Scomparti detersivo lavatrice: come adoperarli correttamente

Scomparti detersivo lavatrice: la guida per dosare il detersivo in maniera giusta ed ottenere un bucato impeccabile.

Indispensabile per la gestione del bucato, la lavatrice è disponibile in tanti modelli diversi sul mercato. Il funzionamento di base non cambia, ma ciò che cambia può essere la disposizione degli scomparti dove mettere il detersivo.

Ecco quindi una semplice guida che ci spiega come sono fatti gli scomparti detersivo lavatrice e come adoperarli correttamente per ottenere lavaggi impeccabili e per non sprecare preziose risorse nella gestione del bucato.

Scomparti detersivo lavatrice

L’organizzazione degli scomparti detersivo lavatrice

Per adoperare correttamente gli scomparti detersivo lavatrice bisogna leggere con attenzione il libretto di istruzioni.



Ogni modello ha le sue caratteristiche specifiche ed è sempre bene valutare caso per caso. Ad esempio c’è differenza tra una lavatrice standard con quella che prevede il carico dall’alto. In quest’ultima difatti gli scomparti sono solitamente spostati rispetto allo sportello.

Attenzione ai simboli

Una regola che vale per tutte le lavatrici ci chiede di fare attenzione ai simboli che sono di solito stampati o in rilievo nei diversi scomparti.

Questi simboli indicano il tipo prodotto che deve essere inserito. Gli scomparti sono tre: detersivo, ammorbidente e candeggina.

Bisogna quindi di individuare qual è lo scomparto dedicato al detersivo principale, quello dedicato all’ammorbidente e quello dedicato alla candeggina o agli altri additivi.

Ad esempio l’ammorbidente solitamente riporta un simbolo a forma di fiore. 




Dosare il detersivo nelle giuste quantità

Un altro accorgimento interessa la linea MAX, che non deve mai essere superata. In caso contrario si rischia infatti di impiegare troppo detersivo o troppo ammorbidente.

Questo non agevola la pulizia dei capi, anzi una dose eccessiva di detersivi potrebbe pregiudicare la corretta realizzazione del bucato e rovinare la lavatrice a lungo andare.

Per risparmiare con il bucato è quindi ideale impiegare la dose corretta di prodotto, che solitamente viene riportata nella confezione ed espressa in tappini.

Utilizzo detersivi lavatrice: dove metterli?

Una semplice regola per adoperare correttamente gli scomparti detersivo lavatrice ci chiede di aggiungere prima il detersivo principale e poi gli additivi.

Capita, infatti, che alcuni scomparti siano doppi o sovrapposti, ovvero quello del detersivo può avere quello della candeggina posizionato al suo interno.




  • Prima aggiungiamo il detersivo da bucato e, in un secondo momento, la candeggina o l’additivo disinfettante.
  • Se invertiamo l’ordine gli additivi potrebbero infatti scorrere per la loro composizione liquida e non mescolarsi efficacemente con il detersivo principale.
  • Questo renderebbe vana l’operazione di candeggio o di pulizia dei capi con prodotti appositi.

Pulizia scomparti detersivo lavatrice

A lungo andare, gli scomparti della lavatrice potrebbero incrostarsi per cui è sempre bene prevedere una pulizia periodica. Non tutti sanno che la vaschetta può essere estratta: se non sapete come fare consultate il libretto di istruzioni. Spesso è presente un tasto o una levetta.

  • Una volta tolta dal suo alloggio, immergetela in una bacinella con dell’acqua calda e lasciate che tutto il detersivo incrostato e secco si ammolli. Lasciatela lì almeno per 1 ora.
  • Poi procedete alla pulizia manualmente, aiutandovi con uno spazzolino da denti o comunque con una spugnetta che consenta di arrivare anche agli angoli. Vederete che ora il detersivo andrà via facilmente.
  • Risciacquatela sotto l’acqua corrente e poi riponetela al suo posto.

Detersivo liquido o in polvere?

Chi utilizza il detersivo in polvere noterà di certo che gli scomparti detersivo lavatrice si sporcano con una frequenza maggiore. Questo accade soprattutto quando si avviano dei cicli di lavaggio a bassa temperatura che impediscono al detersivo di sciogliersi completamente.

Per evitare questo spiacevole inconveniente sarebbe meglio utilizzare il detersivo liquido per cicli a 30° e preferire quello in polvere per cicli a temperature più alte. Una corretta alternanza tra le due tipologie consente di mantenere la lavatrice in ottimo stato.

Tutto per il tuo bucato

Ecco altri suggerimenti per assicurarsi un bucato perfetto a casa:

Outbrain
{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento

Risolvi il quiz * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.