Forni, tutti gli articoli per aiutarvi a scegliere

Speciale simboli forno a microonde

La guida pratica per la giusta interpretazione e il corretto utilizzo

Simboli microonde: Ecco ora la nostra guida pratica alll’interpretazione dei simboli che trovate sul vostro forno a microonde per un corretto funzionamento di questo elettrodomestico.

Viviamo in un’epoca storica e in una società caratterizzate da pasti frettolosi e scandite da minuti contati. Ecco perché il forno a microonde è diventato un elettrodomestico indispensabile, perché ci dà l’opportunità di cavarcela in cucina nel minor tempo possibile.


Per sfruttare al meglio il forno microonde – come qualsiasi altro elettrodomestico – è fondamentale però conoscerne bene tutte le funzionalità, i comandi e le impostazioni, così da poterlo sfruttare al meglio.

Tuttavia, non tutti sanno in quanti – e quali – modi possiamo utilizzare il microonde, né tanto meno si sanno districare tra i vari simboli.

Ecco quindi una guida semplice e chiara. Grazie alle nostre indicazioni potrete districarvi al meglio tra simboli e istruzioni, così da cucinare al meglio le vostre pietanze.

Simboli microonde: i più comuni

Iniziamo proprio dalle basi.

Diciamo subito che, come per i simboli lavastoviglie e i simboli lavatrice, quelli del microonde non sono universali, e per tal motivo possiamo trovare grandi differenze tra un marchio e l’altro. Segnaleremo, a riguardo, i casi più significativi


Il tasto di avvio

Il tasto che non può mancare è sicuramente quello dello start. Il simbolo microonde che dà avvio all’apparecchio può essere un triangolino con la punta laterale (come il simbolo “play”) oppure una scritta come “Start” o “30 S”.

A questo, sono spesso associati altri 2 pulsanti, contrassegnati rispettivamente uno da un “+” e l’altro da un “-”.

Si tratta dei tasti mediante i quali possiamo regolare il tempo di attivazione del forno. In alcuni modelli, questi tasti si trovano sopra una manovella circolare da girare per aumentare o diminuire il tempo.



Ovviamente è presente anche il simbolo microonde dello “Stop”, da premere quando si vuole interrompere il funzionamento.

Simboli microonde: cottura

Dove si trova il disegno stilizzato di una pentola, si trovano i vari programmi di cottura. In genere, premendoci sopra, dovrebbero comparire i vari programmi impostati per cucinare.

Nel forno a microonde è possibile attivare le opzioni:

  • crisp
  • grill
  • cottura a vapore
  • “combi”

Simboli microonde: funzione crisp

L’opzione crisp permette di preparare gratinati, arrosti e addirittura le pizze. Raggiungendo velocemente i 220 gradi, consente di cuocere le pietanze in pochi minuti. Questa funzione scalda il cibo dal basso, rendendolo croccante nella parte superiore.

Il simbolo crisp del microonde può variare in base alla marca ma, in genere, è simile a quello della funzione combi.

Ad esempio, nei microonde Whirlpool, le funzioni crisp e combi sono indicate da 3 triangolini rovesciati con sotto 2 gruppi di onde che si muovono verso l’esterno.
Nello stesso elettrodomestico a marchio Indesit, tali funzioni vengono indicate da una pentola fumante.


È ben precisare che la funzione “combi” è presente nei forni a microonde combinati ovvero, in quegli elettrodomestici che per mettono di utilizzare sia il microonde, ma anche le funzioni di cottura ventilata e di grill.

Simboli microonde: grill

La funzione grill ci consente di dorare e gratinare in maniera perfetta i vari piatti. In genere, il simbolo grill del microonde è costituito da 3 triangolini rovesciati (esattamente come nei forni tradizionali). Talvolta la funzione grill viene anche indicata con una sorta di serpentina.

Qual è il simbolo defrost nel microonde?

Spesso il microonde viene utilizzato anche per scongelare i cibi. Si tratta infatti di una funzione davvero comoda, utile e pressoché fondamentale.

In questo caso, il forno non produce calore per cuocere ma, il ricircolo d’aria al suo interno, consente un processo di scongelamento piuttosto rapido. Anche in questo caso, ci sono varie immagini che potete trovare per indicare tale programma.

In alcuni modelli di forno a microonde, ci sono due cristalli di neve con una o due gocce sotto (è il caso della Ignis).

Altre marche, invece, come la Whirlpool, utilizzano l’immagine di un fiocco di neve per indicare il medesimo programma.

Nei forni microonde a marchio Bauknecht, c’è il disegno di un fiocco di neve con sotto una gocciolina riprodotto varie volte e accompagnato da altre figure, come una bistecca, un pollo e il pesce.

Talvolta, il simbolo è sormontato dalla scritta “Jet Defrost”.

Simboli microonde: i contenitori

Nel caso specifico del microonde, è bene inoltre prestare grande attenzione ai contenitori che vi si inseriscono perché non tutti sono idonei. Bisogna infatti tener presente che i contenitori adatti per il microonde devono essere fatti in materiali che non blocchino le onde stesse.


È quindi buona cosa sapere quale immagine si possa trovare sui contenitori per capire se possono andare o meno nell’elettrodomestico.

La maggiore parte dei contenitori adatti alla cottura in microonde presentano il “simbolo microonde”, ovvero, tre onde stilizzate sovrapposte le une alle altre.

La loro presenza stampata – o incisa – sul contenitore stesso, ne assicura l’utilizzo all’interno dell’elettrodomestico. Spesso, tale simbolo, è accompagnato (o sostituito) dalla dicitura “microwave safe” che significa “sicuro per il microonde”.

Se il predetto simbolo è associato ad un numero e dal simbolo W, vuol dire che quella è la potenza massima che il contenitore può sopportare senza rompersi. Se invece su quel simbolo trovate una “X”, allora quella stoviglia non va assolutamente usata nel forno a microonde.

Adatti ad essere inseriti nel microonde, sono anche i contenitori vetro microonde, in particolare i contenitori pyrex (che non contengono piombo).

È inoltre possibile utilizzare anche contenitori di plastica, purché resistano a temperature superiori a 140 gradi.

Ok anche a porcellana e terracotta. L’importante è che non siano smaltati altrimenti vi è il rischio crepe in caso di surriscaldamento.

Sono invece assolutamente da evitare i contenitori di metallo, alluminio o stagnola, che riflettono le onde e possono provocare scintille se non addirittura danni molto più gravi.

Altri simboli microonde

Dopo aver visto i simboli relativi alle funzioni fondamentali, ne riportiamo altri.


  • Riscaldamento automatico: un vassoio con 3 onde verticali sopra, attiva il riscaldamento del cibo, senza dover impostare nulla
  • Simboli dei vari alimenti: nei modelli più evoluti, sono presenti anche programmi automatici che stabiliscono tempo e potenza per la cottura di uno specifico alimento che basterà selezionare

A questo punto, non dovreste più avere grossi problemi di interpretazione dei vari simboli del forno microonde. Ovviamente, ogni modello, ha specificità proprie; per questo in caso di dubbio, è sempre bene consultare il libretto di istruzioni.

Infine, nel caso in cui si notino malfunzionamenti nei programmi o microonde stesso, rivolgetevi subito all’assistenza tecnica, anche nel caso in cui l’elettrodomestico sia fuori garanzia.

Altri consigli per il vostro microonde

Vi consigliamo di leggere anche questi post:

Guida ai simboli dei principali elettrodomestici

Ed infine, sempre per rimanere in termini di simboli:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button