Lavatrici

Cosa vogliono dire i simboli che trovate sulle etichette dei vostri vestiti

Conoscerli è fondamentale per lavare senza rovinare i vestiti

Comprendere il significato dei simboli di lavaggio riportati sulle etichette dei capi e sulla lavatrice è fondamentale per ottenere risultati ottimali e, soprattutto, non rovinare gli indumenti quando si fa il bucato.

Un lavaggio corretto a mano o in lavatrice è il primo segreto per far durare più a lungo un indumento.


Spesso, quando acquistiamo un capo, abbiamo l’abitudine di tagliare via le etichette perché troppo ingombranti e perché irritano la pelle dandoci fastidio. Piuttosto che buttarle, però, è meglio conservarle per poterle leggere con attenzione prima dei lavaggi. Ricordiamo infatti che basta anche un solo lavaggio sbagliato per rovinare irrimediabilmente un capo.

In questa guida andremo a spiegare il significato dei simboli di lavaggio più comuni per fare chiarezza ogni qualvolta bisogna fare il bucato, sia a mano che in lavatrice. Vediamo allora quali sono i significati delle varie etichette presenti su indumenti e biancheria.

Come leggere le etichette per il lavaggio?

I simboli di lavaggio sulle etichette dei capi di abbigliamento funzionano secondo un sistema di pittogrammi, regolato da norme comuni alla maggior parte dei Paesi del mondo, Italia inclusa.

SI base su cinque simboli:

  • La bacinella: fornisce informazioni sul metodo di lavaggio, che può essere effettuato a macchina o a mano.
  • Il triangolo: si riferisce al candeggio e può contenere raccomandazioni sugli agenti sbiancanti consentiti.
  • Il ferro da stiro: il simbolo più evidente, il ferro da stiro fornisce informazioni sul metodo corretto per la stiratura.
  • Il quadrato: si riferisce all’asciugatura, su filo, su piano o in una macchina a tamburo rotante
  • Il cerchio: questo pittogramma  è riservato alla pulizia professionale, da lavasecco o lavanderia per capirsi.

Oltre a questi cinque pittogrammi, ci sono altri dettagli grafici sulle istruzioni da seguire per una migliore cura del bucato. Ci sono alcuni codici visivi che devono essere conosciuti prima di tutto:


  • La croce: qualsiasi pittogramma con una croce in mezzo indica un divieto.
  • Numeri: associati al pittogramma della bacinella, indicano la temperatura massima consentita.
  • I punti:  la temperatura è anche rappresentata da punti, il cui numero aumenta con la temperatura, da 60°C a 80°C per l’asciugatura e da 110°C a 200°C per la stiratura.
  • Le linee nel quadrato: raccomandano l’asciugatura naturale, la loro direzione indica il posizionamento della biancheria e il loro numero indica il metodo di asciugatura.
  • Il simbolo sottolineato: raccomanda di seguire un trattamento da moderato a molto moderato, a seconda del numero di linee.

Su ogni etichetta è riportata una serie di simboli che informano sulle varie modalità di lavaggio nonché la cura del capo. Se il capo è costituito da diversi tessuti, è meglio attenersi alle istruzioni relative a quello più delicato.

Andiamo ora in maggiore dettaglio, una prima differenza si può fare tra il lavaggio in acqua (a mano o in lavatrice) e quello a secco. Ci sono poi altri riferimenti specifici che dichiarano anche le modalità di asciugatura.

