Scopri come pitturare e dipingere le pareti di casa da soli con i nostri suggerimenti

Siete sicuri di sapere come dipingere le pareti di casa per rinnovare l’aspetto dei vostri interni?

Ecco alcune cose assolutamente da leggere prima di cimentarsi con questa impresa.

Come dipingere le pareti di casa nel miglior modo possibile?

Si tratta di un’avventura stimolante, che può essere eseguita in autonomia se si possiede una buona manualità oppure essere affidata a ditte che si occupano di eseguire questi lavori.

Molti preferiscono pitturare le pareti di casa da soli, senza affidarsi ad una impresa.

Ci sono tuttavia alcuni accorgimenti e consigli che vi suggeriamo di leggere prima di cominciare per avere un risultato migliore:

  • dalla scelta dei colori giusti
  • alla tecnica più adatta per ogni ambiente.

Scegliere i colori giusti per ogni ambiente

Pitturare casa

Scegliere i colori per dipingere le pareti di casa può sembrare solo una semplice questione di preferenze cromatiche e di abbinamenti da fare a seconda del proprio gusto.

In realtà la questione è molto più elaborata e, da un certo punto di vista, importante.

Proprio così, se si considera la psicologia dei colori si scopre che il mondo dei colori è molto più complesso di quanto si pensa:

  • influisce parecchio sulle nostre percezioni
  • può infatti determinare uno stato d’animo,
  • creare una determinata atmosfera psicologica,
  • accentuare un’emozione e così via.

Ecco perché è essenziale optare per i colori giusti a seconda dell’ambiente che si vuole dipingere!

Come dipingere le pareti di casa: la gamma dei Colori

Come dipingere le pareti di casa: la gamma dei Colori

Valutare le dimensioni degli ambienti

Altre cose da considerare oltre alla psicologia dei colori prima di dipingere le pareti della casa sono le dimensioni degli ambienti.

  • In stanze molto piccole sarà bene evitare tonalità cupe e profonde
  • in stanze grandi si potrà tranquillamente osare con tinte forti

Importante anche e la luminosità delle stanze:

  • una stanza poco luminosa avrà bisogno di colori chiari
  • una stanza molto luminosa permetterà più creatività.

Ma veniamo ad ogni ambiente e al suo colore ideale — ricordando che è meglio dipingere le pareti di un colore acceso ma lasciare il soffitto bianco o di un colore neutro e chiaro.

Come dipingere le pareti di casa: i colori per la Cucina

Il colore ideale per la cucina è un colore caldo e solare; il colore giallo è molto adatto a questo ambiente perché stimola il metabolismo, dà energia e rende la stanza più allegra e luminosa.

Altri colori consigliati: arancione, rosso acceso, verde acido acceso

La scelta dei colori per la Sala da Pranzo

Per la sala da pranzo il rosso è perfetto: questo colore fa aumentare l’appetito e fa venire voglia di mangiare.

Il rosso, specialmente quando profondo, può essere pesante: ecco perché si può considerare di lasciare due o tre pareti neutre e colorarne una, o al massimo due, di rosso.

Altri colori consigliati: arancione, giallo caldo 

Come dipingere le pareti di casa: il colore giusto per il Soggiorno

Per il soggiorno serve un colore rilassante, ma non troppo. Una tinta che si sposi bene con i momenti di relax sul divano ma che sia anche adatta a quando sono in corso attività meno statiche.

Ecco perché un color lavanda va benissimo per questo ambiente. La tonalità potrà essere declinata in funzione delle proprie preferenze e delle caratteristiche della stanza.

Altri colori consigliati: sabbia, rosa profondo, lilla

Come dipingere le pareti di casa: la tinta per la Camera da letto

In camera da letto è necessario un bel colore rilassante, piacevole, che distenda i sensi.

Ecco perché il verde, in tutte le sue tonalità, è un colore ideale. Dal verde chiaro al verde scuro, un ambiente come la camera beneficerà di questa tinta calmante.

Anche il colore blu può essere una buona scelta per la camera da letto.

E per la camera dei bambini? Un verde potrebbe essere troppo rilassante, certo, ma è meglio evitare tinte forti e calde per non avere i bimbi saltellanti come grilli che non si addormentano mai.

Altri colori consigliati: blu, azzurro, rosa chiaro

Come pitturare le pareti di casa: il Bagno

In bagno sta bene un colore luminoso, semplice, che infonde tranquillità.

Per questo motivo un bel colore bianco o un panna  o color beige possono essere la giusta soluzione.




