ProgettazioneRistrutturazioni

Guida al Parquet in noce, l’emblema assoluto di un pavimento di pregio

Tipologie, caratteristiche, pregi e vantaggi, consigli per la pulizia e manutenzione, prezzo

Speciale parquet noce. Elegante, raffinato e ricco di charme, il pavimento in legno di noce sta bene con ogni stile d’arredo, dal più classico a quello più moderno.

Molto amato per le sue caratteristiche, il noce è una tra le essenze più scelte per costruire il proprio parquet. Ne esistono diverse specie che si differenziano per colore, sfumature e caratteristiche.


In questo articolo andremo a conoscere meglio le peculiarità di questa essenza concentrandoci sulle principali tipologie di parquet in legno.

Legno di noce: pianta

Il noce è uno degli alberi più antichi. Si pensa addirittura che esista da 9.000 anni, ben prima quindi della glaciazione.

A seguito del grande gelo, l’albero si sarebbe poi modificato e sono altresì cambiate le zone in cui prospera.

Appartenente alla famiglia delle Juglandaceaenome, in botanica è conosciuto con il suo nome scientifico che è Juglans Regia, genere che comprende circa 60 tipologie di alberi differenti.

albero di noce


Da sempre coltivato per i suoi frutti, allo stato naturale, oggi il noce si trova nella penisola Balcanica e in Asia meridionale. Nel corso degli anni è stato reintrodotto in Europa, in America, in Australia e Nuova Zelanda.
Ha una vita molto lunga e può vivere tranquillamente più di un secolo.

Caratteristiche

Il noce è un albero maestoso che può raggiungere anche i 20-25 metri di altezza. Presenta foglie molto grandi di colore verde chiaro e la chioma può essere molto fitta. Il tronco dell’albero, solido e dritto, ha un diametro che può raggiungere il metro. Nei primi anni di vita è grigio cenere mentre poi, con il passare del tempo, diventa più scuro e rugoso.

E’ un albero solitario, nel senso che attorno a lui non crescono altre piante. Questo perché il tronco, le foglie e le radici contengono una sostanza che si rivela tossica per tutte le altre piante.



Parquet noce: caratteristiche

In linea generale, il legno di noce si presta bene alla lavorazione. Non è infatti difficile né da levigare né da rifinire. Per questo motivo, da sempre viene utilizzato sia per il parquet che per la costruzione di elementi di arredo in generale.

Ha un colore molto scuro, con venature aranciate e mielate. Essendo un legno sobrio, elegante e sofisticato, è ideale sia per gli ambienti classici che per quelli più moderni.

Parquet noce: tipologie

Fondamentalmente esistono due tipologie di parquet noce:

  • Parquet Noce Americano o Canaletto
  • Parquet Noce Nazionale o Europeo

Simili tra loro per alcuni aspetti, differiscono invece di molto per altri.

Parquet Noce Europeo o Nazionale

Il noce europeo, meglio noto come noce nazionale, è uno dei legni più utilizzati per realizzare il parquet. Un grande classico molto amato da chi ama la sobrietà unita ad un tocco di fantasia.

Presenta infatti un colore riccamente variegato con sfumature che vanno dal verdognolo al nero. Ogni listone è quindi diverso dall’altro, ed è proprio questa caratteristica che rende il parquet noce nazionale elegante e particolare al tempo stesso.


Parquet Noce Europeo o Nazionale

È il parquet ideale per chi vuole un rivestimento elegante ma comunque non banale, in grado di dare carattere e personalità all’ambiente.

Il parquet noce nazionale ha durezza e stabilità medie. È in grado quindi di resistere all’umidità e ai cambi di temperatura, e pertanto può essere impiegato in qualsiasi ambiente della casa.

Si presta bene alla lavorazione ed è facile sia da levigare che da rifinire.

Parquet Noce Americano o Canaletto

Il parquet noce americano, anche conosciuto come parquet noce Canaletto è di colore bruno intenso, omogeneo e senza venature chiare. È il pavimento ideale per chi ama la linearità, il prestigio e il fascino senza tempo.

parquet noce Canaletto
Ha una durezza media, caratteristica che lo rende adatto a tutti gli ambienti ad eccezione della cucina. La caduta di oggetti pesanti potrebbe infatti danneggiarlo in maniera irrimediabile.

Si abbina molto bene con arredi classici e lussuosi, come mobili antichi, tendaggi preziosi e oggetti d’antiquariato. Negli ultimi anni è stato comunque impiegato anche con stili minimal e contemporanei con risultati davvero sorprendenti.

