Progettazione giardini: la guida pratica con suggerimenti e idee

Da dove iniziare e cosa valutare per la progettazione giardini. La guida step by step per sistemare il giardino esterno senza spendere una fortuna.

La progettazione giardini è una fase delicata che riguarda l’arredo esterno. Se non ci si affida ad un esperto, è necessario valutare alcuni aspetti prima di improvvisarsi.

Vedremo adesso tutti i passaggi fondamentali con la nostra guida pratica, da cui potrete trarre idee per progettare il vostro giardino privato.

Progettazione giardini: clima e terreno

Il primo passaggio riguarda sicuramente l’analisi fisica del luogo, quindi temperatura e tipologia di terreno. In questa fase potrebbe essere utile farvi aiutare da un esperto, a meno che non abbiate buone conoscenze in materia.




  • L’ombra andrà a determinare la scelta delle piante, così come l’esposizione al sole. Parimenti si andrà a considerare la tipologia di clima, la presenza di precipitazioni, la tendenza al gelo o alla siccità. Ogni luogo vuole la sua vegetazione e in questo bisogna essere molto rispettosi. Decidere di piantare dei fiori che ci piacciono particolarmente, ma che sappiamo già non sopravviveranno alle nostre temperature, è quanto di più sbagliato si possa fare.
progettazione giardini

Progettazione giardini: le piante necessitano di terreni adeguati

  • La qualità del terreno è un altro fattore che incide sulla possibilità di coltivare specifici arbusti e fiori. Alcune specie preferiscono terreni acidi, altre no. Alcune amano i terreni ben drenati o hanno necessità di grandi spazi per le radici. Anche in questo caso, assecondiamo le esigenze della natura.
  • Per avere un giardino sempre vivo, si consigliano le piante sempreverdi. Se volete un giardino ricco di colori nel periodo primaverile, avrete solo l’imbarazzo della scelta tra le varie specie di fiori. Potete seguire un’unica tonalità nelle varie sfumature o divertirvi a combinare varie nuance.

Progettazione giardino: l’organizzazione degli ambienti

Ogni giardino differisce dall’altro anche in base alla destinazione d’uso. Se lo spazio lo consente, si possono strutturare diversi angoli differenti, consentendo di svolgere contemporaneamente varie attività.

  • Una famiglia con bambini piccoli potrà valutare l’inserimento di un’area giochi, con giostre, altalena o dondolo. I bambini saranno felici di rilassarsi e divertirsi durante la bella stagione, invitando anche i loro amici.
  • Al contrario gli amanti del giardinaggio fai da te, potranno scegliere di dedicare l’esterno solo alla coltivazione di alberi da giardino e piante. Sarà un piacere passeggiare nel verde durante la primavera.
  • Le famiglie più conviviali potranno invece pensare di allestire un’area barbecue, con un angolo dedicato dove si andranno a posizionare i mobili da giardino, panche, tavoli ed eventualmente anche un’elegante amaca.
progettazione giardini

Progettazione giardini: diversi angoli per varie attività

Sono tante le possibilità di personalizzare lo spazio, è una scelta assolutamente privata, ma che va ben ponderata. Da questo dipende infatti anche la possibilità di inserire eventuali rivestimenti e pavimenti in pietra, che una volta installati, saranno destinati a durare nel tempo.

Infine non trascurate la necessità di creare zone d’ombra per gli abitanti della casa e piccoli ripostigli dove riporre gli attrezzi da giardinaggio. Questo può essere facilmente risolto acquistando dei gazebo, in legno, plastica o metallo, o degli ombrelloni. Per gli attrezzi si può pensare invece a delle pratiche e comode casette da giardino in legno o in pallet.




Progettazione giardino: lo stile

Come già specificato, la qualità del terreno e la tipologia di clima sono un punto fondamentale per la progettazione giardino. Una volta valutate queste caratteristiche ambientali, bisogna però considerare anche l’armonia e l’equilibrio dell’insieme.

Il senso estetico deve guidarci nella organizzazione dello spazio, prendendo ispirazione dai lavori dei grandi designer degli esterni o dallo stesso Feng Shui. Anche il giardino deve avere un suo stile, proprio come accade per gli interni della casa.

Progettazione giardini come fare

Progettazione giardini: ogni giardino ha il suo stile

  • Questo significa che l’organizzazione del verde, la scelta dell’arredo e dell’illuminazione esterna devono seguire un filo conduttore. Se amate lo stile shabby o country attenzione, ad esempio, all’inserimento di arredi moderni. Nella valutazione non trascurate di calcolare anche l’aspetto della facciata esterna della casa.
  • Si possono creare dei piacevoli movimenti, inserendo alcuni elementi, ripetuti con una loro scansione. Possono essere sassi piuttosto che lampioni, lanterne o piccole statue. L’importante è che vi sia dolcezza e che il tutto accompagni il passante in un senso pieno di armonia.
  • Dimensioni e misure sono fondamentali: gli alberi più alti andranno posizionati lungo i muri o le staccionate, lasciando spazio a piccoli arbusti e fiori sul davanti. Evitate anche di accostare piante di misure e volumi troppo diversi tra loro. Create sempre una gradualità.
  • Colori: ecco un altro aspetto importante da valutare. Anche in questo caso potete fare affidamento alle regole della tabella colori. Se vivete in zone molto soleggiate, si suggerisce di puntare su colori forti, al contrario sarebbe preferibile rimanere su tonalità più delicate. I colori del giardino interessano tutto l’esterno, quindi considerate di creare equilibrio tra verde e arredo.
giardini

Progettazione giardini: armonia ed equilibrio

Progettazione giardino: guide utili

Per il tuo giardino, ecco altri spunti utili che potranno aiutarti nella sua progettazione e nella manutenzione successiva:

Outbrain
{ 0 comments }

ALESSIA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento

Risolvi il quiz * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.