  • In generale, le tinte più adatte al bagno sono fredde, perché maggiormente calmanti e perché aiutano a concentrarsi.
  • Un approfondimento interessante è la scelta della pittura idrorepellente per il bagno ma anche per la cucina.

Altri colori consigliati: blu, verde, turchese, ma anche pareti grigie.

Le 5 tecniche per dipingere e tinteggiare casa

Una parete tinteggiata ad arte può arredare in modo incisivo l’abitazione, soprattutto se vengono creati effetti scenografici usando due o più colori.

Le tecniche a disposizione sono molte e richiedono fantasia, buona manualità e capacità di mescolare assieme colori armoniosi.

Eccovi quindi 5 modi per tinteggiare, impiegando strumenti di uso comune:

Il pennello

Lo strumento base per stendere il colore. La stesura classica consiste nell’intingere lo strumento e procedere a colorare con minuzia la parete seguendo sempre la stessa direzione.

Per un effetto più particolare si può pensare al patinato o pennellato, una tecnica assai facile da praticare.
pittura a pennello




E’ importante stendere una prima mano di colore, lasciare asciugare, per poi procedere ad una seconda stesura.

A vernice fresca si procede con un pennello a setole rigide, perfetto per ‘segnare’ la superficie, evidenziando le righe e portando così in superficie anche il colore sottostante. Classico!

Il rullo

Adatto per un lavoro su superfici ampie. A fini decorativi esso può essere imbevuto e impiegato con pressioni variabili.

Il gioco è lo stesso della pittura a pennello:

  • si procede con la stesura di una prima mano di colore
  • una volta asciutta, si tampona la superficie con una nuova stesura, irregolare ed esercitata a pressioni variabili.

Alcuni tipi di rullo lavorano infine come dei veri e propri ‘timbri’, rilasciando decori grafici o floreali sulla superficie. Eclettico!

pittura rullo




Lo spatolato

Lo spatolato è una tecnica facile e scenografica. Consiste nell’applicare una base di pittura acrilica e una successiva di colore diverso senza attendere che la prima sia completamente asciutta.

Utilizzando una spatola triangolare con angolo arrotondato si procede quindi a creare effetti geometrici e di onde, giocando sui contrasti che si creano tra i due colori.

Grande impatto visivo!

pittura spatolato

Lo spugnato

Questa tecnica prevede una stesura di colore base e l’impiego di una spugna di mare

La spugna deve essere imbevuta dello stesso colore o di una tinta diversa per creare dei giochi cromatici sulla parete.




A seconda della quantità di colore e della pressione, si può procedere a ‘spugnare‘ il muro, creando delle piacevoli macchie di colore a contrasto. Rustico!

pittura spugna

L’aerografo

L’aerografo è uno strumento che sfrutta l’aria compressa per spruzzare il colore sulle pareti.

L’effetto che ne risulta è lucido ed estremamente uniforma.

Anche se lo strumento è piuttosto costoso, lo si può noleggiare in molti negozi specializzati e procedere con velocità a dipingere le pareti con il colore che più si preferisce. Rapido!

Come dipingere le pareti di casa: l'aerografo

Come dipingere le pareti di casa: l’aerografo




 

Se invece desiderate ottenere degli effetti particolari, ecco un paio di idee speciali che meritano di essere esplorate.

Oggi è infatti possibile incontrare in commercio una varietà di colori e di proposte molto eterogenee, legate sia alla composizione stessa delle pitture che all’effetto cromatico che si può ottenere nelle pareti.

Dai colori traspirabili fino agli effetti più speciali, come i marmorini o i graffiati, molte sono le tecniche per dipingere le pareti tra le quali scegliere e con le quali sbizzarrirsi per gettare le fondamenta estetiche della casa.

Vediamo alcuni consigli per dipingere le pareti di casa un po’ speciali, che spiegano come ottenere effetti decorativi molto particolari, economici e scenografici.

I rulli decorativi

Si tratta di elementi facili da reperire in commercio.




Sono realizzati con una base in gomma intercambiabile che presenta delle decorazioni delle pareti in rilievo con motivi vari, di fiori, di frutti, di decori grafici e chi più ne ha più ne metta.

come dipingere le pareti di casa 1

La tecnica si rivela molto semplice, in quanto basta dare la prima mano di colore nelle stanze e aspettare che si asciughi.

Ora è preferibile eleggere una parete o una porzione di essa e decorarla con i rulli usando una pittura dai colori diversi, meglio se a piacevole contrasto cromatico.

SPECIALE: Adesivi murali Ikea, scopriamo i più belli

In questo modo è possibile realizzare un effetto decorativo sublime, molto simile alla carta da parati come estetica ma più semplice da gestire in ogni stanza della casa.




Come fare una parete a sezioni colorate

Un altro dei consigli per dipingere le pareti di cui vi vogliamo parlare si basa sull’impiego di diverse sezioni colorate, che richiamano un po’ l’effetto country inglese.

Per realizzare questa tecnica servono due o tre diverse pitture, una bolla laser e dello scotch adesivo di carta.

Come dipingere le pareti di casa sezioni colorate

Come dipingere le pareti di casa: sezioni a differenti colorazioni

Si procede di base dall’alto, con la pittura della prima porzione di parete, poi della seconda e infine della terza, per ottenere una parete perfettamente divisa in senso orizzontale, oppure verticale, come più si desidera.

Per eseguire un lavoro ben fatto bisogna puntare la bolla laser, fissare con lo scotch la linea e dipingere gli stacchi di colore fino a quel determinato punto.

Delizioso se impiegato con colori polverosi, come il grigio e il rosa antico, questo speciale modo di spingere le pareti può essere impiegato anche in concomitanza con l’impiego della carta da parati o del rullo decorativo.




Che vernici usare? sono pericolose?

vernici

Come dipingere le pareti di casa: importante e critica è anche la scelta della tipologia di vernice

Le vernici sono prodotti chimici che vengono impiegati per definire ogni elemento dell’arredo.

Il loro compito si basa sul chiudere i pori del legno, quindi nel permettere che il materiale sia inattaccabile da muffe e a batteri, nonché nel colorare e nel definire altri materiali come la plastica e e i metalli.

Alcune vernici sono salubri per gli abitanti, mentre altre devono essere assolutamente evitate in quanto sono da considerarsi tossiche.
In Italia esiste una legislatura seria sull’argomento ma, purtroppo, verificare i singoli casi non è spesso facile. Saltuariamente leggiamo sui giornali che delle partite di mobili, complementi e addirittura giocattoli sono stati ritirati dal commercio, in quanto realizzati con vernici tossiche, piene zeppe di elementi volatili pericolosi.

Queste sostanze possono essere rilasciate nell’atmosfera dalle vernici stesse, quindi nell’ambiente domestico e rappresentano un serio problema per la salute degli abitanti, soprattutto per i bambini. Molte aziende stanno quindi iniziando a scrivere sui loro prodotti che essi sono privi di sostanze volatili, per cui chi desidera essere sicuro può affidarsi a questi prodotti.

Il consumatore può tutelarsi richiedendo un certificato scritto di produzione, in quanto su di esso la ditta produttrice deve indicare quali tipologie di vernici sono state impiegate. Ciò si presenta doveroso nel caso dei mobili per bambini, ma rappresenta un aiuto per tutta la famiglia.




Un’attenzione particolare deve essere riservata nell’acquisto di mobili che provengono da paesi non UE. La pericolosità può rivelarsi legata all’impiego di vernici ricche di solventi e anche di pesticidi, perché in molti paesi non esiste una legislatura che si occupa di affrontare questo spinoso argomento.

Le scelte per il fai da te

La scelta migliore, quando si sceglie di dipingere i mobili in autonomia oppure di acquistare del mobilio nuovo, risiede nel preferire vernici a base acquosa, prive di solventi.

Molte aziende hanno scelto di fare un salto nel passato e propongono prodotti ad assoluta base naturale, come le vernici alla caseina e le soluzioni addizionate con l’uovo, che sfruttano solamente coloranti di origine naturale come i fiori, le spezie e i fiori.

Suggerimento: ecco come cambiare colore ai mobili in laminato

Ovviamente si tratta di prodotti più costosi delle vernici industriali, ma che possono essere impiegate per decorare il mobilio riservato ai bambini oppure le aree comuni, in quanto si tratta di prodotti dall’alta resa, che si presentano assolutamente atossici e privi di sostanze pericolose per la salute.

Ciò che conta è impiegare materiali di grande qualità, sia nelle pitture che nei pennelli, per eseguire un lavoro duraturo e ben fatto.




Meglio spendere qualche soldino in più e acquistare una pittura salubre, che risparmiare e magari scegliere un prodotto di dubbia provenienza: anche la nostra salute ci ringrazierà!

Altri consigli per le pareti di casa

Se la nostra guida su come dipingere le pareti di casa da soli vi è parsa interessanteeccovi altri spunti per la scelta dei colori negli altri ambienti della casa:

{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento