Consigli su come scegliere la migliore porta per il vostro bagno

Speciale porta bagno: scoprite la nostra guida alla scelta della porta più adatta per il vostro bagno.

Una scelta importante

Le porte del bagno sono elementi importanti, in quanto definiscono l’estetica dell’ambiente ma assicurano anche la giusta privacy agli abitanti.

In commercio esistono dei modelli splendidi, che sanno assecondare sia le versioni di bagni più minimal e contemporanei, che gli ambienti dal sapore più rustico e romantico.



porta bagno

Porta bagno: elemento molto importante nella scelta dell’arredamento del vostro bagno

Le soluzioni più innovative si possono incontrare nelle porte scorrevoli, soprattutto realizzate in vetri temperati e plastiche di ultima generazione, che sfruttano le sezioni delle pareti per non rubare volumi e quindi rendere gli spazi del corridoio di più ampio respiro.

Qualsiasi sia la scelta stilistica, le porte del bagno devono però presentare delle caratteristiche speciali, in quanto si tratta di serramenti inseriti in un ambiente umido.

Per questo motivo, i materiali migliori vanno ricercati nelle plastiche di ultima generazione, che permettono alle porte di asciugarsi in un baleno e le rendono inattaccabili da muffe e batteri.

Anche il legno può essere scelto come materiale per le porte del bagno, ma il suo rivestimento deve essere impermeabile per evitare che la struttura venga danneggiata dall’alto grado di umidità presente nell’ambiente.

Le porte di ultima generazione rispondono alla perfezione a questi requisiti e si adattano al vostro  bagno con la massima funzionalità.

Vediamo ora una panoramica delle soluzioni più diffuse, cominciamo da quelle scorrevoli.



Porta scorrevole per il bagno

Il principio della porta scorrevole anche per il bagno è quello di scivolare su una guida. E’ ideale in questo ambiente dove ogni metro quadrato conta dato che ottimizza lo spazio disponibile rimuovendo l’ area di rotazione di una porta tradizionale.

In molti casi, si tratta di porte ad ante, che completano il bagno in modo classico ma che personalmente eviterei per il funzionamento non ottimale.

Possono anche essere utilizzate come la forma parete divisoria, per separare gli spazi del bagno o per chiudere la cabina della doccia.

Nella scelta della porta scorrevole del bagno è necessario tenere in  molta considerazione i materiali, il tipo di installazione e il tipo di guida, vediamo insieme tutte le opzioni.

I materiali

Il materiale di una porta scorrevole del bagno deve essere resistente all’ umidità. Fra i materiali che hanno queste caratteristiche la scelta varia in base al  budget e al gusto personale, vediamo alcune opzioni.

  • Il legno massello, robusto e caldo con tante finiture  possibili;
  • L’ alluminio, robusto e leggero, ma che isola meno il bagno;
  • Il vetro sia minerale che acrilico. Per preservare l’intimità nel bagno meglio sceglierlo smerigliato o colorato o serigrafato.

I tipi di installazione delle porte scorrevoli

Esistono due tipi principali di porte scorrevoli per il bagno, a parete o a scomparsa.

La porta scorrevole a parete è più facile da installare rispetto ad una porta scorrevole a scomparsa, in particolare nei lavori di ristrutturazione.

  • La prima scorre lungo la parete e la guida rimane visibile o nascosta in un involucro;
  • La porta scorrevole a scomparsa invece scorre all’ interno del muro e scompare completamente nello spessore della parete divisoria per un design molto puro.

Personalmente ho scelto per il mio bagno quella a scomparsa, vi costa di più in fase di realizzazione perché dovrete fare adattare il muro ma poi non avrete più problemi ed è molto meglio sia a livello estetico che funzionale, potendo sfruttare appieno la parete.

Le guide

Ci sono due tipi di guide tra cui scegliere, a seconda delle vostre esigenze.

  • Quelle con guida a  terra che sono le più comuni e più economiche;
  • Quelle con guide sospese  che sono fissate al soffitto o alla parete. È la soluzione ideale se il pavimento non è livellato o se è danneggiato.

Vantaggi e svantaggi

Il vantaggio principale  è che offrono una soluzione di risparmio di spazio reale.



La porta scorrevole non intacca il volume utile del bagno, che è già troppo spesso ridotto e facilita la circolazione. È quindi ideale per le persone a mobilità ridotta;

La porta scorrevole a montaggio a parete è relativamente facile da installare.

Gli svantaggi delle porte scorrevoli del bagno sono dovuti principalmente al lavoro che richiedono con quindi un aggravio di costi rispetto ad una tradizionale, ma non solo.

Quelle a parete scivolano lungo il muro quando vengono aperte. Così attenzione agli interruttori che non saranno più accessibili, ma anche a quadri e altre decorazioni che dovrete togliere obbligatoriamente.

I prezzi e le garanzie

Troverete porte scorrevoli nei migliori negozi per il bagno ma anche di fai da te e bricolage. Per porte e guide, è necessario una cifra che varia da un minimo di 100 euro per i modelli più leggeri ad oltre 600 euro, cifra che esclude il montaggio, a seconda delle dimensioni e dei materiali scelti.

La garanzia va da 1 a 10 anni in base alla tipologia di porta scorrevole e del produttore.

Passiamo ora a vedere insieme alcune proposte in materiali diversi come il vetro.

Porta bagno in vetro

Per quanto riguarda l’estetica, le porte del bagno possono presentarsi chiuse, oppure abbellite da porzioni superiori realizzate in vetro opaco.

Queste proposte si adattano alla perfezione alle abitazioni poco luminose, in quanto permettono un migliore filtraggio della luce e, al contempo, assicurano la dovuta privacy.

Il vetro temperato è, inoltre, un materiale molto salubre e facile da lavare, per cui può essere impiegato senza problemi nell’ambiente del bagno.



Porta bagno in metallo

Anche le soluzioni metalliche si propongono perfette per il bagno, ma rivelano uno stile più pesante, adatto agli ambienti di ampio respiro.

Un’attenzione particolare deve, in ogni caso, essere presentata nell’abbinamento tra porta, finestre ed mobilio.

Un bagno dai tratti contemporanei può permettersi di introdurre una porta realizzata in leghe plastiche, sobria ed essenziale, oppure di avventurarsi in un uso ragionato del vetro temperato.

Al contrario, un bagno rustico, country o addirittura shabby, può rivolgersi all’introduzione di porte in metallo anche se consigliamo il legno per mantenere lo stile ed avere il massimo della resistenza e della funzionalità.

Altri consigli per scegliere le porte di casa

Eccovi invece altri approfondimenti relativi alla scelta delle porte per la casa:

{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento