Porte

Come scegliere le migliori porte scorrevoli per la vostra casa

Tipologie, principali ambiti di impiego, pro e contro, costi

Speciale porte scorrevoli.
Sempre più richieste e proposte in fase di ristrutturazioni edilizie, le porte scorrevoli donano un aspetto più moderno ed elegante agli ambienti e soprattutto consentono di risparmiare tantissimo spazio.

Ecco i nostri consigli per scegliere al meglio le porte scorrevoli in base allo stile della casa e alle vostre esigenze di spazio. Vediamole più nel dettaglio per scoprire pro e contro.


Porte scorrevoli: cosa sono

Le porte scorrevoli, a scomparsa o meno, sono la soluzione tecnologica e innovativa che va a sostituire le classiche porte a battente.

Spesso utilizzate per ripostigli e cabine armadio, rappresentano un ottimo alleato per chi ha poco spazio e deve ottimizzare al massimo.

Di vario genere e in qualsiasi materiale, rappresentano un elegante elemento di design.

Questa tipologia di porte mobili rappresentano la miglior soluzione per chi deve fare i conti con problemi di spazio fra le diverse stanze e deve quindi ricercare e preferire soluzioni prive di battente.

Se state pensando di ristrutturare casa, questa può essere una buona occasione per valutare l’inserimento di queste porte.

Consiglio: vi consigliamo di leggere anche il nostro speciale sulle finestre scorrevoli.


Come funzionano

In linea di massima sono elementi nati per assecondare le esigenze di volume che una normale porta a battente spesso richiede.

La loro estetica spesso si avvicina al gusto essenziale, ma grazie a proposte di finitura multiple esistenti in commercio, oggi è possibile unire estetica e funzionalità.

Le porte scorrevoli sfruttano un meccanismo che porta la sezione di apertura a scorrere a filo della parete, mediante l’inserimento di speciali binari. 



Si tratta di meccanismi semplici, che regalano anche un’estetica efficace nell’allargare otticamente le stanze dell’abitazione.

Come scegliere le migliori porte scorrevoli
Come scegliere le migliori porte scorrevoli per risparmiare spazio

 

Porte scorrevoli: praticità e design

Aiutano a salvaguardare lo spazio e permettono agli abitanti di procedere con una migliore e più efficace definizione dell’arredo.

  • Queste porte scorrono infatti all’interno di un controtelaio e quindi non attuano un ingombro esterno.
  • Molte volte l’introduzione del controtelaio potrebbe essere impossibile per questo le soluzioni di arredo stanno diventando sempre più creative.
  • Oggi si presentano sempre più contenute nei volumi e in grado di installare perfino i radiatori nel complesso della porta.

Vediamo ora le tipologie più importanti di porte scorrevoli.

Tipologie

Le porte scorrevoli fondamentalmente possono essere di 2 tipi:


  • esterne al muro
  • a scomparsa

porte scorrevoli interno

Porte scorrevoli esterno muro

Sono le porte più classiche e quelle più semplici dal punto di vista dell’installazione in quanto non richiedono lavori in muratura a supporto.

L’apertura della porta avviene attraverso uno scorrimento lungo la parete. Questa tipologia è la più facile da installare ma occupa più spazio. La parete su cui deve scorrere l’anta deve infatti essere lasciata libera.
In questo caso, il binario entro il quale la porta scorre può essere montato sia sul soffitto che direttamente sulla parete. Può rimanere a vista oppure nascosto da una mantovana.

Sono la soluzione ideale per chi non vuole apportare eccessive modifiche.

  • Sono molto scenografiche, in quanto il controtelaio è esterno alla parete e può consistere anche in un binario metallico.
 porte scorrevoli esterno muro
Esempio di porte esterno muro

In commercio possiamo reperire diverse tipologie di porte scorrevoli da interno.

  • Le soluzioni possono iniziare con proposte contenute, che vantano misure di 70, 80 oppure 90 cm. Troviamo anche porte dalle misure e dalle proporzioni scenografiche, larghe fino a 2.40 metri. Generalmente vengono sfruttate per dividere e separare gli ambienti principali dell’abitazione.
  • L’introduzione delle soluzioni da interno può interessare le aree chiave della casa. Si rivelano essere particolarmente utili anche nella definizione di spazi che per loro natura sono contenuti nelle dimensioni.
  • Si tratta dei ripostigli o delle cabine armadio, porzioni di abitato dove una porta battente potrebbe risultare ingombrante.
  • Le porte da interno possono essere realizzate con pannelli ciechi, quindi completamente chiuse, oppure con pannelli aperti, che prevedono lastre di vetro inserite nel telaio.
  • Questa seconda soluzione è preferita da chi deve fare i conti con una condizione di scarsa luminosità, perché in grado di creare dei pozzi di luce.

Porte scorrevoli da interno

Porte scorrevoli a scomparsa

Le porte a scomparsa, come suggerisce il nome, una volta aperte non sono visibili.

In questo caso, l’apertura della porta avviene all’interno della muratura tramite un apposito sistema denominato “controtelaio”.


Anche chiamate “porte scorrevoli ad interno muro”, si tratta della tipologia più richiesta. Le porte scorrevoli a scomparsa, oltre ad essere molto belle esteticamente, sono anche più resistenti.

Inoltre, sono ottime per avere il massimo dello spazio. Con questo tipo di porta, la parete all’interno della quale la porta scorre rimane libera e può così ospitare vari elementi di arredo. Di contro, al suo interno non potranno invece essere presenti impianti, prese, cavi, interruttori, tasselli per mensole etc…

In entrambi i casi, le porte scorrevoli possono essere ad una o due ante in base alla larghezza della parete.

  • Sono nascoste nella parete, ovvero riposte in fessure appositamente costruite all’interno delle stesse pareti. Si tratta in questo caso delle porte a “scrigno“, dal nome dell’azienda che le ha ideate.
  • La porta scorrevole a scomparsa richiede un’opera in muratura ed ha quindi un costo di posa in opera maggiore delle porte esterno muro.
  • Per quanto riguarda la forma, possono essere dotate di cornici oppure presentare una minimale estetica a filo muro, ovvero scomparire nella parete esterna regalando un bell’effetto essenziale alle stanze dove vengono introdotte.
porta scorrevole a scomparsa
Esempio di porta scorrevole a scomparsa

Anche le maniglie possono essere di diversa fattura,tuttavia la scelta più comune si basa sull’inserire delle prese che ne aumentano l’aspetto minimale e anche la funzionalità.

Queste porte possono essere dotate di maniglie più o meno classiche, sistemi di apertura a incastro, ma anche di semplici elementi metallici che facilitano l’apertura e la chiusura.

porte scorrevoli

Oltre a queste macro categorie, vi sono poi altre tipologie di porte scorrevoli.

Porte scorrevoli a libro

Il movimento di scorrimento avviene in contemporanea ad uno spostamento dell’anta stessa. Il fissaggio sul binario è solo in determinati punti.
Questo tipo di soluzione viene spesso adottata per le cabine armadio e per gli spazi molto ridotti dove è impossibile utilizzare la versione ad incasso.


Porte scorrevoli con binario a soffitto

Inserito nel soffitto, il binario diventa quasi invisibile. Ecco una soluzione molto elegante e di minor impatto sull’estetica della porta stessa. La scelta ideale per gli ambienti più minimalisti. Si tratta della soluzione più semplice da adottare quando si ha un controsoffitto.

Porte scorrevoli a filo muro

Questo genere di porte si integrano perfettamente con la parete grazie all’impiego della stessa finitura superficiale della parete.

Per questa soluzione la parete deve essere perfettamente liscia e priva di qualsiasi dettaglio decorativo.

Porte scorrevoli per pareti curve

Di certo si tratta di un caso particolare. Per questo tipo di superfici le porte scorrevoli rappresentano il sistema d’apertura migliore.

Nella versione curva sono disponibili porte scorrevoli in vari materiali, compresi legno e vetro, sia del tipo da incasso che scorrevoli esterne.

Utilizzi delle porte scorrevoli

Le porte scorrevoli possono essere impiegate come un qualsiasi tipo di altra porta, per delimitare gli ambienti più diversi.

Rappresentano la soluzione ideale quando si hanno spazi ridotti.
Inoltre vengono spesso impiegate anche per dividere spazi unici come ad esempio l’open-space. Ed anche per ambienti particolari come ripostigli e cabine armadio.

Pro e contro

Per decidere se installare o meno una o più porte scorrevoli, passiamo ora in rassegna i pro e i contro.

Vantaggi

I vantaggi di una porta scorrevole sono tanti:


  • risparmio di spazio
  • possibilità di separare due spazi senza però dividerli completamente (es. cucina e zona living)
  • modernità ed eleganza al tempo stesso
  • possibilità di realizzare armadi a muro o cabine armadio
  • presentano tecnologie e design innovativi adattabili a qualsiasi abitazione
  • possibilità di installare motori o ammortizzatori

Svantaggi

E dopo tanti pro, passiamo alle note dolenti:

  • costo elevato
  • manutenzione annuale dei binari
  • serve una parete molto spessa e priva di impianti e tubazioni
  • non isolano quanto le porte tradizionali
  • non è possibile sfruttare la parete dove alloggia il controtelaio

La scelta dei materiali

Per quanto riguarda i materiali di realizzo, in commercio si incontrano porte scorrevoli di molte tipologie.

  • legno
  • alluminio
  • plastica
  • vetro
  • a specchio

L’anta della porta scorrevole può essere liscia oppure suddivisa in pannelli.

  • Negli ambienti industrial o rustici si ricorre all’impiego di metalli pesanti e di legni massicci.
  • Nelle proposte di arredo moderno e minimal si sfruttano metalli leggeri, plastiche di nuova generazione e spessori minimi.
  • Sono davvero svariati i materiali impiegabili, ma questa tipologia di porte così leggere chiede di base di associarsi ad un impiego coerente dei materiali. È fondamentale difatti non richiedere troppi sforzi durante le operazioni di apertura e di chiusura.

Le migliori porte mobili per la casa possono anche essere dotate di serratura e realizzate in versioni speciali, quindi come porte blindate o frangifuoco.

Le prime sono ideali per gli ingressi, mentre le seconde per essere posizionate nelle zone dove ci sono caldaie o sistemi di riscaldamento particolari.

In legno

Uno dei materiali più richiesti che può essere “declinato” in tantissime varianti: legno massello, lamellare, tamburato, laccato etc…

L’eventuale decorazione può essere tinta su tinta con parti in rilievo o accostando materiali e legni diversi.

In vetro

La scelta ideale per dare più luce alla casa e ampliare – quantomeno a effetto ottico – gli spazi.

Le porte in vetro trovano largo impiego soprattutto negli ambienti lavorativi. Il loro stile ben si addice infatti agli uffici moderni.


Per esigenze di privacy è inoltre possibile utilizzare un vetro satinato o lavorato in modo tale che non sia possibile vedere al di là di una porta chiusa.
La porta in vetro ben si presta per essere decorata con disegni, scritte e quant’altro.

porte scorrevoli da interno

Prezzi delle porte scorrevoli

Fornirvi un prezzo medio  non è molto semplice.

Il prezzo delle porte scorrevoli varia in base a diversi fattori: tipologia, materiale, caratteristiche estetiche, dimensioni, marca ed eventuale intervento murario.

Il prezzo dipende molto dalla tipologia del materiale scelto, dal modello, se esterno muro o a scomparsa, dalla messa in opera.

Orientativamente si parte da una base di 300-400 euro per arrivare a migliaia di euro.

  • dalle soluzioni Leroy Merlin al costo di qualche centinaio di euro
  • sino ad arrivare alle migliaia di euro in caso di soluzioni realizzate su misura.

Porte di design: esempi

Scopriamo adesso alcune delle soluzioni  di porte mobili di design più interessanti:

Graphis

Un vero e proprio sistema di ante commercializzato da Rimadesio.

  • In profilato di alluminio, è dotato di un meccanismo di scorrimento silenzioso e a prova di polvere. Si trovano varie misure standard ma può essere anche eseguito su misura.
  • Moltissime le finiture della porta, dal vetro all’essenza.
rimadesio
Sistema Graphis di Rimadesio


Potete scoprite qui il resto del catalogo Rimadesio e la storia di questo prestigioso brand.

Vela

Anche la porta blindata può diventare scorrevole.

  • Il modello “Vela” della serie Synua, proposto da oikos, è caratterizzato dalla possibilità di utilizzare lo stesso rivestimento della parete.
  • Queste caratteristiche, insolite per una porta blindata, permettono di inserirla anche internamente, per proteggere stanze o caveau.
oikos porta scorrevole
Porta scorrevole Vela di oikos

Albed

Punta sulla trasparenza del vetro a tutt’altezza per vere e proprie quinte scorrevoli.

  • Ha messo a punto il prodotto “Vista” per chiudere sia cabine armadio che stanze. Si presta anche a fare da parete di una stanza e non solo come apertura.
albed
Parete di vetro Vista di Albed

Laura Meroni

il marchio adatto a chi vuole delle porte scorrevoli di altissimo artigianato, ma di produzione industriale.

