Arredamento minimal per la casa: consigli ed ispirazioni

Arredamento minimal: lo stile minimale si presenta come una parola d’ordine emergente in interior design, quindi come la tendenza che più caratterizzerà ogni stanza della nostra preziosa abitazione.

Le caratteristiche di questo stile vanno ricercate in una purezza di insieme immediatamente percepibile, dove la filosofia ‘less is more’ spicca sulle decorazioni ridondanti e sull’introduzione di molti elementi all’interno della casa.

Se amate lo stile di arredamento minimal eccovi alcuni consigli utili da seguire con foto di esempi delle varie stanze della casa.

Arredamento minimal: il soggiorno

Soggiorno minimal

Può un soggiorno essere minimal e accogliente al tempo stesso? Certo che sì. Molti associano il termine minimal a una freddezza estetica e a una mancanza di accoglienza, eppure in realtà il minimalismo nell’arredamento non è necessariamente freddo come si potrebbe pensare.




Minimal in architettura vuol dire linee pulite e pure, presenza dello stretto necessario, ordine e sintesi.

Questo non significa che un soggiorno arredato in stile minimal non possa essere confortevole e caldo, bello da vedere e bello da vivere.

  • Ogni materiale può essere minimal, anche il legno dalle sfumature profonde; tutto dipende da come viene declinato.
  • Un soggiorno minimal è spazioso, arioso e luminoso; offre un’esperienza di relax tranquilla e colma di pace, dove lo sguardo scivola dolcemente sui mobili e sui complementi di arredo ed è completamente appagato. Minimal vuol dire anche elegante, chic, mai caotico.

Le Basi del Soggiorno Minimal

I mobili chiave di un soggiorno sono sicuramente le sedute (dal divano alle poltrone), un tavolo basso per il caffè, uno spazio per la televisione e una zona per i libri, i vinili e tutto quello che è  funzionale al rilassamento e piacevolezza intellettuale.

In un soggiorno minimal questi mobili assumo un significato particolare e vanno scelti con cura e con attenzione, in modo da dare immediatamente l’idea di pace e casa.




  • Un grande divano chiaro disseminato di morbidi cuscini di tonalità accesa e contrastante può essere il pezzo forte del soggiorno minimal, con un contorno discreto.
  • Un tavolino da caffè basso, poco elaborato, con un piano in vetro dal design moderno.
  • Un tappeto a pelo lungo, morbidissimo e discreto, dello stesso colore del divano; un mobile per la tv in legno lucido.
  • Una libreria dalle linee essenziali e pulite.

Tutto quello che gira intorno al soggiorno minimal

E poi una serie di complementi d’arredo mirati: un grande quadro astratto alla parete, ad esempio, una pianta in un vaso bianco, delle tende di tessuti impalpabili.

Anche l’illuminazione fa la sua parte: le lampade da terra sono molto apprezzate in un soggiorno minimal, così come dei lampadari moderni dalle forme originali.

Per un soggiorno ancora più accogliente si può pensare ad un caminetto con vetro, tutto da ammirare.

Il soggiorno minimal è arredato con il massimo gusto e con la discrezione di chi sa che non è necessario riempire una stanza all’inverosimile per ottenere un arredamento raffinato e piacevole a trecentosessanta gradi.




Perché la vera essenza del minimal è proprio questa: less is more.

Consiglio: eccovi anche i nostri suggerimenti su come arredare il soggiorno in stile nordico

Arredamento minimal: la camera da letto minimalista

arredamento minimal camera da letto minimalista

arredamento minimal: esempio molto bello di Camera da letto minimalista:

Il minimal conquista la camera da letto ispirandosi al mood contemporaneo, quindi introducendo elementi che sono debitori della geometria più pura e, per certi versi, raffinata.

Ma come si può leggere questo stile? Semplicemente attraverso l’introduzione di pochi e mirati elementi, i quali sono sufficienti per regalare funzionalità agli abitanti e si propongono lo scopo di arredare gli spazi lasciandoli liberi di respirare e di manifestare la bellezza intrinseca degli oggetti inseriti.




La camera da letto minimalista è un ambiente sofisticato e ispirato da una geometria essenzialmente pura.

Per ricreare questo stile si devono preferire pochi, ma ben selezionati elementi, i quali sapranno diffondere un’estetica rigorosa attraverso la loro presenza.

Ecco alcuni consigli per arredare la camera da letto in stile minimalista.

Arredamento minimal: i colori per la camera minimal

Partiamo innanzitutto dal colore delle pareti e dalla rifinitura del pavimento, anime della stanza e componenti che possono determinare fin dall’inizio lo stile imperante.




