Cambio di stagione: eccovi tutti i consigli utili per lavare il piumone anche in lavatrice

Come lavare il piumone in lavatrice: arriva il caldo della primavera e la prima cosa da fare è il cambio di stagione, via allora pullover e piumini per dar posto ad indumenti più leggeri.

Anche il nostro letto verrà spogliato del pesante piumone, sia esso d’oca, sintetico o misto…e il problema torna ogni stagione: come lo lavo e poi come lo ripongo nell’armadio?

Ecco alcuni consigli per lavare il piumino in lavatrice.



Soffice, caldo e delicato: come laviamo il nostro piumone?

Come lavare il piumone?

Dipende dalla tipologia di piumone, se è in pura piuma d’oca o mista o se è rimpito di fibra sintetica.

  • Lavaggio a mano. Molte persone lavano ancora il piumone a mano lasciandolo in ammollo nella vasca da bagno con acqua e detersivo per tutta la notte. Anche dopo il lavaggio il piumone dovrà restare all’ interno della vasca a sgocciolare. Alla fine di questo lungo processo bisogna farsi aiutare per strizzare il piumone (che diventa pesante perchè si riempie di acqua) e finalmente stenderlo ad asciugare all’aperto e aspettando una bella giornata secca.
  • Come lavare il piumone in lavatrice. Sicuramente un lavaggio in lavatrice è più pratico. Prima di tutto va accertato che il vostro modello di lavatrice possa ospitare un carico di almeno 5 kg per il lavaggio di un piumone da una piazza, ed almeno 7 kg per un piumone matrimoniale. Alcune lavatrice hanno la funzione appositamente studiata per i piumoni, ma in mancanza di questa potrete azionare il lavaggio per il cotone a 30-40 gradi. Nelle grandi città è possibile trovare le lavanderie a gettoni, dove potrete lavare ed asciugare il vostro piumone, spendendo davvero poco.
  • Lavaggio a secco. In alternativa è possibile portare il piumone a lavare a secco in lavanderia: il lavaggio a secco ti garantirà igiene e pulizia, ma il trattamento di un capo così ingombrante ha i suoi costi..

Come preparare il piumone al lavaggio

Prima di tutto leggere l’etichetta che riporta le istruzioni relative al lavaggio e assicurarsi che il piumone possa essere messo in lavatrice. Solitamente se è di cotone o misto cotone è possibile lavarlo in lavatrice. In ogni caso, per non rovinarlo accidentalmente, leggere sempre le istruzioni riportate sull’etichetta.
Riparare le scuciture o i fori prima di lavarlo: in questo modo, l’imbottitura non fuoriuscirà durante il ciclo di lavaggio e asciugatura.

Preammollo

Se il piumone è particolarmente sporco è consigliabile lasciarlo in preammollo prima di lavarlo. Alcuni prodotti per il preammollo, come il borace, rendono ancora più efficace l’azione del detersivo. La vasca da bagno è indicata per il preammollo.

Quale detersivo e additivo scegliere per il lavaggio in lavatrice del piumone

Detersivi. Per quanto riguarda la scelta del detersivo, viene consigliato uno neutro dal profumo non aggressiva escludendo assolutamente l’impiego dell’ammorbidente.

Il detersivo delicato servirà a proteggere il colore. I prodotti aggressivi possono rovinare le fibre dell’imbottitura.



Usare il detersivo con parsimonia: esagerare con le dosi può essere tanto dannoso quanto usare un prodotto aggressivo. Se viene usato un detersivo commerciale calcolare un quarto di tappo, mentre con i prodotti bio o naturali usare quantità leggermente maggiori.

Che additivi scegliere

Per rendere ancora più efficiente il lavaggio e rendere naturalmente morbido il piumone aggiungere all’inizio del ciclo di lavaggio mezza tazza di bicarbonato di sodio al detersivo, mentre all’inizio del primo ciclo di risciacquo, versare mezza tazza di aceto bianco. Questa combinazione rinfrescherà e ammorbidirà il piumone.

Se il piumone è bianco si può aggiungere il borace o il bicarbonato di sodio per assicurarsi che a fine lavaggio sia candido. Evita i detersivi aggressivi o la candeggina.

Come lavare il piumone in lavatrice: le impostazioni da scegliere

Come lavare il piumone in lavatrice

Come lavare il piumone in lavatrice: Selezionare il ciclo delicato per lavare imbottiti in piuma o sintetico.

Dal momento che il piumone ha un intreccio di fili delicato, è importante lavarlo con dolcezza. Un ciclo di lavaggio per tessuti più pesanti e resistenti può scucire o persino strappare il piumone.

