Camerette neonati: come preparare la cameretta per un neonato

Camerette neonati: “Nascere è ricevere un intero universo in dono”, scrisse Jostein Gaarder.

Ed è proprio vero: fin da quando nella pancia si avvertono movimenti minimi, come piccole bolle fluttuanti in un oceano o battiti di ali di farfalla in un bosco incantato, si sogna un mondo di colori pastello da regalare al nuovo arrivato.

camerette neonati -baby-expert-collezione-abbracci-by-trudi-panna

Camerette neonati: bella questa soluzione completa baby expert della collezione Abbracci della Trudi

Ma quando i mesi passano, il peso lievita e il tempo dell’attesa scorre veloce come i calcetti del nascituro, i sogni divengono realtà: è giunto il momento di preparare la cameretta!!!

Camerette neonati: che colori preferire?

Per le pareti prediligete pitture ecologiche dai colori chiari, dai classici celeste, verdino, giallo e rosa, a seconda del sesso, fino alle tonalità neutre, ora molto in voga, come beige, panna, ecrù e grigio perla.




Sbizzarritevi in decorazioni delicate ma fiabesche, ricorrendo a tappezzerie, stickers o dipinti murali che ritraggano pupazzi, animali, elementi naturali o reiterino semplici fantasie a motivi minuti, come fiorellini, pois o quadretti vichy.

Camerette neonati: la scelta dei mobili e degli accessori

Per quanto concerne i mobili, l’elemento principe è sicuramente la culla, che avvolgerà il piccolo come un abbraccio. Essa potrà essere a dondolo, in legno o in vimini, meglio, secondo l’opinione dei pediatri, priva di un tripudio di pizzi, volants e orpelli.

Ecco il nostro speciale dedicato alla scelta delle culle per neonati.

Per chi opta direttamente per il lettino, è necessario, per i primi mesi, inserire un riduttore, perché il piccolo ha bisogno di sentirsi contenuto.




In seguito, cimentatevi nella scelta di un mobile adibito al bagnetto, di un fasciatoio, di una cassettiera, di un armadio a due ante e di un contenitore per i giochi, come un baule in legno in stile shabby o una cesta dall’aspetto più moderno.

Per ammortizzare la spesa negli anni, prendete in considerazione l’acquisto di arredi trasformabili, capaci di mutare forma e dimensione, accompagnando il bambino nelle sue fasi di crescita e rispondendo alle sue, sempre nuove, esigenze.

Ottime soluzioni, in questo caso,  sono, per esempio, una culla che si converte in lettino e, successivamente, in divanetto; una cassettiera che assolve anche alla triplice funzione di bagnetto e fasciatoio; sedie regolabili in altezza.

prodotti-18815-rel4c22aaf3-dcd9-4799-8489-f11ad1b2f4a5

Senza ombra di dubbio il materiale più idoneo è il legno, trattato con colori atossici, in meravigliose in nuances chiare, come il pino, il faggio e la quercia.




Accertatevi, controllando le normative presenti nell’etichetta, che i mobili che vi accingete a comprare siano rispettosi delle norme vigenti, previste dalla Comunità Europea, in fatto di sicurezza.

Per i complementi tessili, invece, quali paracolpi, cuscini e tappeti, è meglio prediligere fibre naturali, quali cotone e lino.

Nella disposizione degli arredi, bisogna considerare che deve essere ricavato il giusto spazio per assicurare il mantenimento di una costante igiene e per consentire al bambino di muoversi senza incappare in pericoli, soprattutto nella fase in cui comincerà a gattonare, avido di avventure e scoperte.

Badate anche a banali accorgimenti, come l’installazione di tende a finestra, che non consentano imprese da Tarzan al vostro piccolo eroe.

Infine, se disponete di un ambiente abbastanza ampio, concedetevi un elemento che vi consentirà di vivere, e poi ricordare per sempre, dolcissimi momenti: una sedia o una poltrona deputata all’allattamento.




sedie-classiche-dondolo-11570-1901203

Quella nella foto in particolare è prodotta da una azienda Italiana, la De Baggis che non vende online ma che potete contattare sul sito ufficiale per conoscere i rivenditori se vi interessa: ecco i riferimenti: http://www.debaggis.it/contatti.php

E ora… non vi resta che dedicarvi alla scelta della cameretta, a seconda dei vostri gusti, mentre vi accarezzate, sognanti, la pancia o accarezzate quella della vostra compagna.

Ecco comunque altri consigli di arredamento per i vostri bambini:

{ 0 comments }

EMMA FENU

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?