Tutti gli abbinamenti del colore indaco per l’arredamento

Scopriamo insieme come abbinare il colore indaco o violetto in casa, scegliendo soluzioni di tendenza e accostamenti intramontabili.

Origine

Il colore indaco è spesso chiamato anche violetto, ma nella tonalità si avvicina anche al colore blu.

Si tratta di un colore tutto vegetale, proveniente dalla pianta Indigofera tinctoria, tipica delle regioni tropicali. Oggi la maggior parte del colore indaco viene ottenuto per via sintetica.

Consiglio: consultate anche la nostra guida all’abbinamento colori.

L’indaco è un colore dell’arcobaleno, ideale per abbinamenti con arredi in stile shabby chic, etnico o provenzale. Si presenta dunque come una tonalità sempre attuale e insieme classica, scevra dalle mode passeggere.

Codici colori

Per i più tecnici fra voi, eccovi il codice RGB #4b0082 di questo colore che vi ricordiamo essere composto di rosso per il 29.41% e di blu per il 50.98% blu.



Nello schema HSL il codice colore è invece #4b0082.

Come si forma in origine il colore indaco

L’indaco nasce dalla fermentazione delle foglie dell’Indigofera tinctoria.

E’ una pianta molto diffusa nelle regioni temperate che si trova in tutto il pianeta. Una volta fiorita, la pianta viene tagliata e marinata in grandi vasche riempite d’ acqua. L’acqua di macerazione si tinge di blu scuro.




Questo arbusto veniva già impiegato nell’Antico Egitto per tingere i tessuti.

  • Attualmente il colore si ottiene mescolando magenta e ciano.
  • Ha una lunghezza d’onda tra i 450 e 475 nanometri ed è uno degli ultimi colori visibili ad occhio nudo sullo spettro.
Indigofera Tinctoria colore indaco

Indigofera Tinctoria da cui si ottiene l’indaco

Colore indaco per le pareti

Per chi vuole utilizzare il colore indaco per le pareti della casa, si può sempre optare per il classico schema del 3+1: 3 pareti bianche e una colorata.

Soluzione perfetta per non appesantire troppo la stanza, ma trasmettere comunque un carattere deciso e personalizzante.

colore indaco pareti

Parete indaco

Per una parete originale, si può ricorrere anche a motivi astratti di colore oro su fondo indaco.

  • La tonalità di base può essere ripresa poi da altri dettagli strutturali.
  • L’oro viene invece richiamato da una poltroncina e da un parquet di colore chiaro.

colore indaco

In alternativa, per chi ama lo stile vintage e tradizionale, le maioliche lavorate con disegni di colore indaco sono davvero un must come per le azulejos.

Ideali sia per la cucina che per il bagno, per dare un tocco di originalità in controtendenza ai nuovi materiali.

colore indaco maioliche

Maioliche indaco




Abbinamenti consigliati

Questo colore può essere impiegato per diverse rifiniture, sia sulle componenti strutturali della casa, sia sui dettagli dell’arredamento. Basterebbe ad esempio tingere i telai delle finestre per dare nuova vita ad una parete di colore bianco.

Questa tonalità può essere abbinata ad altre sfumature di viola o di blu, da utilizzare su ambienti dominati dal colore bianco. In alternativa si può puntare sui forti contrasti, accostandolo ad esempio ad un vivace gialloun arancione molto caldo o un verde pistacchio.

colore indaco abbinamenti

Giallo e indaco: il contrasto ideale per creare vivacità in casa

L’arredamento classico si sposta invece su abbinamenti più tradizionali e pacati, che trasmettono insieme relax ed energia positiva. Compaiono così gli accoppiamenti con le varie tonalità di grigio e di rosa.

colore indaco e rosa

Indaco e rosa: un abbinamento molto amato

Può essere interessante anche ricorrere a tessuti naturali e componenti d’arredo indaco, come questi teli grezzi dal forte impatto evocativo.

colore indaco tessuti

Tessuti di colore indaco

 

Indaco colore significato

Tale variazione cromatica viene spesso associata alla filosofia New Age, in base alla quale si ritiene che favorisca l’apertura del Terzo Occhio. Agevola il rilassamento e la meditazione, stimola l’intuizione e la percezione.

L’indaco attiva la parte destra del nostro cervello, quella più creativa e libera. Per questo motivo viene spesso impiegato come colore principale delle camere da letto.




Tuttavia possiamo utilizzarlo per qualsiasi angolo della casa, purchè con parsimonia e analisi di spazi e volumi.
E’ un colore che stimola il ragionamento e la riflessione, è equilibrato e infonde armonia nell’ambiente. Stimola l’equilibrio fra corpo e mente, sensualità e spiritualità, ying e yang.

Scopriamo insieme altri colori

Sul tema colori e abbinamenti per la casa, ti consigliamo anche di leggere questi approfondimenti:

Outbrain
{ 0 comments }

ALESSIA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento