si può pensare a un letto sempre aperto da trasformare in divano con qualche cuscino messo ad arte.




Per il guardaroba ci sono due soluzioni da seguire: trovare un armadio ad ante rigorosamente scorrevoli che si sviluppa in altezza o optare per uno stand appendiabiti a vista (i migliori hanno le rotelle, una rastrelliera per le scarpe e l’altezza regolabile). Lo stand appendiabiti può anche essere appeso al muro per risparmiare spazio.

Su questo tema ecco altri approfondimenti da leggere:

Outbrain
{ 0 comments }

KIWANI DOLEAN

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento

Risolvi il quiz * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.