Colori

Eccovi tutti gli abbinamenti del color Verde Tiffany per l’arredamento

Un colore ideale per i tessili e gli accessori anche in cucina

Originale, dolce, ma allo stesso tempo incisivo, il  colore verde Tiffany sa conquistare le persone con la sua allure delicata.

Scopriamolo insieme con la nostra guida e tutti i consigli per utilizzarlo al meglio nelle scelte di arredamento.


Da dove deriva il nome

E’ un colore molto speciale, che è stato così chiamato in onore della casa di preziosi Tiffany che lo impiega da sempre per incartare i suoi pacchetti dono e anche per l’arredo dei suoi store.

Da qui il nome Colore Tiffany, indicato con il pantone numero PMS 1837 che è l’anno di nascita della maison.

ll Tiffany è più blu o verde?

Cromaticamente, il verde Tiffany non è un azzurro e nemmeno un’acquamarina, è un verde che si avvicina molto al celeste, ma che rivela grazia e decisione.

Il color Tiffany si compone, nella scala Rgb di 10 rosso, di 186 di verde e di 181 di blu.

Il risultato è una tinta amabile che è sicuramente acquatica e pura, ma che non manca di riservare dei risvolti metropolitani.


Ecco altri codici colori per identificarlo:

  • CMYKH (c, m, y, k) (40, 0, 4, 15)
  • HSV (h, s, v) (174°, 40%, 85%)
  • Descrittore ISCC-NBS Verde bluastro molto chiaro

Dove sfruttare il verde Tiffany in casa?

Molte persone hanno scelto di dipingere le pareti di casa con questo colore che come ci suggerisce la cromoterapia è rilassante ma, al contempo di effetto.

L’effetto “acqua” può renderlo adatto a dipingere la sala da bagno, ma il suo effetto riposante lo rende attraente anche per definire anche sezioni della camera e del living.



Abbinamenti consigliati

Gli abbinamenti più sfruttati sono quelli che lo legano al bianco puro, per un effetto completo e definito, un vero inno all’eleganza.

Altri abbinamenti si rivolgono alle sfumature più leggere del verde, per un mix all’insegna della leggerezza.

Che colore si abbina meglio al blu Tiffany?

Le sfumature di bianco, crema, beige, kaki, giallo chiaro vanno bene con il tiffany. Anche il color Pesca, verde menta, rosa tenue, cachi, un blu contrastante (come il navy) si abbinano molto bene.

Il Tiffany trova inoltre applicazione nella produzione di tanti elementi per la cucina: dagli scolapasta alle collezioni di elettrodomestici, soprattutto quelle che si ispirano allo stile vintage degli anni ’50.


Nei tessili

Che dire quindi dei tessili, perché il verde Tiffany può trovare applicazione nelle tende, nei copridivano, nella biancheria da letto e anche nei tessuti decorativi.

Si tratta, infatti, di un colore molto interessante e versatile, che sa rendere la casa più colorata ed espressiva in ogni occasione.

Per gli accessori

Un bell’esempio di verde Tiffany applicato alla casa è la collezione di tazzine per il caffè proposte da Brandani.

Tazzine Brandani

In questo caso la ceramica vestita a festa si colora di una tinta riposante ma vivace, che porta subito allegria e convivialità.

Fariba di Zucchi

Un copriletto matrimoniale trapuntato di Zucchi, proposto in una deliziosa fantasia geometrica dove spicca il Tiffany, per notti fresche e rilassanti.

Altri colori consigliati

Ecco altri consigli sui colori per le vostre scelte di arredamento:

  • Beige: una scelta di arredamento
  • Bordeaux: caldo ed avvolgente per la vostra casa
  • Indaco: tutti gli abbinamenti per l’arredamento
  • Speciale colore bianco: consigli per un arredamento total white
  • Amaranto: i giusti abbinamenti in arredamento
  • Colore ocra: idee e ispirazioni per l’arredamento della casa
  • Nero: per una casa dalla personalità forte, foto di esempi
  • Color tortora: che mobili scegliere per abbinarli a questo colore
  • Tutto sui colori per la camera da letto: le tendenze emergenti del colore
  • Blu: foto, idee ed abbinamenti per la vostra casa
  • Colori pareti cucina: come sceglierlo con la cromoterapia

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button