Armadi e scarpiere

Armadio angolare: guida alla scelta

Quali parametri considerare e tanti altri consigli utili 

In una casa, lo spazio non basta mai per riporre gli abiti di tutta la famiglia. Un armadio angolare è la soluzione per rispondere a questa esigenza. Permette infatti di coniugare il massimo della fruibilità con l’ingombro più razionale.

L’offerta sul mercato  è amplia e sono infinite le soluzioni che si possono comporre.


Vediamo quali sono i parametri da considerare per realizzare un armadio angolare.

Che cos’è

Si tratta di un armadio che consente di sfruttare al meglio tutti gli angoli e i lati di una stanza. È un mobile utilissimo soprattutto per le stanze piccole, in modo da poterne sfruttare ogni singolo centimetro.

Armadio angolare: tipologie

Grazie alla sua modulabilità e alle svariate possibilità di composizione, può essere inserito in qualsiasi ambiente.

Diverse sono le tipologie tra cui scegliere per meglio rispondere alle proprie esigenze.

  • Con un’anta sola: utilizzato per gli spazi molto ristretti, ha una sola anta e sfrutta l’angolo per il minor spazio possibile. Le misure minime sono 105 x 105 cm .
  •  A due ante, la versione classica, che sfrutta completamente l’angolo, ottimizzando ed utilizzando ogni centimetro utile. Le ante possono essere a battente o scorrevoli.
  • A più ante: è il caso di quando un armadio ad angolo viene integrato con un armadio lineare. Si sceglie questa tipologia quando si vogliono sfruttare due pareti di una stessa camera.

Per la camera da letto

Recuperare anche il minimo spazio è fondamentale, soprattutto nelle case moderne che tendono ad essere sempre più piccole.


Essendo un pezzo d’arredo componibile, l’armadio angolare permette l’aggiunta di altri elementi, come ad esempio, degli scaffali, da organizzare in base alle proprie esigenze.

L’armadio angolare in camera da letto facilita anche la noiosa pratica del ‘cambio di stagione’ senza dover ricorrere a scomodi scatoloni da spostare dal ripostiglio alla camera.

Questo tipo di armadio angolare si presta anche per creare una sorta di spogliatoio, inserire specchi, nonchè spazi e vani utili per gli accessori, in modo da avere tutto a portata di mano prima di uscire di casa.



Armadio angolare per camerette

Nella stanza dei più piccoli, l’armadio angolare è la scelta più funzionale che consente di avere in ordine i capi di vestiario, pur lasciando lo spazio necessario per il gioco e lo studio.

In base alle esigenze e alle misure, si può anche decidere di adibire una parte dell’armadio per riporre i giochi e gli oggetti di uso quotidiano.

Armadio angolare con cabina armadio

Grazie agli armadi componibili, è possibile creare una stanza-guardaroba sfruttando un angolo della stanza, da complementare – a seconda delle esigenze pratiche – con eventuali scaffalature aggiuntive.

cabina armadio angolare

La soluzione della cabina armadio angolare permette di sfruttare più punti della casa non solo per riporre vestiti, ma anche biancheria per la casa, giocattoli dei bambini o oggetti da cucina.

Armadio angolare: vantaggi e svantaggi

Per facilitare la decisione di optare o meno per un questa scelta, vi proponiamo in maniera schematica i pro e i contro di questo complemento d’arredo.


Vantaggi

  • Sfrutta gli spazi nel miglior modo possibile
  • La sezione angolare dell’armadio è più ampia degli altri moduli, perciò può essere sfruttata come una sorta di piccola cabina armadio o come un pratico spogliatoio.
  • Può essere integrato con tanti altri elementi quali, mensole, scaffali, librerie, scrittoi…
  • Le maggiori aziende produttrici offrono un gran numero di soluzioni componibili

Svantaggi

Cosa considerare in fase di progettazione

Prima di decidere se realizzare un armadio angolare, è buona cosa improntare un progetto tenendo conto di una serie di fattori.

  • Forma della camera da letto: disegnare la piantina della stanza indicando i vari “ostacoli” quali porte, finestre, porte, nicchie… e qualsiasi altro elemento che renda il perimetro irregolare.
  • Numero di vani, da stabilire sulla base della quantità di vestiti, scarpe ed accessori che dovranno esservi riposti.
  • Stile: da scegliere non solo in base al gusto personale ma soprattutto in linea con il resto dell’ambiente.
  • Tipologia di ante: scorrevoli o a battente. La scelta, anche in questo caso dipende ancora una volta dagli spazi e dalle preferenze personali.
  • Accessori e finiture: colori, specchi, maniglie… Tutti elementi da scegliere in base ai propri gusti con un occhio di riguardo alla fluidità stilistica con il resto dell’arredo.

Armadio angolare: le misure

Esistono delle dimensioni standard cui far riferimento:

  • Profondità: gli armadi classici misurano 60 cm
  • Altezza: varia da 200 a 300 cm (ricordarsi di controllare sempre l’altezza del soffitto!)

Moduli contenitivi

I vani possono essere larghi 40, 60, 90, ma anche 150 cm.

La profondità nei moduli varia in base all’utilizzo.

  • Dato atto che la misura standard per la profondità è di 59/60 cm, si va da un minimo di almeno 30 cm per gli armadi destinati a scaffalature, ai 60 cm per gli armadi angolari destinati alle camere.
  • In cucina, in genere, si va dai 90 cm in su.
  • Oltre i 60 cm di larghezza si passa automaticamente da un’anta a due ante.

Armadio angolare 80×80

È la misura standard di un classico armadio ad un’unica anta, piuttosto piccolo e che occupa solo lo spazio dello spigolo

Armadio angolare 110×110

Sono le misure del modello a doppia anta a battente.

Ovviamente la composizione di base può essere ampliata aggiungendo al modulo angolare uno o più vani lineari per ogni lato.

Misura delle ante

Singola, doppie, a battente, a libro, a scorrimento, complanari… per la misura delle ante non bisogna tanto badare al gusto estetico, quanto piuttosto allo spazio antistante l’armadio che si ha a disposizione.

Per dare un riferimento, un’anta a battente di 45 cm ha bisogno di uno spazio di almeno 100/120 cm per consentire un’apertura agevole.


Armadio angolare: gli interni

Per tenere in ordine il guardaroba occorre dotarlo di tutte le attrezzature necessarie come aste, appendiabiti, cassetti, ripiani, griglie portapantaloni, etc…

Si tratta ovviamente di optional personalizzabili. Le possibilità sono infinite. Ecco allora qualche consiglio per fare la scelta più oculata e razionalizzata:

  • stabilire la quantità dei singoli capi di vestiario che compongono il guardaroba (numerosi felpe e maglioncini richiederanno più cassetti, mentre tanti abiti guideranno per aste appendiabiti da collocare ad una determinata altezza
  • dividere il guardaroba in base alle stagioni e in base ai componenti della famiglia (nel caso l’armadio sia condiviso)
  • collocare dei punti luce per agevolare la visibilità soprattutto in corrispondenza del modulo angolare più profondo
  • valutare la presenza di scomparti dove riporre vari accessori (foulard, cinture e bijoux)
  • considerare che è possibile dotare l’armadio angolare anche di griglia porta scarpe e cappelliere

Armadio angolare, Ikea

Nel catalogo della nota azienda svedese troviamo la linea PAX che offre svariate possibilità di composizione modulare dei singoli elementi.

armadio angolare Pax Ikea

In base alle dimensioni le composizioni partono da un prezzo di 270,00 euro a 805,00 euro.

Armadio angolare, Mondo Convenienza

  • La collezione Donatella propone una soluzione salvaspazio: ponte a 6 ante battenti, provvisto di 2 ripiani e 6 tubi appendiabiti. Gli interni sono in finitura avorio, mentre le maniglie sono dello stesso colore della struttura, disponibile in diverse varianti. Prezzo 380,00 euro.
  • La collezione Giada offre una soluzione funzionale per recuperare spazio, ma con un tocco di originalità. Ponte a 6 ante con struttura color ghisa, frontali effetto quercia bianca e maniglie nella stessa variante colore della scocca. Già provvisto di 2 ripiani e 6 tubi appendiabiti. In vendita a partire da 426,00 euro.

giada mondo convenienza armadio angolare

  • Accattivante la proposta della collezione Marina. Ponte a 6 ante battenti, comprensivo di 2 ripiani e 6 tubi appendiabiti. Interni con finitura avorio e maniglie in finitura legno che creano un armonioso contrasto con la colorazione effetto bianco larice. Prezzo da 432,00 euro.
  • La collezione Sirio presenta una proposta funzionale salva-spazio: ponte a 6 ante battenti, comprensivo di 2 ripiani e 6 tubi appendiabiti. Gli interni sono in finitura tessuto, mentre le maniglie sono del colore dell’anta. A partire da 435,00 euro.

Altri consigli per scegliere un armadio

Sul tema arredamento camera e armadi, potrebbe interessarti:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button