Quali essenze scegliere per i battiscopa in legno

Il battiscopa in legno è un rivestimento parietale che viene posizionato sulla sezione inferiore dei muri. Scopriamo insieme quali siano le essenze più utilizzate ed i costi.

Utilità ed estetica

Come suggerisce il nome, il battiscopa è pensato per proteggere la porzione terminale della parete dagli urti che possono essere effettuati dalle persone o con gli strumenti di pulizia.

Battiscopa in legno

Battiscopa in legno bianco

La funzione del battiscopa in legno è sia estetica che pratica: il rivestimento impiegato nel pavimento, sia esso realizzato in parquet, mattonelle o lastre, non aderisce quasi mai perfettamente alle pareti e quindi crea uno stacco poco piacevole da osservare.

Il battiscopa elimina questo stacco e protegge la fuga che nel corso del tempo potrebbe diventare un ricettacolo di polvere e di microbi.

Le tipologie di legno

Il battiscopa  può essere realizzato in massello, quindi con buon legno originale oppure con legno stratificato, un impasto di legni che ha un valore meno pregiato e che può assumere la veste voluta secondo lavorazione.

Di base i legni impiegati sono il noce, il frassino.

Alcuni legni tropicali come l’iroko e il teak sono utilizzati in questo caso perché molto elastici, leggeri e semplici da applicare anche in posizioni problematiche.

Le dimensioni e le forme in commercio

Il battiscopa in legno è variabile nella lunghezza del profilato, che di misura standard viene venduto in lastre di 3 metri.

L’altezza può raggiungere anche i 10 cm mentre lo spessore è variabile da pochi centimetri fino anche a 5 cm nelle soluzioni di battiscopa in legno più spesse e scenografiche.

Molte sono le opzioni anche la foggia: il battiscopa può assumere una veste classica se realizzato a becco di civetta o a piedino, oppure proporsi molto moderno se completato da angoli vivi profilati.

In commercio si possono reperire anche battiscopa molto decorativi, che nella loro superficie mostrano decori floreali o grafici pensati per abbellire e rifinire al meglio le pareti.

Ottimo contenitore per fili elettrici

Un’altra funzione dei battiscopa è quella contenitiva dei fili o radiante.

  • In questo caso il battiscopa serve per contenere i fili degli impianti o le canalette dell’impianto di riscaldamento.
  • In commercio si incontrano anche battiscopa in legno a led, che contengono sistemi di illuminazione al loro interno e che servono per generare un’illuminazione dal basso molto scenografica e particolare.

Considerando queste caratteristiche, vediamo alcuni esempi di battiscopa disponibili in commercio per comprenderne costi e caratteristiche tecniche.

Battiscopa in legno bianco

Battiscopa in legno bianco sagomato

Battiscopa in legno bianco sagomato

Profilre.it

La ditta propone un battiscopa bianco sagomato inglese ducale molto raffinato e ideale per chi ricerca un gusto classico, shabby o coloniale in casa.

  • Il legno è laccato bianco e vanta un’altezza altezza di mm100 con spessore di mm13.
  • Le aste hanno una lunghezza di 2200 mm e il prezzo per 11 metri lineari  è di 106 euro.

Sudbrock con effetto wengé

Questa azienda propone un battiscopa in legno MDF effetto wengé con altezza di 60 mm e spessore di 20 mm.

  • Le aste comprendono un totale di 75 metri lineari
  • Per questa quantità di battiscopa in legno il costo è di 191.27 euro.

Battiscopa in legno Ikea

Molte proposte anche da Ikea.

tundra-battiscopa-bianco__0288564_pe424334_s4

Vi segnaliamo ad esempio il modello Tundra.

Realizzato in fibra di legno e lamina viene proposto ad un costo unitario di 6 euro.

Il prezzo si riferisce per una soluzione con queste dimensioni:

  • Lunghezza: 2 metri
  • Larghezza: 5.8 centimetri
  • Spessore: 1.4 centimetri

Battiscopa in legno su Amazon

Eccovi anche alcune offerte e prezzi su Amazon.

Altri materiali per il battiscopa

Sempre proposito di battiscopa, ecco altre tipologie da esaminare:

{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento