Come rimuovere gli adesivi dai mobili: la guida pratica

Come rimuovere gli adesivi dai mobili in breve tempo per ottenere di nuovo una superficie pulita e liscia. Una guida pratica per muoversi passo dopo passo.

Il mobile che abbiamo acquistato al mercatino è bellissimo ma pieno di adesivi? Vostro figlio ha attaccato stickers ovunque sull’armadio della cameretta e ora volete toglierli? Niente paura, scopriamo come rimuovere gli adesivi dai mobili in pochi gesti e impiegando prodotti appositi.

Come rimuovere gli adesivi dai mobili

Come rimuovere gli adesivi dai mobili senza solventi

La prima regola per rimuovere gli adesivi dai mobili ci chiede di iniziare con le maniere gentili. Se possiamo fare a meno di usare dei solventi chimici è tutta salute guadagnata, per noi e per l’ambiente.



Ecco cosa ci serve:

  • acqua
  • panni
  • olio paglierino
  • latte detergente

Procediamo quindi ad inumidire un panno con acqua e proviamo a strofinare l’adesivo per eliminarlo. L’adesivo bagnato si sbriciola ma, sicuramente, lascerà dei residui collosi sulla superficie dei mobili.

A questo punto proviamo ad eliminarli con il latte detergente che si usa per struccarsi. Il latte contiene delle formulazioni adeguate, che tolgono la colla se non ha una composizione troppo aggressiva.

Al contempo, il latte detergente lucida e nutre il legno, quindi si tratta di un buon metodo per rimuovere gli adesivi dai mobili più delicati.

Possiamo procedere allo stesso modo, quindi inumidendo un panno e passandolo sullo sticker, per farlo sbriciolare.




Per eliminare l’alone che sicuramente resta sulla superficie del mobile imbeviamo una spugnetta di olio paglierino. Si tratta di un prodotto che possiamo reperire nelle ferramenta, ma anche nella grande distribuzione. Non resta che passarlo sui residui.

Come rimuovere gli adesivi dai mobili di legno

Se avete dei mobili di legno e quindi superfici più delicate, può essere utile seguire una procedura differente. Fate attenzione però, questa procedura prevede l’utilizzo di una fonte di calore e non tutti i legni possono tollerarla. Sono da evitare i mobili laccati, in quercia o in mogano.

Vi serviranno:

  • un phon per capelli
  • spatola
  • tea tree oil
  • olio essenziale di eucalipto.

Accendete il phon ad una temperatura media e rivolgete il getto verso l’adesivo, ad una distanza di circa 10 cm. La colla dopo poco inizierà a sciogliersi e potrete rimuovere lo sticker aiutandovi con una piccola spatola.

Una volta eliminato, per togliere definitivamente ogni residuo di colla, fate scendere qualche goccia di tea tree oil o di olio essenziale di eucalipto su un batuffolo di cotone. Poi passate delicatamente per lasciare la superficie pulita.




Come rimuovere gli adesivi dai mobili nei casi più insistenti

Quando la colla è abbastanza forte e  l’adesivo non si sbriciola con i metodi naturali, possiamo quindi passare alle maniere forti.

Ci serviranno:

  • solventi appositi
  • pennellino molto sottile
  • cera d’api
  • olio di lino.

Immergete il pennellino nel solvente e poi passate sulla superficie dell’adesivo, facendo attenzione a non sbordare. Vedrete che l’adesivo si solleverà facilmente.

Puliamo quindi i residui di solvente con una spugnetta facendo attenzione a non farlo sbordare e, se dobbiamo intervenire sul mobile, procediamo impiegando cera d’api o olio di lino.

Nel peggiore dei casi dovremo procedere a riverniciare il mobile, se l’adesivo ha rovinato la superficie. Ciò accade solitamente se gli adesivi sono molto forti e tenaci o se sono lì da tempo immemore. Lo stampo può, infatti, avere alterato il colore sottostante allo sticker e il mobile stesso può avere assunto un altro colore o un’altra tinta se antico.

Altri consigli per pulire casa

Per le pulizie di casa, ecco altre guide utili:

Outbrain
{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento

Risolvi il quiz * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.