Guida agli infissi in legno, ideali per l’isolamento termico e belli da vedere

Tutto sugli infissi in legno: caratteristiche, manutenzione e prezzi di questi serramenti davvero belli.

Una delle tipologie di serramenti da considerare sono i pregiati infissi in legno. Adatti alle abitazioni dei centri storici, alle case in montagna e al mare, essi donano un aspetto sicuramente scenografico all’ambiente.

Di certo assicurano uno stile classico ed elegante, ma oggi grazie alla possibilità di verniciare il legno nei colori più disparati, si possono ottenere piacevoli effetti moderni.

Il legno è il materiale caldo per eccellenza, quello che rimanda alla nostra infanzia, alle atmosfere rassicuranti. Con il giusto arredamento, la vostra abitazione potrà diventare un nido più che accogliente.




Infissi in legno: caratteristiche

Questi infissi sono costituiti dagli elementi basici di ogni finestra, quindi:

  • telaio
  • controtelaio
  • telaio mobile con i pannelli di chiusura (la finestra in senso stretto).

Saranno poi altri dettagli a dettare la differenza tra un elemento e l’altro. Vediamo quali.

Tipologie di legno

Se la struttura è realizzata in legno dolce (quali pino e abete), ne risulteranno materiali molto malleabili, ma più teneri e quindi facilmente soggetti a usura.

Molto più resistenti e robusti sono invece i legni duri come frassino, olivo, mogano, ebano, palissandro, teck e acacia.

Su quale legno bisogna dunque orientarsi? Scegliere un’essenza di questo tipo ridurrà i lavori di manutenzione e assicurerà lunga vita all’infisso.




infissi in legno

Isolamento termico ed acustico

Tra i benefici dell’utilizzo di una finestra in legno vi sono sicuramente un buon isolamento termico ed acustico.

Il legno di per sè ha una buona tenuta che può essere sicuramente rinforzata mediante il doppio vetro. Questo aumenterà i costi, ma avrete un risparmio successivo sul riscaldamento in inverno.

Oltre a ciò è sempre bene controllare le guarnizioni, che dovranno essere in ottimo stato per evitare di lasciar passare gli spifferi.

Infissi in legno lamellare

Una tipologia molto richiesta è quella degli infissi in legno lamellare, considerati ad oggi indeformabili e i migliori sul mercato.




Sono realizzati incollando tra loro lamelle di legno precedentemente deumidificate e lasciate ad essiccare. Questo trattamento assicura una stabilità nel tempo.

infisso in legno lamellare

PM serramenti: infisso in legno lamellare con doppio vetro

Serramenti misti

Esistono poi delle tipologie di di serramenti misti, che combinano in modo diverso legno, alluminio e pvc. Questo consente di sfruttare le caratteristiche peculiari di ogni materiale, adattandolo alle esigenze di stile e pratiche.

Infissi in alluminio e legno

Si tratta di finestre che hanno un profilo in alluminio per l’esterno, mostrandosi quindi resistenti agli attacchi degli agenti atmosferici.

Il profilo rivolto agli interni dell’abitazione mantiene invece una natura in legno, quindi conserva l’anima calda tipica di questo materiale.




Infissi in legno e alluminio

Gli infissi in legno e alluminio presentano invece l’intera struttura in legno e un rivestimento esterno in alluminio. Rispetto alla prima soluzione i costi però sono molto più alti.

infissi in legno alluminio

Infisso in legno alluminio di MDB Portas Nurith di Milano

Infissi in pvc e legno

Sono una delle ultime novità nel panorama degli infissi. Gli infissi in pvc e legno si presentano con l’intera struttura in pvc. Su questa viene poi montato un piccolo telaio in legno, incastrato mediante delle clips.

Infissi in legno manutenzione

Se c’è un aspetto negativo negli infissi in legno questo è dato sicuramente dalla manutenzione richiesta.

Al contrario degli infissi in pvc, essi devono essere nutriti periodicamente con prodotti per il legno e controllati. Il legno difatti è un materiale vivo che può muoversi e variare la sua composizione.




Vento, sole e pioggia alla lunga vanno ad alterare la qualità del materiale, per questo si può rinforzare la tenuta della finestra grazie a delle vernici protettive. Queste non solo riparano dagli agenti atmosferici, ma prevengono anche la formazione di muffe.

Di norma vernici e impregnanti devono essere utilizzati all’incirca ogni 5 anni se l’infisso è molto esposto, altrimenti si può dilungare il periodo.

Infissi in legno prezzi

Purtroppo questi splendidi elementi se la giocano con un prezzo molto alto, causato dal pregio del materiale e da una richiesta di manutenzione operosa.

Sulla bilancia devono quindi essere messe l’estetica e la praticità, se una pesa più dell’altra avete incontrato il vostro serramento ideale!

I prezzi variano in funzione di numerosi fattori quali:




  • la tipologia di essenza
  • le dimensioni della finestra (se standard o meno)
  • le caratteristiche aggiuntive come la presenza di un vetro isolante.

In linea di massima si parte da un modello base di circa 150 euro per arrivare anche a prodotti pregiati oltre i 1000 euro. Se ad esempio scegliete una finestra scorrevole il prezzo sarà sicuramente maggiore rispetto ad una tradizionale finestra fissa.

Verificate in ogni caso se potete usufruire delle detrazioni fiscali per il risparmio energetico o del bonus ristrutturazioni. In questo modo ammortizzerete i costi sostenuti e avrete comunque un buon prodotto.

Altri consigli

Per la scelta dei tuoi infissi, ecco altre guide utili:

Outbrain
{ 0 comments }

ALESSIA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento

Risolvi il quiz * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.