  • I colori minimalisti attingono alla palette dei bianchi, preferendo le versioni ottiche e fredde alla soluzioni calde. Anche i grigi sono contemplati, così come il nero e il rosso scuro.
  • E’ fondamentale che ogni colore non venga scelto in una variante satura, ne tanto meno in una soluzione ‘calda’. Lo stile minimalista ama il rigore e la semplicità e i colori ne sono il veicolo primario.
  • La scelta dei rivestimenti dei pavimenti può rivolgersi al legno, meglio se in accordo con le tinte delle pareti.
  • Anche in questo caso i materiali lignei possono essere scelti in varianti opache oppure in versioni naturali dipinte con la stessa palette di colore delle pareti, per creare un minimalista effetto di continuità.

Una volta definiti il colore delle pareti e il rivestimento del pavimento, si può pensare al mobilio da inserire.

Arredamento minimal – i mobili per la camera: il letto

Iniziamo dal letto, cuore pulsante della camera.

Le strutture del letto si presentano geometriche, seguono gli angoli delle pareti che le accolgono e non autorizzano incursioni nei decori.

Lo stesso tratto vale per i comodini di accompagnamento e per le eventuali poltrone imbottite poste a completamente della camera da letto.




I complementi assecondano lo stile, per cui appendiabiti, tappeti, orologi e altri elementi di definizione si propongono eclettici ma infinitamente sobri, abili nell’assecondare con i loro colori e la loro forma razionale l’insieme stilistico dell’intera camera da letto dalla tendenza minimal.

Molti sono i modelli minimalisti che si possono incontrare in commercio, caratterizzati da un design pulito, geometrico e piuttosto rigoroso.

Le linee della testata e della coda del letto sono spesso squadrate e le gambe sono realizzate in accordo, proponendosi snelle e affusolate.

Scegliere un letto di questa tipologia può essere considerato una sorta di ‘investimento’, in quanto si tratta di un elemento piuttosto neutro e facile da svoltare se un giorno ci si desidera avvicinare ad altri stili.

Può anche essere presa una scelta diversa,  come ad esempio quella orientale con il tipici letti giapponesi con futon e tatami.




Arredamento minimal – i mobili per la camera: l’armadio

Gli armadi seguono la perfetta geometria delle pareti, per cui salvaguardano spazio e si propongono completati con eclettici dettagli metallici, oppure lasciati ‘al vivo’, quindi privi di maniglie o di decorazioni di sorta.

La definizione degli armadi segue la scelta del letto e dei comodini, elementi che rappresentano il cuore della camera da letto. Il settore degli imbottiti propone soluzioni minimal di ultima generazione, bellissime nella loro estetica asciutta e definite da una palette di colori ispirata.

Le cromie della stagione spaziano dalla palette deimarroni fino alla dolcezza dei verdi antichi, come il salvia e l’acqua marina polverosa.

La camera da letto minimalista può presentare una cabina armadio integrata, realizzata in cartongesso.




Chi ha la fortuna di possedere una stanza adibita a cabina armadio non deve preoccuparsi, ma tutti coloro che hanno la necessità di inserire l’armadio nella camera da letto possono assecondare lo stile minimal attraverso la creazione di cabine armadio inserite nelle strutture delle pareti, quindi realizzate a scomparsa con materiali intelligenti come il cartongesso o il legno bianco.

Questa scelta, conveniente e funzionale, permette di creare un vero e proprio guardaroba su misura, da dipingere in armonia o in contrasto cromatico con il mobilio che lo circonda.

Consiglio: leggete anche questo approfondimento di dettaglio sugli armadi in cartongesso come consiglio.

Arredamento minimal – i mobili per la camera: i comodini ed i tappeti

I comodini possono essere costituiti da due semplici mensole e il sistema di illuminazione deve guardare ad elementi di design, affusolati e dal chiaro impatto geometrico.




Se la camera da letto in stile minimalista si presenta di grandi dimensioni è possibile introdurre al suo interno una poltrona di design, un oggetto che offre un’estetica chiara e accresce il pregio stilistico dell’ambiente in un attimo.

In ogni caso non dimentichiamo mai di introdurre un tappeto di ottima qualità, a pelo corto e realizzato in fibre naturali.

Oltre a proteggere il pavimento, questo elemento mette in pratica una vera e propria barriera acustica contro l’esterno, assicurando un riposo più completo e una privacy più rigorosa, complemento ideale quindi nella vostra camera da letto minimalista.

Eccovi altri stili di arredamento da approfondire:

{ 0 comments }

KIWANI DOLEAN

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento

Risolvi il quiz *