Esposizione casa rispetto al sole, quale è la migliore? La guida pratica

Esposizione casa: come stabilire la posizione migliore e organizzare la struttura dell’intero edificio in base ai dettami della bioarchitettura.

Come fare a capire qual è la migliore esposizione della casa? Questa domanda è di fondamentale importanza quando si ristrutturano e costruiscono ex novo gli immobili, ma anche quando si stanno organizzando le stanze di una nuova abitazione.

Secondo la bioarchitettura, una buona disposizione produce molti vantaggi in termini energetici, economici, ma anche relativi al benessere individuale e di tutta la famiglia.

Esposizione casa




Esposizione casa rispetto al sole

Dall’esposizione può dipendere la giusta quantità di luce, aspetto non trascurabile per poter sfruttare al massimo la posizione della casa rispetto al sole.

Questo consente di approvvigionarsi di luce naturale e attuare un risparmio energetico. Non solo, perché la luce del sole è buona e salutare e aiuta a vivere al meglio gli spazi abitativi, soprattutto quelli dedicati al giorno, come la cucina e il living.

Inoltre il sole mette di buon umore tutti quanti e poter pranzare o leggere un libro godendo dei raggi solari, magari sfruttando una bella finestra o un bel balcone, di certo dà un’impronta diversa alla giornata. Vediamo quindi come muoverci in maniera corretta.

Esposizione casa a sud

L’esposizione casa più corretta e profittevole è quella a sud, perché con questo orientamento si può sfruttare molta luce solare, soprattutto nelle stagioni più calde.

In estate il sole è più alto e i raggi cadranno ad angolo acuto sulla terra, irradiando la struttura. Se l’esposizione casa fosse ad ovest, alcune stanze verrebbero surriscaldate. L’utilizzo di pensiline, tettoie e tende si rivela dunque fondamentale per schermare i raggi solari. Altre stanze invece rimarrebbero troppo fresche e ombreggiate.




Il lato nord della casa è solitamente quello più freddo e buio e rappresenta una fonte di dispersione di calore, soprattutto nelle stagioni più fresche. Questo accade perché nella stagione invernale la radiazione del sole atterra perpendicolare al terreno e quindi non riesce a scaldare e irradiare la casa.

Per poter ovviare a questo problema, bisognerebbe apporre importanti modifiche strutturali all’abitazione, prevedendo ad esempio finestre con doppio o triplo vetro e assicurandosi un buon isolamento termico. Nello stesso tempo però le finestre dovrebbero essere ampie per poter recuperare quanta più luce possibile.

esposizione casa

Esposizione casa: suddividere le stanze in base ai punti cardinali

In termini pratici, per rispondere alla domanda iniziale bisogna fare una suddivisione delle stanze.

Stanze orientate a sud

È opportuno pensare a quali stanze vengono impiegate durante il giorno, solitamente la cucina, il soggiorno, ma anche lo studio se è inserito in casa.




Queste stanze dovrebbero essere orientate a sud per sfruttare al massimo la luce solare. A sud ovest è ideale posizionare il soggiorno, mentre la cucina trova la sua esposizione più corretta a sud est.

Stanze orientate a est

Le camere possono quindi essere posizionate ad est perché, in questo modo, possono essere raggiunte dai raggi solari nel corso della giornata e regalare un’alba meravigliosa al risveglio. L’ideale è la posizione nord est che riceve al meglio l’apporto energetico del sole quando sorge.

Stanze orientate a ovest e a nord

Ad ovest funziona al contrario, ovvero è ideale posizionare tutte le stanze che traggono beneficio dal tramonto, mentre a nord meritano di essere dislocate le stanze di servizio e prive di sbocchi, quali i corridoi, i bagni, i vani e i ripostigli.

Queste sono le corrette indicazioni per la giusta esposizione della casa. Potete quindi seguirle quando si decide la disposizione delle stanze, al momento della costruzione o della ristrutturazione di un immobile.

Altri consigli per una casa smart

Ecco altri suggerimenti da leggere per sfruttare al meglio le risorse naturali e attuare il risparmio energetico.

Outbrain
{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento

Risolvi il quiz * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.