Parquet noce: vantaggi

Le due caratteristiche principali dei parquet in noce sono la durezza e la stabilità.

Questa essenza presenta una durezza media. Si tratta quindi di un tipo di pavimento che può essere applicato in qualsiasi ambiente della casa a parte, probabilmente, la cucina poiché vi è il rischio di caduta accidentale di oggetti anche pesanti che possono rovinarne l’estetica.


Il noce americano, inoltre, presenta un livello medio di stabilità, ovvero una buona capacità di adattarsi a sbalzi di umidità e temperatura senza subire eccessive deformazioni. Questo fa sì che lo si possa posare anche su impianti a pavimento.

Ovviamente, per la scelta migliore, è bene farsi consigliare da un’azienda specializzata nella posa e nel trattamento di pavimenti in legno.

Parquet noce, posa

Ci sono sostanzialmente 2 tipologie di posa tra cui poter scegliere:

  • posa flottante o galleggiante: i listelli del parquet vengono solo appoggiati sul pavimento sottostante, senza essere incollati. Tra i listelli e la parte sottostante viene interposto uno strato isolante. Il parquet viene tenuto fermo e fisso dal suo stesso peso
  • posa incollata: i listelli di parquet vengono incollati al pavimento senza l’impiego di alcun materassino interposto.

Entrambe le pose garantiscono una tenuta perfetta. Tuttavia, a volte è opportuno optare per l’una piuttosto che per l’altra. Soltanto l’occhio di un esperto saprà valutare quale sia la soluzione migliore da adottare a seconda delle singole e specifiche circostanze.

Parquet noce: pulizia e manutenzione

La manutenzione di un parquet in noce è sostanzialmente semplice.

Occorre spesso pulirlo “a secco” utilizzando una scopa a frange o l’aspirapolvere dotata di apposita spazzola.

In caso di caduta accidentale di liquidi o altre sostanze grasse, nonché per una necessaria fase di sanificazione, l’uso dell’acqua è certamente obbligatorio. In tal caso, il parquet in noce può poi essere pulito con acqua calda e sapone neutro, utilizzando un panno morbido ben strizzato.

Molto importante, evitare anche di provocare ristagni d’acqua sulla superficie. A lungo andare, infatti, questo potrebbe comprometterne la piena efficienza.

In caso di accidentale versamento eccessivo d’acqua, basterà rimuoverla prontamente con il classico mocio.


Da evitare assolutamente l’impiego di tutti i prodotti forti come acidi, candeggina, ammoniaca, solventi e disincrostanti.

Parquet noce: prezzo

Il noce è un legno pregiato e quindi una delle essenze più costose.

Il prezzo per una tavola di grandi dimensioni e a 3 strati, supera i 150 euro al metro quadrato. Ma, come per ogni tipologia di parquet, molto dipende dalle dimensioni e dalla scelta.

Con la sua divisione primaria nelle due principali categorie, nazionale o europeo ed americano o canaletto, vi è un ampio ventaglio di fattori da considerare come la particolarità delle venature, la presenza o meno di nodi, il trattamento prima della posa, etc…

Ecco quindi un elenco sommario ed indicativo dei prezzi medi in commercio:

  • noce nazionale massello, a partire da 57 euro mq
  • noce nazionale massello spina alla francese, a partire da 62 euro mq
  • noce spina di pesce, a partire da 68 euro mq
  • noce massello nazionale spazzolato, a partire da 28 euro mq
  • noce americano extrarustico, a partire da 21 euro mq
  • noce americano verniciato con nodi, a partire da 56 euro
  • noce industriale grezzo da verniciare, a partire da 29 euro
  • rovere scurito a noce, a partire da 58 euro
  • noce americano oliato con nodi maxiplancia, a partire da 67 euro

Ovviamente, al prezzo del materiale vanno aggiunti i costi per la posa, la manodopera e gli eventuali trattamenti preliminari.
Di media, posare un parquet prefinito costa attorno ai 15-20 euro/mq, contro i 25-30 euro/mq necessari per un parquet in legno massello.

Tuttavia, i costi di posa possono variare da zona a zona, anche in funzione dei differenti tariffari per la manodopera.

Altri approfondimenti

Sempre in tema parquet, ecco altri utili suggerimenti per scegliere il parquet migliore per le tue esigenze:

Per quanto invece riguarda il legno ed altre essenze, potrebbero interessarti anche:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button