Come arredare il living in stile retrò: trucchi e suggerimenti con foto

Arredare il living in stile retrò: i nostri suggerimenti per ricreare una piacevole ambientazione nella zona dedicata al relax e al comfort in famiglia.

Lo stile retrò è una scelta di grande classe, che pesca solitamente elementi di arredo da diverse epoche e le combina con equilibrio per generare il mobilio dell’abitazione.

Ma arredare in stile retrò richiede anche una grande attenzione: dal colore delle pareti alla scelta dei rivestimenti e dei complementi d’arredo, tutto deve essere accuratamente calibrato.

Arredare il living in stile retrò: a cosa fare attenzione

In un’epoca in cui lo stile moderno sembra imperare, può diventare diventa difficile inserire degli elementi d’epoca se questa scelta non era stata calibrata con tempo.

Se ad esempio il pavimento è in resina plastica lucida oppure se i serramenti sono realizzati in pvc luccicante, il tutto potrebbe stonare con l’imponenza dei mobili retrò.

Attenzione quindi alle scelte basilari se desideriamo ottenere un’abitazione arredata e composta in stile retrò.

Living in stile retrò: i nostri consigli

Retrò, nel nostro caso, significa quindi attingere ad un bacino di elementi darredo che guardano al passato, che nel migliore dei casi può essere originale oppure riproposto nei mobili di nuova fattura. Cerchiamo di capire quindi muoverci.

I pavimenti

I consigli per arredare il living in stile retrò iniziano quindi dalla scelta dei pavimenti.

Si può optare per un legno caldo, magari con listoni anticati, oppure per un comodo e pratico gres porcellanato che ne ricrea l’effetto.

Anche il parquet si propone come una scelta di stile, ma ricordiamoci che si tratta di un materiale delicato e che richiede molta attenzione nell’impiego quotidiano.

Gli imbottiti

Procediamo quindi con la scelta del divano e degli imbottiti, che come nessun altro elemento del living sanno richiamare il gusto retrò.

I divani, le poltrone vintage e le eventuali sedie imbottite o meno, possono essere scelte in versione originale e restaurate da un bravo servizio di tappezzeria. In alternativa si può optare per una scelta moderna che richiama questo gusto.

Un bell’esempio di imbottito dal gusto retrò è la proposta di Adele-C Charming.

  • Si tratta di un divano realizzato in un delizioso colore viola profondo, ma è disponibile in molte altre varianti.
  • La struttura del divano è in metallo con imbottitura in poliuretano espanso a densità differenziata.
  • Il retro dello schienale è realizzato in lino grezzo e dotato di cinghie elastiche, completato con piedi in metallo brunito che ne accrescono l’allure retrò.

divano charming living in stile retrò

Tappeti

Ai piedi del divano chiede di essere posizionato un bel tappeto dal gusto retrò.

Una buona scelta può ricadere sulle proposte coloniali, realizzate in cotoni grezzi o in lino, materiali salubri e ricchi di stile.

  • Davvero bella è ad esempio la proposta che arriva dal tappeto Portofino di Sitap.
  • La sua deliziosa forma evoca un centrino ricamato a mano in un amabile color tortora.
  • Interamente fatto a mano, si tratta di un bel prodotto da esibire nel living retrò.

tappeto portofino per living in stile retrò

Mobili retrò

Veniamo quindi ai mobili e ai complementi d’arredo. A volte bastano pochi dettagli per fare la differenza. Per arredare il living in stile retrò, si possono scegliere difatti pezzi anche storicamente lontani, ma che se sanno proporsi in equilibrio stilistico fra loro.

Ne è un esempio questo mobile porta tv, che può proporsi leggermente più futuristico degli elementi precedenti, ma evocare ugualmente il gusto retrò nella sua forma.

  • Questo prodotto del brand Made si chiama Hooper e propone una base molto semplice dalle linee arrotondate, completata da piedini metallici affusolati.
  • Molto anni ’60 nel suo stile, questo mobile porta tv diventa speciale se inserito vicino al divano o in una parete con carta da parati a contrasto cromatico.
  • Alla stessa collezione appartengono anche dei deliziosi tavolini, che possono essere scelti per essere posizionati vicino al divano come utile punto di appoggio.

tavolino Made per living in stile retrò

La carta da parati

Per completare il living arredato in stile retrò diventa utile pensare all’inserimento di una carta da parati in tema, magari applicata ad una sola parete.

Dalle classiche righe fino alle grafiche di richiamo barocco o alla carta da parati anni ’70la fantasia può liberarsi anche nella scelta dei colori.

In questo modo la carta da parati diventa un punto fondamentale di arredo che esalta il gusto retrò scelto per l’ambiente.

L’illuminazione

Completiamo quindi il tutto con un sistema di illuminazione consono, che per richiamare questo gusto può attingere alla bellezza e alla sontuosità dei cristalli.

In questo caso diventa utile fare un bel giro nei mercatini dell’antiquariato, dove si possono incontrare moltissimi lampadari a goccia che possono essere rimessi a nuovo.

In alternativa, si può contare su lampadari da soffitto scenografici, come la soluzione Gocce di Maison du Monde, molto luminosa grazie anche al suo colore bianco ottico.

lampadario gocce per living in stile retrò

Tutto sullo stile retrò

Non perdere queste guide per arredare casa in stile retrò:

{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento