Cucine low cost: 3 esempi di ispirazione

Cucine low cost: quanto costa una cucina? Difficile stabilirlo, perché in fase di ricerca possiamo accorgerci che i prezzi sono molto variabili. La forbice è ampia, perché numerosi sono i fattori che vanno a definire il costo di una cucina.

Cucine low cost

Dai materiali alle finiture, dalle misure alla bontà degli elettrodomestici, non è possibile stabile con certezza quanto costa una cucina, anche perché dobbiamo considerare che si tratta della struttura forse più importante di tutta la casa, del suo cuore e del suo centro energetico.

In quanto tale, la cucina può essere intesa come un elemento sul quale investire, ma esistono anche cucine low cost, che sono dedicate a chi non ha una forte disponibilità economica, ma anche alle persone che stanno vivendo situazioni transitorie e hanno la necessità di arredare per brevi periodi di tempo un’abitazione.

La cucina low cost è solitamente basica, non vanta materiali di pregio e annovera elettrodomestici di media qualità. La struttura non può essere caratterizzata da un design di prim’ordine, altrimenti i costi lieviterebbero come è giusto che sia. La cucina low cost è una struttura semplice, che non ha particolari pretese, ma che grazie alla nascita di molte catene specializzate può definirsi più che decorosa.




Catene e brand quali IkeaMaison du Monde o Mondo Convenienza offrono alle persone la possibilità di arredare casa con elementi carini e super convenienti, popolari nei costi, ma piacevoli da inserire in casa.

Cucine low cost: la nostra selezione

Vediamo quindi 3 esempi di cucina low cost che possiamo valutare se stiamo cercando questa tipologia di struttura in fase di arredo.
Cominciamo proprio da una cucina Ikea, brand che propone tante soluzioni modulari e che possono variare nel prezzo in base alla scelta del materiale e delle finiture delle ante.

knox1

Si tratta di Metod, ma esistono anche dei moduli cucina basici, ovvero le composizioni bloccate Knoxhult. Si tratta di un sistema che vanta il mobilio a terra e pensile, il lavello e non include gli elettrodomestici.

knox - cucine ikea




Anche in questo caso è possibile cambiare ante e finiture, ma il costo di un sistema basico è di circa 450 euro.

Questo è il punto di partenza, al quale possono essere aggiunti gli elettrodomestici ed eventuali altri moduli, in base alo spazio disponibile e alle volontà degli abitanti.
knox5

Delinia di Leroy Merlin è una cucina componibile carina e pratica, che viene proposta al costo di 650 euro di partenza e può essere definita da diverse finiture nelle ante.

delinia

La struttura non è certamente in legno, ma acquistando a parte gli elettrodomestici la sia può completare con brio e soprattutto si può disporre di una cucina low cost che ha tutto ciò che serve per dare vita ad un arredo pratico e piacevole in casa.

Stella è la soluzione di cucina low cost di Mondo Convenienza.




stella2

Si tratta di una soluzione completa, disponibile in tante diverse finiture, dall’effetto olmo al pino chiaro, dal laccato bianco fino a proposte colorate.

stella4

Giovane e interessante Stella costa 990 euro e può essere definita nelle ante così come nel piano di lavoro e nella maniglieria, per una cucina low cost ampiamente personalizzabile secondo gusti e spazi a disposizione.

tella3

Ecco altri approfondimenti sul tema cucine:

{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento

Risolvi il quiz * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.