Simboli lavaggio con acqua

Quando un capo può essere lavato in acqua, possiamo trovare uno di questi pittogrammi caratteristici



Legenda simboli lavaggio in acqua
Legenda simboli lavaggio in acqua
  • Bacinella: indica il lavaggio a mano e in lavatrice
  • Bacinella barrata (con una X): l’indumento può essere lavato solo a secco e non in acqua
  • Bacinella + linea: lavaggio a velocità ridotta e con programmi delicati (es. risciacquo a bassa temperatura e centrifuga breve)
  • Bacinella con mano: indica il lavaggio a mano, risciacquo normale e centrifuga delicata
  • Bacinella + Numero: lavaggio in lavatrice ad una temperatura massima pari al numero indicato

Ulteriori specifiche

In generale, per ogni tipo di tessuto, è bene evitare le temperature eccessive, tenendo conto delle seguenti regole:

  • il cotone colorato deve essere lavato separatamente
  • gli abiti foderati e la seta vanno lavati sempre a secco
  • la lana non va lavata a temperature troppo alte (mai superare i 40°). Inoltre, è fondamentale inserire pochi capi alla volta nel cestello ed utilizzare una centrifuga breve e un’azione meccanica ridotta.

Quali sono i simboli per il lavaggio a secco

Al contrario, quando il lavaggio in umido non è consentito, bisogna optare per quello a secco quindi sarà necessario portare il capo in lavanderia.

Attenzione dunque a questi simboli:

  • cerchio vuoto: consentito solo il lavaggio a secco.
  • Lettera A-F-P dentro al cerchio: come sopra, con la differenza che le lettere indicano i tipi di solventi che possono essere utilizzati.

Vediamo ora i simboli in dettaglio relativi al lavaggio a secco, caratterizzati tutti dal cerchio e sue sottovarianti.

Simbolo del lavaggio a secco
Simbolo del lavaggio a secco


Si ricorda che, se necessario, questi simboli possono anche venire combinati tra di loro per fornire indicazioni più approfondite.

  • Cerchio: lavaggio a secco con qualsiasi tipo di solvente
  • Cerchio barrato (con la X): lavaggio a secco non consentito
  • Cerchio + linea: lavaggio con precauzione per possibilità di restringimento
  • Cerchio + A: lavaggio con tutti i solventi in uso
  • Cerchio + F: lavaggio con idrocarburi e trifluoro-tricloroetano
  • Cerchio + P: lavaggio con percloroetilene, dissolventi clorati ed essenze minerali
  • Cerchio + F sottolineata: lavaggio con idrocarburi e trifluoro-tricloroetano nel rispetto dei limiti di temperatura ed umidità
  • Cerchio + W sottolineata: lavaggio ad umido nel rispetto dei limiti di temperatura ed umidità

Quali sono i simboli per il candeggio

Vediamo ora simboli più specifici per la fase di candeggio, tutti derivanti dal triangolo.

simboli per il candeggio
Il triangolo denota la fase di candeggio
  • Triangolo: indumento candeggiabile con qualsiasi tipo di candeggio
  • Triangolo barrato (con la X): non candeggiare
  • Triangolo + Cl: indumento candeggiabile con prodotti a base di cloro

Quali sono i simboli per l’asciugatura

Vediamo ora in che modo possiamo lasciarci guidare dai simboli anche per far asciugare bene i tessuti, a partire dalla possibilità o meno di azionare la centrifuga della lavatrice.

I simboli relativi all’asciugatura, tutti con un quadrato.

simboli per l’asciugatura

  • Quadrato: indumento asciugabile in asciugatrice
  • Quadrato barrato (con una X): indumento non asciugabile in asciugatrice
  • Cerchio inscritto in un quadrato e al centro un pallino: indumento asciugabile nell’asciugatrice con il programma delicato

I simboli sono inoltre precisati dall’uso dei pallini che possono comparire all’interno del cerchio:

  • un pallino indica asciugatura con programma delicato
  • due pallini significano asciugatura normale

I simboli lavaggio senza centrifuga

Non è sempre presente una indicazione chiara sull’utilizzo o meno della centrifuga. Quando questa deve essere eliminata, si può impostare il tasto apposito sulla lavatrice, dato da una spirale con una x sopra.


Tuttavia, sulle etichette dei vestiti si possono trovare simboli sull’asciugatura, che ci danno quindi una dritta per capire se il capo può essere centrifugato.

  • Quando trovate un quadratino con una linea orizzontale all’interno, dovete mettere il capo bagnato disteso, senza centrifuga.
  • Se invece all’interno del quadrato ci sono 3 linee verticali, potete appenderlo, ma sempre senza azionare la centrifuga nel programma di lavaggio.

Al contrario, quando possiamo tranquillamente centrifugare i panni in lavatrice, troveremo un quadratino con una mezza luna nella parte superiore. Significa che l’abito può essere centrifugato e poi steso senza problemi.

Simboli lavaggio asciugatura a tamburo

Infine veniamo all’utilizzo dell’asciugatura a tamburo, ovvero l’asciugatrice, oramai sempre più spesso fedele compagna della lavatrice nelle nostre lavanderie.

Come dobbiamo comportarci con i nostri abiti?

  • Quadrato con cerchio dentro: asciugatrice consentita.
  • Un quadrato con un cerchio dentro e una x sopra: asciugatrice non consentita.
  • Quadrato con un cerchio dentro e 1 solo pallino: si può utilizzare l’asciugatrice solo a temperatura moderata.
  • Un quadrato con un cerchio dentro e 2 pallini: non ci sono limiti di temperatura.

Trovate comunque qui un approfondimento di maggiore dettaglio: simboli asciugatrice.

Simboli lavaggio: la stiratura

Ed infine passiamo ai pittogrammi relativi alla stiratura.

Simbolo della stiratura

  • Ferro da stiro indica che il capo può essere stirato
  • Ferro da stiro barrato (con sopra una X) vuol dire “non stirare”

Inoltre, anche in questo, i simboli possono essere precisati dall’uso di eventuali pallini che possono comparire all’interno del ferro da stiro.

  • Ferro da stiro + 1 pallino: temperatura massima 110°C e preferibilmente senza vapore
  • Ferro da stiro + 2 pallini: temperatura massima 150°C
  • Ferro da stiro + 3 pallini: temperatura massima 200°C

Ulteriori simboli lavaggio in lavatrice

Quando si acquista una lavatrice nuova è bene consultare attentamente il libretto delle istruzioni perché, soprattutto i nuovi modelli, riservano spesso funzioni che possono migliorare la qualità del bucato ed anche aiutarvi a risparmiare tempo e consumi energetici.


Per il detersivo

La doppia stanghetta indica lo scomparto del detersivo, che può essere liquido o in polvere. Alcuni modelli prevedono anche una sezione dedicata al pre-lavaggio, indicata con una stanghetta simile ad una “I” maiuscola. Qui vanno inseriti eventuali smacchiatori o una dose ulteriore di detersivo.

Per l’ammorbidente

L’ammorbidente è indispensabile per rendere i capi morbidi e soffici ed anche per proteggere le fibre e profumare il bucato.

Se volete essere certi dell’utilizzo corretto dell’ammorbidente, dovete cercare nello scomparto del detersivo il simbolo del fiore, di solito una sorta di margherita.

Spesso, tale scomparto presenta anche la scritta MAX per indicare il livello massimo da non oltrepassare con la quantità di prodotto. In questo  modo potrete versare il vostro prodotto e rendere il bucato morbido e profumato.

Se per qualche motivo avete invece scelto di escludere a priori l’ammorbidente, sarà sufficiente lasciare quello scomparto vuoto.

Simboli dei programmi principali della lavatrice

Passiamo ora a vedere quali sono i simboli che identificano i programmi principali.

Per il cotone

Il programma simboleggiato da una t-shirt o da un fiore di cotone vuol dire che potete lavare tutti i capi in cotone (tovaglie, lenzuola, biancheria intima...). La maggior parte delle lavatrici consente inoltre di scegliere anche tra diversi cicli a varie temperature da selezionare in base al tipo di sporco. In genere, 90°, 60° o 40°.

Per la lana

Per quanto riguarda il lavaggio dei capi in lana, potete cercare il programma con il simbolo del gomitolo. Generalmente si tratta di un ciclo molto delicato, a temperature basse (30 gradi).

E’ un programma molto delicato adatto ai capi che presentano il simbolo Woolmark in etichetta. Si identifica facilmente perché è rappresentato dal classico gomitolo di lana.


Per capi sintetici

Dedicato ai capi in poliammide e poliestere, è indicato dalla forma di un triangolo, aperto su un lato.

Per il lavaggio a freddo

Viene indicato da un fiocco di neve.

Per il ciclo rapido

Comodissimo per dare soltanto una rinfrescata agli indumenti poco sporchi, viene rappresentato da un orologio con tre linee a lato.

Anti-piega o Stiro facile

Funzione che riduce le pieghe ed agevola così l’operazione di stiratura. Si riconosce dall’icona del ferro da stiro stilizzato.

Centrifuga

La centrifuga viene indicata dal simbolo della spirale. Maggiore sarà il numero dei suoi anelli e più elevata sarà l’azione della centrifuga.

Questa funzione è utile se si ha la necessità di strizzare ulteriormente i capi per permetterne un’asciugatura più rapida (ad esempio per gli indumenti sportivi in nylon). Al contrario, se la spirale presenta pochi anelli o è tratteggiata, si tratta di una centrifuga leggera.

Programma ecologico

Il ciclo ecologico è presente nei modelli più recenti di lavatrice. Si può trovare la scritta ECO oppure delle frecce di colore verde.

Q&A: domande e risposte sui simboli lavaggio

Cerchiamo ora di rispondere in modo anche visivo alla vostre domande principali.

Qual è il simbolo che indica di non lavare in lavatrice?

La bacinella con una X.


simboli lavaggio
La bacinella con la X indica il simbolo che NON si può lavare in lavatrice

Invece, la bacinella con sotto una lineetta indica il lavaggio a velocità ridotta, con programmi delicati (tipo risciacquo a bassa temperatura e centrifuga breve).

Lavaggio in lavatrice a velocità ridotta
Simbolo del lavaggio in lavatrice a velocità ridotta

Qual è il simbolo di non centrifugare?

Lavaggio in lavatrice con centrifuga normale
Indica la possibilità di lavaggio in lavatrice con normale centrifuga

Se sotto il simbolo della bacinella non c’è una barra, vuol dire che quei vestiti possono essere lavati in lavatrice con un normale ciclo di centrifuga.

Diversamente, se è barrato, corrisponde al simbolo “non centrifugare”.

Simboli lavaggio: cosa indica la bacinella con mano e 30 gradi?

Quando troviamo invece il simbolo di una bacinella d’acqua con una mano dentro e la scritta dei 30 gradi, significa che l’indumento non può essere messo in lavatrice.

Inoltre viene suggerita anche la temperatura massima a cui può essere esposto il capo. Si raccomanda dunque estrema attenzione in quanto, con molta probabilità, il tessuto sarà delicato.


Come capire se un capo può essere lavato in lavatrice?

Un capo è adatto al lavaggio in lavatrice se sulla sua etichetta è presenta un simbolo che raffigura un contenitore (una bacinella) con una linea ondulata in alto che ricorda l’acqua.

Simboli lavaggio: cosa fare in caso di ulteriori dubbi?

L’etichetta è parte integrante dell’indumento, ma può essere così scomoda da essere strappata o tagliata. Può anche sbiadire o strapparsi con il lavaggio, nel qual caso è consigliabile rivolgersi a una tintoria che valuterà la composizione del tessuto e il modo migliore per prendersene cura.

Consigli su come fare un bucato perfetto

Ecco qui di seguito altre guide utili per lavare in maniera efficace il vostro bucato:

Guida ai simboli dei principali elettrodomestici

E’ normale avere difficoltà ad interpretare tutti i simboli che trovate sugli elettrodomestici della vostra casa, non preccoupatevi. Sono di difficile interpretazione e ne abbiamo recensito i principali, non perdetevi le nostre guide:

Rossella Vignoli

Sono laureata in architettura presso la facoltà di Architettura di Genova e sono appassionata di soluzioni di arredamento di interni.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button