Casa arredo studio: consigli di arredamento dello studio di casa

casa arredo studio: arredare lo studio di casa è una bella sfida, in quanto si tratta di coniugare lo stile professionale con l’estetica scelta nell’abitazione.

casa arredo studio

casa arredo studio: consigli e soluzioni di arredamento

Ecco alcuni suggerimenti per definire lo studio e renderlo piacevole, funzionale e pratico da usare in ogni momento.

Casa arredo studio: che stile scegliere?

  • Lo stile minimale. Questo stile definisce lo studio in termini di purezza geometrica e ben si accompagna ad abitazione che hanno già eletto a preferita questa estetica. Cosa inserire? Innanzitutto un tavolo sobrio, arricchito da un’alzatina dove appoggiare stampanti e periferiche varie. Segue l’inserimento di una sedia in stile e il decoro della parete adiacente con stampe rigorose e grafiche. I colori guardano alle tinte ottiche, quali il bianco e il nero, con poche e ben selezionate incursioni di colore.
  • Lo stile salva spazio. Questo stile scavalca molte estetiche, per porsi al servizio di un’intelligente distribuzione dei volumi disponibili. Lo studio può essere organizzato nel sottoscala o in una nicchia della casa. Via libera ad elementi semplici, realizzati in legno naturale e ad una definizione dei colori più chiara possibile, per non ‘soffocare’ il poco spazio che già abbiamo a disposizione.
  • Lo stile romantico. Perché no? Anche lo studio professionale in casa può essere romantico e presentare un bel tavolo bianco dalle dimensioni contenute e una sedia morbida arricchita da fiocchi e tessili floreali. Alle pareti il rosa, il lilla e l’azzurro e tanti quadri significativi della professione. Punti luce in carta di riso e tanti soprammobili d’effetto completano l’ambiente professionale, cucito su misura di chi desidera spazi confortevoli anche durante il lavoro.
  • Lo stile hi-tech. Pensato per le anime tecnologiche, lo studio hi-tech presenta delle forme sobrie, ma arricchite dalla migliore tecnologia disponibile nel mercato. Un monitor appeso alla parete, un proiettore a soffitto e una consolle per il computer sono gli elementi base. Ad essi si associa una sedia e la presenza di mensole per allocare i manuali.
  • Lo stile accogliente. Se capita di dover accogliere i clienti in casa, è opportuno pensare ad un paio di sedute da dedicare loro, le quali devono essere posizionate frontalmente alla postazione madre nella scrivania. Un monitor per far visionare i lavori, una caraffa con acqua fresca e bicchieri e un bel vaso di fiori freschi completano lo studio. Accogliente, sobrio e professionale.

Casa arredo studio: come personalizzare lo studio

Ogni studio deve essere cucito su misura della professione che si svolge, soprattutto se esso è un punto di accoglienza per i clienti.

Se la professione è legata al settore del beauty, può essere utile investire in pannelli fotografici di effetto, così come se si lavora nelle nuove tecnologie è importante fare sempre un piccolo riferimento al settore di appartenenza.




Consiglio: non perdetevi anche le foto e gli esempi delle nostre 20 idee per lavorare da casa con stile

I clienti si sentiranno immediatamente ‘nel posto giusto’ e i fruitori dello studio potranno ritrovarsi in un ambiente coerente al proprio lavoro, anche se esso è inserito nell’ambiente domestico.

Studio

Avere uno studio in casa è di fondamentale importanza per chi lavora come freelance, ma anche per chi studia o per chi ha bisogno di uno spazio tranquillo e privato dove lavorare al computer — o rilassarsi con una tazza di tè e qualche lettura interessante, perché no.

Lo studio è una di quelle stanze che rischia di essere troppo seria e asettica, troppo incentrata sull’aspetto lavorativo e poco sull’aspetto living. Personalizzare uno studio, per fortuna, è davvero semplice: ecco alcune dritte per uno studio che rispecchi la vostra personalità.




Casa arredo studio: comodità Prima di Tutto

Chi ha detto che lo studio deve essere severo e focalizzato esclusivamente ai fini di ottenere un risultato? La comodità è essenziale per uno spazio di lavoro piacevole: ecco perché sono necessari una serie di accorgimenti per un lavoro più confortevole.

Una bella sedia da ufficio con un supporto per la schiena, ad esempio, sarà essenziale; ma anche una poltroncina vintage con morbidi cuscini, se il proprio ideale di comodità è quello. Chi sta molto tempo al computer potrà investire in un poggiapiedi per riposare le gambe, ottimo anche per la postura.

Eccovi anche tutte le soluzioni di scrivanie porta pc che abbiamo recensito per voi.

Studio




Casa arredo studio: Arte All Around

Uno dei migliori modi per personalizzare uno studio è sicuramente sfruttare il potere decorativo dell’arte:

  •  un grande quadro astratto appeso alla parete di fronte a cui ci si siede sempre fornirà una bella distrazione per gli occhi, oltre ad aggiungere quel tocco in più che manca in uno studio piatto.

Soprammobili e statuette particolari saranno i benvenuti in uno studio, perché oltre a essere belli sono anche utili: possono servire come fermalibri, per esempio, unendo estetica e funzionalità.

Creare una moodboard da appendere al muro a portata di mano è la soluzione ideale per chi non è fan dell’arte ma vuole comunque dare una scossa allo studio casalingo.  Di cosa si tratta? La moodboard è semplicemente un pannello dove attaccare tutte le immagini che offrono ispirazione; può essere un semplice pannello di sughero con appunti, foto e immagini varie dove liberare la fantasia.

Studio




 

Colore, Colore, Colore

Secondo la psicologia del colore, il colore ha un effetto sulle emozioni e sugli stati d’animo: ecco perché pitturare le pareti dello studio è una buona idea, soprattutto se si sceglie il colore più adeguato.

Il blu, il verde, il turchese, il grigio e tutte le tonalità di bianco sono ottime per lo studio; eventualmente, se si amano i colori accesi, si può pensare di dipingere una sola parete dello studio di una tonalità strong — meglio una parete a cui si danno le spalle per aggiungere personalità allo studio senza penalizzare la concentrazione.

Eccovi altri consigli pratici:

Outbrain
{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento

Risolvi il quiz * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.