Come proteggere le piante dal freddo e mantenerle sane e pronte per la primavera

Scopriamo come proteggere le piante in inverno dal freddo e farle ritornare rigogliose in primavera, pur tenendo in ordine giardino o balcone.


Quando arriva l’autunno inoltrato e si avvicina l’inverno, uno dei problemi principali che si presentano è quello di proteggere le piante dal freddo e tenerle riparate dal gelo. Alcune piante per le loro caratteristiche non sono adatte alle temperature rigide dell’inverno altre come le rose sono più resistenti.

Come possono essere efficacemente protette durante la stagione fredda con successo? Ecco tutto quello che dovete sapere per prendervene cura durante la stagione invernale.

Perché proteggere le vostre piante in inverno?

Gelo, vento e freddo sono i principali nemici delle piante in inverno e ne minacciano la crescita e lo sviluppo.

Dalla fine dell’autunno la linfa delle piante infatti diminuisce e possiamo quindi defniirle anche se impropriamente come “dormienti”, in uno stato di vita rallentato. Il calo delle temperature ne ostacola il buon sviluppo.

Va detto inoltre che dato le malattie delle piante raggiungono un picco alla fine dell’ estate. Se queste si “addormentano” in inverno ancora malate, non saranno in grado di combattere l’infezione durante i mesi invernali e alla fine dell’ inverno, ammesso che sopravvivano, saranno  in uno stato pietoso.

E’ quindi essenziale prendersi cura di loro e proteggerle in modo che possano fiorire di nuovo in primavera. E questa attenzione si deve ripetere ovviamente ogni inverno.



Quali piante soffrono di più il freddo?

Quali piante sono più sensibili al gelo? Durante la stagione fredda si arresta lo sviluppo delle piante caducifoglie (che perdono le foglie), che entrano in una sorta di ibernazione. Ma non è così per le piante persistenti.

Queste ultime sono quindi esposte maggiormente alle interperie dei mesi invernali. Occorre quindi proteggerne efficacemente gli arbusti delle piante sempreverdi ma anche le piante più giovani , fino a circa un anno. Anche le piante in vaso sono più esposte perché le loro radici sono meno protette che nel terreno.

Vediamo ora come trattare le piante esotiche e mediterranee come bouganvilleas ibisco, ed agrumi




  • L’ igrometria è particolarmente essenziale per le piante tropicali,  possono soffrire di surriscaldamento e necessitano di umidità per rimanere fiorite. Idealmente dovrebbero essere collocate in un giardino d’inverno o in una veranda.

I bonsai possono essere molto sensibili alle variazioni di temperatura e devono essere mantenuti  all’interno della casa o in una veranda. Meglio conservare in casa anche le piante grasse o nelle giornate meno fredde posizionarle accanto ai muri del balcone.

Piante adatte per il freddo

Ci sono anche tante piante e fiori che resistono perfettamente anche al freddo invernale e che possono regalarci un parterre colorato e vivace anche nei mesi invernali: ciclamini, rododendri, eriche e bucaneve sono solo alcuni esempi.

Da che periodo dell’anno è meglio proteggere le vostre piante?

Quando l’ inverno si avvicina, comincerete ad avere paura che le vostre piante da giardino o da terrazzo vengano danneggiate dal freddo. Tuttavia, è necessario attendere le prime gelate in modo che le piante si preparino a temperature anche negative e che entrino in quiescenza.

E’ importante che alberi, arbusti e rose siano esposti per qualche giorno a temperature comprese tra 0°C e -10°C: freddo e gelo sono infatti importanti per la lignificazione (il processo che permette che le cellule vegetali si trasformano in legno) e limitano la comparsa di insetti nocivi.

La soluzione ideale è quindi quella di installare le vostre protezioni il più tardi possibile nella stagione (metà novembre) e di rimuoverle non appena le temperature salgono leggermente.

Quando scoprirle?

Allo stesso modo, non bisogna aspettare che sia troppo caldo per rimuovere le protezioni.

Le potete scoprire quando  comincia il disgelo della terra, (marzo o aprile a seconda del clima). Meglio manterle ancora qualche settimana se fosse una stagione primaverile con forzi sblazi termici e gelate notture. Con i primi caldi, mantenere teli e protezioni può danneggiare le vostre piante, facendole anche marcire.

Alla fine dell’estate consigliamo comunque una dose di fertilizzante e in caso di freddo precoce di posizionare un telo di  svernamento sino alla fine di febbraio.

Attenzione: non lasciare mai le piante incustodite e non curate durante i mesi invernali. Il fatto che siano sono al riparo sotto i loro teli non significa che possano cavarsela interamente da sole.

Che tecnica scegliere?

Passiamo ora in rassegna tutti i metodi più comuni ed efficaci di protezione delle piante dal freddo. alcune sono adatte al giardino e all’orto altre alle piante da balcone o da terrazzo.