Bisogna scegliere l’opzione di lavaggio riguardante gli indumenti delicati e regolare la temperatura sui 30°C al massimo, altrimenti si rischia di rovinare il piumino, causandogli uno scolorimento o facendolo perfino restringere di dimensione.

Selezionando un ciclo di lavaggio e risciacquo per vestiti delicati, invece, avrete una temperatura bassa e il vostro giaccone non subirà danni di alcun tipo.

Il risciacquo

Impostare due cicli di risciacquo per evitare che rimangano residui di prodotto nell’imbottitura. Il piumone ha un’imbottitura doppia, quindi, contrariamente alle lenzuola e alle coperte leggere, è più probabile che il detersivo si annidi nelle fibre.

L’asciugatura

Stendere il bucato all’aria aperta resta sempre una ottima soluzione per evitare odori di muffa.

Dopo il lavaggio e il risciacquo si provvederà all’asciugatura. Asciugare un piumone richiede più attenzioni rispetto a una trapunta o a una coperta normale poiché l’imbottitura è spessa ed è più difficile rimuovere tutta l’acqua. Per proteggerlo bisogna asciugarlo a una bassa temperatura anziché uno breve a una temperatura elevata.
Durante l’asciugatura il piumone va tolto di tanto in tanto dall’asciugatrice e sprimacciarlo con le mani affinché l’imbottitura non si aggrovigli.



Come asciugarlo anche all’aria aperta

Dopo averlo tolto dall’asciugabiancheria, appenderlo fuori per completare l’asciugatura. Anche se al tatto sembra asciutto l’imbottitura potrebbe essere ancora umida. Appenderlo all’esterno farà evaporare completamente l’acqua e aiuta a prevenire la formazione di cattivi odori, come quello di muffa.

Un trucco per mantenere intatta l’imbottitura durante il lavaggio

Pur usando un’asciugatrice grande e provando a sprimacciare a mano il piumone, a volte l’imbottitura si raccoglie su un solo lato o si aggroviglia. Usare delle palline da tennis pulite per distribuire uniformemente l’imbottitura: mettere due o tre palline da tennis pulite nell’asciugabiancheria. Questo metodo un po’ bizzarro aiuta a sprimacciare più uniformemente l’imbottitura.

Come lavare il piumone in lavatrice

Come lavare il piumone in lavatrice: per mantenere intatta l’imbottitura in piuma inserire nell’asciugatrice delle palline da tennis.

Come conservare il piumone fino al prossimo inverno

Tenere il piumone coperto: dopo averlo lavato e asciugato un’idea è rivestirlo con un copripiumone di cotone che è molto più facile da mantenere pulito.
Se possibile due o tre volte all’anno, appenderlo a un filo stendibiancheria per farlo arieggiare. Possibilmente durante una giornata soleggiata e dal clima secco per evitare che odori di muffa.

Consiglio pratico: se non è possibile stenderlo durante l’anno, utilizzare un’asciugatrice capiente per 10 minuti insieme a una salvietta ammorbidente dal profumo fresco.

Ripetere il procedimento due o tre volte all’anno per tenere lontano l’odore di muffa e fare in modo che il piumone sappia sempre di pulito.

Come mantenere bene un piumino in vera piuma d’oca

Su un piumino d’oca non va usato ne il battipanni ne il battitappeto o l’aspirapolvere perché si potrebbero rompere le piume.

E’ invece consigliato fai prendere aria al piumino ogni mattina per liberarsi dell’umidità che ha assorbito durante la notte. Inoltre è opportuno fargli cambiare posizione, scuotendolo una, anche due volte la settimana.
A fine stagione il piumino d’oca va avvolto in un telo di cotone (non di plastica) per ripararlo dalla polvere garantendo però il naturale passaggio d’aria: la piuma ha bisogno di areazione.

Come lavare il piumone in lavatrice: L’interno dei piumoni, così pure delle giacche o dei cuscini, può essere in vera piuma d’oca o anatra, mista o in fibra sintetica.



Per quanto riguarda i piumini di piuma sintetica invece, averne cura è più semplice: si puç utilizzare l’aspirapolvere per eliminare ogni traccia di acari e si può conservare anche sottovuoto negli appositi sacchetti per armadi.

ConsiglioCoperta elettrica o scaldaletto? Cosa scegliere per riscaldare il letto in piena sicurezza e comfort

Tutti i consigli per i vostri piumoni

Eccovi altri suggerimenti che vi consigliamo di leggere

{ 0 comments }

SCRIBIO

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento