Cucine: la categoria per aiutarvi ad arredarla

Miniguida su come arredare una cucina rettangolare e stretta

Scoprite come arredare al meglio una cucina rettangolare in modo da coniugare estetica e funzionalità.

Arredare una cucina rettangolare in modo da creare un ambiente funzionale, accogliente ed esteticamente piacevole può sembrare una sfida difficile ma in realtà non è affatto così.

È possibile creare una cucina rettangolare pratica e piacevole da vivere seguendo semplici accorgimenti progettuali e scegliendo tra le molteplici proposte di mobili e complementi d’arredo concepiti per sfruttare al meglio ogni tipo di spazio.


Scoprite, allora, tanti consigli e suggerimenti su come arredare una cucina rettangolare capace di rispondere al meglio alle più diverse esigenze.

Cucina rettangolare piantina

Al fine di definire la predisposizione dei mobili è consigliabile valutare in primis lo spazio a disposizione considerando la presenza della finestra o di una portafinestra.

In genere, la maggior parte delle cucine con pianta rettangolare presentano una metratura piuttosto limitata, quindi, è fondamentale riuscire a utilizzare al meglio ogni centimetro. Scoprite anche la nostra guida per arredare cucine di piccole dimensioni.

Cucina rettangolare con finestra

La cucina rettangolare con finestra è più facile da arredare in quanto è possibile sfruttare lo spazio anche su questa parete.

cucina rettangolare con finestra


Questa cucina può, anzi, offrire delle pregevoli soluzioni a livello estetico sia che si decida di posizionare vicino alla finestra un lavello o un piano di lavoro oppure un tavolo per consumare le colazioni o un pasto veloce.

Cucina rettangolare con porta finestra

Questo tipo di cucina rettangolare può presentare qualche difficoltà in più per la scelta dell’arredamento.

Bisogna, infatti, considerare che per la disposizione di mobili ed elettrodomestici si hanno disposizione solo 2 pareti e non 3 e allo stesso tempo bisogna garantire un comodo accesso al balcone, terrazzo o al giardino.



Allo stesso tempo avere uno spazio esterno a cui accedere direttamente dalla cucina può rivelarsi estremamente pratico a prescindere dalla funzione per cui lo si adibisca.

In caso di balcone lo si può sfruttare per disporre armadi portascope, per posizionare i contenitori per la raccolta differenziata o anche per creare un angolo verde con le piante aromatiche che si usano più di frequente.

Se, invece, si ha più spazio e la posizione lo consente è possibile inserire un tavolino con due sedie o un salottino da sfruttare durante la bella stagione.

Tipologie di cucina rettangolare

Una cucina rettangolare si presta a diverse soluzioni per il posizionamento di mobili ed elettrodomestici, dalla disposizione lineare lungo una parete alla creazione di ambienti con penisole o isole dove ogni dettaglio è studiato per valorizzare lo spazio a disposizione.

Scoprite, allora, le diverse tipologie di cucine rettangolari e le loro caratteristiche.

Con tavolo

Scegliere di disporre elettrodomestici e mobili su un solo lato della cucina rappresenta una delle soluzioni più semplici e allo stesso tempo funzionali.


cucina con tavolo

Questa opzione consente di sfruttare gli spazi al meglio suddividendoli in maniera omogenea tra l’area dedicata alla preparazione e alla conservazione dei cibi e quella dove consumarli.

Con penisola

Una soluzione molto interessante e moderna è rappresentata dalla scelta di realizzare una cucina rettangolare con penisola, magari, proprio vicino alla finestra per sfruttare al meglio la luce naturale.

cucina rettangolare con penisola

Spesso, questa soluzione viene poco considerata per il timore di creare uno spazio in cui è difficile o poco funzionale muoversi ma le penisole estraibili da utilizzare solo all’occorrenza possono rappresentare un ottimo compromesso.

Con isola

Se l’ampiezza della stanza lo consente, una cucina rettangolare con isola può rappresentare un’ottima scelta per la sua funzionalità e vivibilità.

L’isola può essere utilizzata sia come comodo piano di lavoro per consumare pasti e cene.

cucina con isola

Allo stesso tempo lo spazio interno può essere utilizzato per riporre stoviglie, pentole, elettrodomestici e tessili in modo da limitare il numero di ulteriori mobili da aggiungere.


Stile

Una cucina rettangolare si presta a essere arredata in qualunque stile, dallo shabby chic al tradizionale al moderno.

È, comunque, bene ricordare che quando lo spazio è ridotto è consigliabile scegliere mobili dalle linee pulite e colori chiari per non incupire l’ambiente e farlo sembrare più angusto.

Allo stesso tempo è meglio non esagerare con suppellettili e oggetti dal puro scopo decorativo, riservandoli per altre stanze dove vi è maggiore spazio.

I mobili

Al fine di ottimizzare lo spazio di una cucina rettangolare è necessario scegliere mobili dal concept e design improntato alla massima funzionalità.

Ad esempio, è preferibile scegliere mobili con pensili che si sviluppino in verticale e con ante a scomparsa in modo che ci si possa muovere con facilità anche quando queste sono aperte.

Se si è scelto di inserire un tavolo è possibile optare per modelli ribaltabili o allungabili a seconda delle esigenze.

Se si è optato per una penisola è preferibile un modello con ante o nicchie dove riporre quello che si desidera.

Il consiglio in più è organizzare lo spazio nei mobili con pratici divisori e organizer che aiutano, anche, a tenere tutto in ordine nel migliore dei modi.


Illuminazione

A prescindere dall’esposizione a nord o sud della cucina, per valorizzare uno spazio rettangolare è meglio optare per un’illuminazione diffusa che non crei coni d’ombra che possono far apparire l’ambiente più piccolo di quanto sia realmente.

Ad esempio, la scelta di faretti al posto di un lampadario può garantire un’illuminazione omogenea di tutta la stanza.

Nel caso il soffitto sia particolarmente alto è possibile valutare la creazione di un controsoffitto con punti luce, capace anche di migliorare l’efficienza energetica della casa.

Colori

Molto spesso le cucine rettangolari sono di dimensioni piuttosto ridotte.  Se a questa condizione si somma un’illuminazione naturale carente è preferibile scegliere per le pareti e i mobili colori come il bianco o comunque delle tonalità chiare come beige, grigio, antracite o giallo.

cucina black and white

Per rendere meno monotono l’ambiente si potrà poi inserire dei dettagli colorati come un paraschizzi particolare, un ripiano di lavoro a contrasto o ancora più semplicemente tessili in tonalità vivaci con colori e fantasie da scegliere in base alle stagioni.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button