Materiali

Abete, tutto su questa essenza versatile e molto utilizzata nell’ambito della bioedilizia

Scoprite tutte le caratteristiche e i molteplici impieghi del legno di abete.

Il legno di abete è molto apprezzato e utilizzato in quanto è un’essenza che può essere lavorata facilmente ed è molto versatile sia dal punto di vista estetico che funzionale.

Questo legno per la sua sostenibilità è, inoltre, molto diffuso nell’ambito della costruzioni realizzate secondo i principi della bioedilizia e della bioarchitettura.


Scoprite, allora, tutto su questa essenza.

Abete, albero

In genere, con il termine abete si indicano le piante appartenenti a 48 specie di conifere sempreverdi della famiglia delle Pinaceae.

Queste piante possono raggiungere un’altezza compresa tra i 10 e gli 70 metri, un tronco del diametro massimo di 4 metri e sono molto diffuse nei territori montani dell’Europa centrale e orientale e anche in Italia.

Tipologie di abete

Le varietà più utilizzate nel settore dell’arredamento e dell’edilizia sono l’abete rosso o bianco e l’abete Douglas e le caratteristiche delle loro essenze purché simili possono differenziarsi per alcuni aspetti.

Abete rosso

Il legno di abete rosso è bianco tendente al giallino o al miele e presenta delle venature dritte.


Questo legno è resinoso, caratteristica che lo rende inadatto ad essere trattato con impregnanti ma che allo stesso tempo ne aumenta il potere calorifico rendendolo molto apprezzato come legna ardere.

Abete bianco

Questo legno è di colore biancastro tendente al giallo e spesso presenta sfumature di colore grigio. Le sue venature sono regolari, poco marcate e tendono ad assumere una colorazione gialla.

Una caratteristica di questa specie è che non ha resina al suo interno, in quanto questa viene raccolta in piccole sacche presenti nella sua corteccia, Tale peculiarità lo rende più vulnerabile all’azione degli agenti atmosferici e all’attacco di muffe e insetti xilofagi.



Questa essenza presenta, inoltre, nodosità molto dure che possono renderne difficile la lavorazione in alcuni punti.

Abete Douglas o americano

Il legno di abete Douglas conosciuto anche come abete americano, in quanto è principalmente diffuso lungo i territori costieri della California e del Canada, presenta caratteristiche che lo rendono molto pregiato.

Questo legno ha un colore chiaro caratterizzato da striature rosso acceso è privo di nodi, quindi facilmente lavorabile ed è molto elastico, robusto e leggero, peculiarità che lo rendono adatto a essere impiegato nel settore delle costruzioni.

Caratteristiche e criticità

Il legno di abete presenta delle ottime caratteristiche ma anche delle criticità che possono essere, comunque, attenute grazie al suo trattamento con diversi tipi di prodotti e alla sua corretta manutenzione.

Caratteristiche

Questa essenza è molto utilizzata non solo per la sua notevole diffusione in Europa ma anche per una serie di caratteristiche che la rendono una scelta adatta alle più diverse situazioni e necessità.

Ecosostenibilità

Questa pianta, nonostante le sue dimensioni importanti, cresce molto velocemente di conseguenza, se si osserva una corretta turnazione, il suo sfruttamento non rischia di danneggiare il patrimonio boschivo.


Versatilità di aspetto e utilizzo

Il legno di abete è molto versatile e si presta a qualunque tipo di trattamento finalizzato a modificarne l’aspetto per fini estetici. Può essere, inoltre, utilizzato sia in ambienti esterni che interni.

Semplicità di lavorazione

L’abete è un’essenza definita tenera per la semplicità e la velocità dei suoi processi di essicazione e lavorazione.

Questa caratteristica lo rende però anche sensibile a urti, graffi e scalfiture rendendolo maggiormente delicato rispetto ad altri legni come il rovere, il noce, l’acero o il castagno.

Economicità

Le tavole realizzate con questo legno hanno un costo decisamente basso rispetto ad altre essenze per via delle diffusione di questa pianta, delle dimensioni che raggiunge e della sua velocità di ricrescita.

Capacità isolanti termiche e acustiche

Questo legno ha una buona capacità di condurre e trattenere il calore, di conseguenza è molto utilizzato, soprattutto, nelle zone caratterizzate da un clima rigido.

Allo stesso tempo questa essenza è, anche, un buon isolante acustico in quanto attenua la propagazione delle onde sonore da un ambiente all’altro.

Svantaggi

La principale criticità di questa tipologia di legno è rappresentate dalla sua bassa durabilità.

L’abete può essere, infatti, facilmente attaccato da muffe e insetti xilofagi e se impiegato all’esterno di un’abitazione può deteriorarsi velocemente a causa degli agenti atmosferici.

In genere, questa essenza viene comunque trattata con vari prodotti volti a ritardare il più possibile il suo deterioramento.


Impieghi del legno di abete

Il legno di abete, grazie alle sue caratteristiche, viene utilizzato per la creazione di:

  • mobili che spaziano da soluzioni più economiche in abete rosso o bianco a quelle più pregiate in abete americano
  • decorazioni e complementi d’arredo, soprattutto, in stile rustico o nordico
  • realizzazione di infissi di diversa qualità, quelli in abete rosso o bianco sono più economici mentre quelli in abete Douglas più costosi
  • costruzioni realizzate secondo i principi della bioedilizia e della sostenibilità
  • pannelli truciolati e isolanti termici o acustici
  • componenti di barche per cui viene usato il legno di abete bianco o quello americano
  • realizzazione di pasta per la cellulosa

Prezzo

Il prezzo di questa essenza varia in base al tipo di pianta e alla lavorazione subita.

Il legno di abete rosso o bianco hanno un prezzo allineato, mentre quello americano è decisamente più costoso e più raro da trovare.

In genere, il prezzo di una tavola di abete bianco o rosso di 200 x 30 cm con uno spessore di 2 mm può variare dai 36 ai 54 euro mentre in abete americano costa qualche centinaio di euro.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button