  • La cura dei particolari costruttivi e la finitura accurata ne fanno un prodotto elegante e adatto ad ogni ambiente.
  • Il modello bd16s ne è l’esempio più raffinato.
bd16s di laura meroni
Bd16s di Laura Meroni: un particolare della finitura

Silvelox

Il modello “Domina” di Silvelox invece è perfetto per ogni ambiente e stile.

  • Grazie all’ampia gamma di finiture, riescono a “mimetizzare” la porta anche in presenza di situazioni difficili.
  • Inoltre il binario è a scomparsa: il meccanismo di scorrimento è nascosto direttamente nell’anta, permettendo flessibilità nel fissare la porta a pavimento o a soffitto.
 porte scorrevoli
Modello Domina della serie Skin di Silvelox


Porte scorrevoli Bricoman

Ecco alcune soluzioni economiche:

  • Porta da interno Contract Effebiquattro bianca, scorrevole interno muro, 210×80 cm, 202,00 euro
  • Porta da interno Anna in abete massello, scorrevole interno muro, 210×80 cm, 169,00 euro
  • Porta da interno grezza, scorrevole interno muro, 210×80 cm, 119,00 euro
  • Porta in vetro temperato satinato, scorrevole esterno muro, 215×90 cm, 110,00 euro

Porte scorrevoli Leroy Merlin

Soluzioni economiche anche da Leroy Merlin. Ecco qualche esempio.

  • Porta scorrevole con binario esterno Moma Easy in legno, binario nascosto 91×221 cm, 340,90 euro
  • Porta scorrevole con binario esterno Space Lac Tda in legno, binario nascosto, 101×230 cm dx, 489,90 euro
  • Porta scorrevole con binario esterno Space Matrix Qdra in legno, binario nascosto 101×230 cm sx, 509,90 euro
  • Porta scorrevole con binario esterno Space Cacao Tda in legno, binario nascosto 101×230 cm dx, 489,90 euro
  • Porta scorrevole con binario esterno Atena in cristallo, Kit 2, 86×215 cm, 289,80 euro
  • Porta scorrevole con binario esterno Urban in vetro, Kit Lux, 88×215 cm dx, 709,90 euro

Porte scorrevoli Scrigno

Di elevata qualità – e di conseguenza di altro prezzo – le porte scorrevoli di Scrigno, che ha rivoluzionato la sua offerta di gamma lanciando sul mercato due nuove linee di porte scorrevoli e a battente, COMFORT e TRESOR. Le porte scorrevoli Scrigno sono in grado di rispondere alle esigenze di chi cerca soluzioni semplici ed eleganti per ottimizzare gli spazi della propria abitazione o ufficio.

Ecco le linee di Scrigno.

Comfort

La linea Comfort offre un ventaglio di porte scorrevoli sobrie ed eleganti, in linea con le esigenze di arredamento di interni.
Due i modelli proposti: Prima, versione con anta liscia, e Sound, impreziosita da due inserti orizzontali in acciaio satinato.
Le porte scorrevoli Comfort sono pensate per i controtelai Scrigno, sia nella versione anta singola che doppia.

Comfort Luce

Modello che comprende un’anta con pannello centrale in vetro acidato che ne esalta la leggerezza compositiva. Le linee rigorose esaltano la geometria impeccabile delle forme della porta.

Luminosità potenziata e massima privacy.

Trésor

Nuova gamma proposta in due versioni: Pure con anta liscia, e Linea con anta a due fresate orizzontali. Per tutti i modelli sono disponibili i controtelai Essential scorrevole.
Le porte Tresor vengono proposte nelle finiture laccato opaco e frassino poro aperto laccato, con 8 Ral standard. Massima possibilità di personalizzazione attingendo dall’intera gamma colore RAL. Possibilità di scelta anche della versione laccata lucida.

Comfort XTERNA

Comfort XTERNA è una soluzione studiata per separare gli ambienti anche laddove non ci sono spessori né dimensioni di parete congrui per l’inserimento di un controtelaio con porta a scomparsa.


Porte scorrevoli Ikea

Può sembrare strano e in tanti vanno alla ricerca, ma il colosso svedese non produce porte scorrevoli.

Altre idee per le porte ed infissi di casa

Ecco altri approfondimenti da leggere sul tema della scelta delle porte per l’arredamento della vostra casa:

E per ottimizzare al meglio gli spazi, ecco altri utilissimi post da cui prendere spunto:

[amz-related-products search_index=’All’ keywords=’libri arredamento’ unit=’list’]

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button