La pacciamatura

La pacciamatura consiste nell’applicare uno strato di materiale protettivo (il pacciame) per ridurre gli effetti del  clima rigido sul terreno delle piante. Questo processo garantisce il mantenimento del calore nel terreno durante i periodi più delicati ed è particolarmente indicato per proteggere le radici di alberi e arbusti in caso di gelo. Le radici che rimangono protette daranno nuovi germogli in primavera.

Vengono utilizzati materiali naturali o sintetici come trucioli di legno, paglia, fieno e cartone e viene effettuata all’inizio della stagione della semina e può essere anche ripetuta più volte se necessari.

Attenzione a mantenere comunque areato il terreno per evitare che le piante marciscano.

La fresatura o buttage

Qui ci indirizziamo ai giardinieri più sofisticati,  è una tecnica che consiste nel riportare il terreno alla base delle piante, per rafforzarne le radici e che è anche efficace contro il freddo. È particolarmente indicata per alcune piante da orto, come le patate ma viene molto utilizzare anche per le rose.

I fogli di plastica

Sono ideali per le piante più fragili. Vi consigliamo il colore bianco perché la plastica colorata o trasparente potrebbe causare una variazione di temperatura che potrebbe danneggiare le vostre piante.

La carta da giornale

Ideale per le piante in vaso.

Le serre

Le serre sono un complemento utilissimo e in alcuni casi indispensabile: da balcone o da giardino.

Realizzate in vetro o policarbonato sono disponibili anche in misure da balcone  e perfette per preservare le nostre piante e i nostri fiori dal freddo intenso dei mesi invernali, in attesa del ritorno della bella stagione, quando potremo esporli nuovamente al sole e all’aria.

Vi segnaliamo i modelli di serra della Verdelook  (marchio dell’azienda Biacchi Ettore) con una lunghissima esperienza nel settore degli articoli per il giardino, il fai-da-te e la casa.

Verdelook propone tante tipologie di serre, che non solo tengono al riparo le nostre piante e i nostri fiori in inverno, ma danno un tocco in più al balcone o al giardino grazie alle loro eleganti strutture in metallo verniciato, raffinate nella loro semplicità e nel loro design minimale che si integra perfettamente il nostro stile. Belle e funzionali, con la copertura in PVC trasparente che assicura la protezione delle piante da freddo e intemperie.




Potrebbe piacerti: Terrazzi urbani, sette foto di esempi

Nel caso di spazi ridotti, il marchio propone anche un pratico scaffale pieghevole ad uso serra: si tratta di una scaffalatura in metallo adatta a contenere vasi e altri oggetti, i cui ripiani possono essere all’occorrenza regolati in altezza per fare spazio anche a piante di diverse dimensioni.

verdelook1

Il telo protettivo

Adatto per alberi ed arbusti  si posiziona su rami ed è in grado di proteggere le piante dal gelo.

verdelook

E’ composto da 3 elementi:

  • un telo, da ritagliare in base alla taglia della pianta
  • una fodera, simile ad una calza, da far scivolare sulla pianta
  • una cerniera lampo per la chiusura

Deve essere realizzato in cotone e non troppo pesante, idealmente un massimo di  30 grammi per metro quadro.

La iuta

Adatta anche per i rami degli alberi più e per gli arbusti più fragili, come gli oleandri.

Si copre il tronco con un panno di juta aggiungendo della paglia proprio fra la iuta ed il tronco in caso di freddo molto forte.




Altre protezioni

Per completezza segnaliamo anche teli di polistirolo e reti a maglia fine che possono essere utilizzate  per proteggere le piante. Per i più tecnologici esistono anche cavi riscaldanti che si possono da avvolgere alle piante per mantenere più calde in inverno.

Come proteggere le vostre rose in inverno

Le rose sono piante notoriamente resistenti al freddo ma alcune varietà sono più forti di altre.

Gli arbusti non hanno in genere bisogno di protezioni e  come per il resto delle piante in giardino, non si deve proteggerle troppo presto, e devono essere sottoposte a qualche giorno di temperature più fredde per farle indurire.

Fatta questa premessa, in caso di inverni molto rigidi:

  • Potete creare intorno alla pianta una zolla di terra alta da 15 a 20 cm con del terreno piuttosto fine e leggero
  • Idealmente o in sostituzione, potete fare una pacciamatura con foglie morte che sono perfette per isolare e mantenere le radici calde.

Come ricoverare le piante in soggiorno nei mesi freddi

Molte persone scelgono di alloggiarle nel soggiorno, stanza spesso molto luminosa, anche per godere della loro bellezza e del loro apporto purificatore dell’aria domestica. Ma qual è il modo migliore per disporre le piante in soggiorno?

Come ricoverare le piante in soggiorno nei mesi freddi

Come ricoverare le piante in soggiorno nei mesi freddi: sono anche un ottimo elemento di arredamento

Eccovi i nostri consigli su come ricoverare le piante in soggiorno nei mesi freddi.

