Arredamento Feng shui: consigli per gli esterni

Scopriamo insieme le applicazioni del Feng shui in architettura per l’arredamento della vostra casa

Arredamento Feng shui: è un’antica arte geomantica cinese che si propone ausiliaria all’architettura. Uno degli scopi principali del feng shui è quello di determinare il positivo flusso energetico in un’abitazione.

Scopriamo quindi quali sono le regole base di questa arte applicate alle sezioni esterne dell’abitazione.

Arredamento Feng shui

Arredamento Feng shui

Arredamento Feng shui: consigli per gli esterni

Secondo il feng shui, la fortuna di un certo luogo si manifesta in base alla conformazione del terreno e nello specifico dove è possibile rilevare l’energia maschile Yang, intesa come rilievi e l’energia femminile Yin intesa come zone pianeggianti.

Le energie devono bilanciarsi perché il luogo sia positivo. Il feng shui sostiene inoltre che il luogo ideale per costruire un’abitazione si trova nel punto in cui il terreno maschile incontra il terreno dalla femminile, dove lo Yin incontra lo Yang.



Ciò avviene quando la casa si trova al centro delle due raffigurazioni simboliche della tigre e del cavallo intese come profili che si devono vedere, montuosi e collinari.

Il feng shui in architettura si occupa anche di stabilire le caratteristiche relative alle sezioni strutturali dell’abitazione. Nel particolare, le sezioni che formano una linea dritta orizzontale o verticale rappresentano potenziali frecce segrete e devono essere neutralizzate, così come i pilastri e gli spigoli, gli angoli e le travi non sono suggeriti in quanto spezzano l’equilibrio energetico all’interno e all’esterno dell’abitazione.

Le sezioni esterne che non hanno respiro nei confronti della strada o che sono costruite all’angolo di un incrocio pericoloso non hanno un buon feng shui, così come gli edifici troppo alti come i grattacieli.

Il feng shui si occupa di predisporre la cosiddetta carta geomantica di una casa, dove la prima azione da compiere è quella di verificare le influenze positive e negative del luogo.

L’analisi di un ambiente esterno richiede attenzione e riflessione sull’edificio stesso e anche su ciò che si presenta nelle immediate vicinanze.




A differenza dell’interno, dove le variazioni possono essere apportate in ogni momento, l’esterno della casa risulta immodificabile una volta realizzato, per cui la carta geomantica si preoccupa di definire questi aspetti in via preventiva.

Il contesto esterno deve quindi essere interpretato considerando la propria casa come il centro di una mappa ideale.

E’ importante accertarsi che la strada di accesso non sia priva di sbocco, che sia sinuosa e mai retta.

La casa deve essere costruita su un terreno solido, livellato, al centro del terreno e in posizione rialzata rispetto al terreno che la circonda.

E’ altresì importante che l’abitazione sia nello stesso livello della strada di accesso per rispettare i concetti basilari che il feng shui suggerisce negli ambienti esterni.

Ecco altri approfondimenti interessanti sul Feng shui in architettura ed arredamento

Outbrain
{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento

Risolvi il quiz * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.