Arredare low cost la prima casa

arredare-low-cost

Arredare low cost la prima casa significa puntare su pochi elementi essenziali e indispensabili. Ma arredare low cost non significa per forza di cose abbassare la qualità generale, in quanto molti sono i trucchi per poter contare su elementi funzionali e duraturi, reperiti ad un prezzo equilibrato. Tutto ciò che serve sono tempo, ingegno, spirito di adattamento e creatività. In cambio si possono ottenere risultati strepitosi con un budget limitato, impiegando le risorse a disposizione con intelligenza e lasciando da parte tutto ciò che può essere considerato superfluo.

Iniziamo dal mobilio della cucina low cost, il quale deve essere coerente all’uso che si desidera mettere in atto. E’, infatti, inutile acquistare costose apparecchiature se sappiamo a malapena cucinare un uovo. Certamente ogni cosa può evolversi, ma una cucina di base di buona qualità può essere acquistata anche presso IKEA, con il valore aggiunto di poter contare su pezzi componibili e facili da assemblare. Per donare leggerezza all’insieme si possono sostituire le mensole, elementi spesso molto costosi, con piani in alluminio e mensole e scegliere un armadio da restaurare per definire lo spazio riservato alla dispensa.

Il tavolo del soggiorno e le relative sedie possono essere acquistate in uno show room, chiedendo se ci sono pezzi provenienti da fiere o da esposizioni. Grazie a questo piccolo trucco è possibile acquistare pezzi molto buoni ad un costo dimezzato rispetto all’originale. Il divano può essere costruito in autonomia, assemblando e dipingendo del colore preferito alcuni pallet o bancali. Una volta costruita la struttura si possono aggiungere cuscini di ogni genere e dare vita ad un divano comodo e di chiara ispirazione coloniale.

Anche il bagno può essere arredato approfittando di elementi che provengono da fiere o esposizioni del settore. Molti esercizi commerciali propongono sanitari, lavabi e una rubinetteria scontata solamente perché è stata esposta in vetrina. Ricordiamoci inoltre che tali esposizioni non possono durare più di un mese, in quanto avviene il naturale cambio di merce e quindi l’elemento non può avere subito danni irreversibili. Per quanto riguarda le piastrelle di rivestimento o le pietre se si ama il genere, è utile recarsi presso empori del settore e chiedere se ci sono resti di magazzino, magari caratterizzati da leggeri difetti di produzione. Non è raro incontrare offertissime di questi materiali, soprattutto se il bagno è piccolino e quindi serve poco materiale per rivestirlo.




La camera da letto può essere arredata on una struttura semplice, magari resa personale da una verniciatura o da un rivestimento. Un elemento sul quale non si deve lesinare è il materasso, in quanto stiamo parlando della salute della schiena. Anche il tappeto è un elemento che merita di essere scelto di buona qualità, soprattutto se ci sono bambini in casa. Per quanto riguarda i tessili, un modo per arredare low cost la prima casa consiste nell’acquistare grandi quantità di stoffe e chiedere a qualcuno di fiducia di confezionare i tessili. In questo modo la continuità stilistica è garantita ed è possibile disporre di elementi assolutamente personali!

Veniamo infine ai sistemi di illuminazione, elementi fondamentali per definire la casa. Se si ama il genere retrò, l’unico modo per risparmiare è quello di recarsi nei mercatini dell’usato e fare incetta di sistemi di illuminazione usati. Dopo avere ricevuto una bella rinfrescata, questi elementi possono davvero decorare la casa in modo originale, soprattutto se vengono scelti in forme e colori diversi.

Arredare la prima casa low cost è possibile e divertente. Certamente non stiamo parlando di una soluzione ‘chiavi in mano’, ma la soddisfazione finale potrebbe essere grande e, soprattutto, diventa possibile salvaguardare tanti denari da investire in progetti alternativi, quali ad esempio un bel week end relax dopo tutta la fatica fatta per arredare la prima casa!

{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento

Risolvi il quiz *