Consigli generali

All’interno, le piante verdi soffrono per la mancanza di luce che può essere fatale. Fate attenzione ad avvicinare le piante alle finestre, specialmente quelle che ne hanno più bisogno, per garantire una fotosintesi ottimale. L’ingiallimento delle foglie può essere dovuto ad una mancanza di luce, non necessariamente acqua.

Allo stesso modo, il calore può essere dannoso, tranne che per le piante grasse o cactus: 18 ° C è una temperatura ideale.

L’innaffiatura dovrebbe essere limitate a una volta alla settimana, o anche due volte al mese a seconda delle specie.




Un eccesso d’ acqua può far marcire rapidamente la pianta. Tuttavia, è necessario mantenere una certa umidità: il modo più semplice è utilizzare l’ atomizzatore per le vostre piante tenute in casa in inverno.

Le piante adatte per essere ricoverate in soggiorno

Va innanzitutto considerata la natura delle piante, la loro richiesta di luce e anche di protezione. Molte specie, come ad esempio i grandi ficus e i palmizi, piante d’appartamento classiche, dovrebbero poter contare su un apporto di luce perenne ma moderato, per non seccare le foglie e non asciugare troppo il terriccio.

Le posizioni migliori dove metterle

Secondo il feng shui le piante hanno la capacità di eliminare le energie negative e di apportare benessere all’ambiente. Il feng shui afferma che la casa non deve essere dotata di spigoli acuminati, per non bloccare il fluire delle energie, ma tali spigoli possono essere mitigati se nella loro vicinanza viene posizionata una pianta.

Chi desidera seguire questa filosofia, può quindi disporre le piante nella prossimità degli angoli, per dare vita a un positivo moto energetico.

Consiglio: ecco il nostro speciale sui balconi fioriti tutto l’anno

Al contempo, il feng shui raccomanda di innaffiare le piante, di non tralasciare la cura del fogliame e di eliminare in modo immediato i ristagni di foglie secche, che sono energeticamente negative per la casa.

Molto utile per la cura delle piante del soggiorni il giardiniere Virtuale Flower Power della Parrot

Al feng shui si affianca la saggezza popolare, che prevede di alloggiare le piante in luoghi protetti.

Come accade per le persone, è importante che esse non risentano di spifferi d’aria e nemmeno di correnti violente. I corridoi e anche le soluzioni vicino alle finestre non sono quindi adatti ed è necessario ricercare un ricovero che possa proteggere le piante, ma assicurare loro il giusto apporto di luce durante la giornata.

Vasi a sospensione

Se le piante sono di piccole dimensioni è ideale appenderle con sistemi sospesi al soffitto, grazie anche alle tante tipologie di vasi e accessori che si trovano in commercio, mentre va ricordato che molti tipi di piante non sono adatte alle camere da letto in quanto assorbono troppo ossigeno e ne privano le persone durante il sonno.




Per la camera da letto sono infatti ideali le piante che purificano l’atmosfera, come la lavanda o l’aloe.

In cucina è possibile disporre le piante aromatiche, soprattutto sopra il tavolo o nei ripiani della cucina. Oltre ad essere a portata di mano durante la preparazione dei cibi, queste piante amano il calore e anche il vapore, quindi possono ricercare un buon habitat in questa stanza della nostra abitazione.

Altri consigli di giardinaggio

Vi daremo anche qualche consiglio su come mantenere il giardino o il balcone in ordine nelle stagioni fredde.

Leggi lo speciale sui: Lampioni da giardino a led, solari e classici

Con l’evoluzione del design e la continua offerta di soluzioni di arredo che uniscono funzionalità ed estetica, ormai ci si aspetta che perfino gli accessori per il giardinaggio e il fai da te siano eleganti, ma funzionali.

Perché la ricerca della praticità non va a discapito della bellezza e del fattore estetico

proteggere le piante dal freddo

Per il giardinaggio l’azienda specializzata Verdelook propone una vasta gamma di accessori e utensili.

Dalle carriole, sempre utili quando ha a che fare con il gardening, ai teli, dalle reti ai tralicci utili per accompagnare la crescita dei rampicanti e nascondere vecchie pareti o angoli poco piacevoli alla vista, creando così uno spazio dall’aspetto curato e ordinato.

proteggere le piante dal freddo




I prodotti Verdelook si possono trovare nei migliori negozi e catene per il giardinaggio e il fai da te.

Potrete toccare con mano la loro qualità e scegliere in tutta sicurezza, con la garanzia di aver trovato degli utensili in grado di soddisfare le nostre esigenze in fatto di giardinaggio e arredo del verde durante la stagione più rigida.

Ecco altri consigli utili:

Ed eccovi anche qualche libro di giardinaggio consigliato per impararne i rudimenti.

Outbrain
{ 0 comments }

CESARE

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento