La guida pratica per pulire i filtri del condizionatore, passo dopo passo

Come pulire i filtri del condizionatore per rendere l’aria salubre e assicurare lunga vita al nostro elettrodomestico. Ecco una guida pratica da seguire passo dopo passo utilizzando rimedi naturali.

La manutenzione del condizionatore è fondamentale per mantenere il sistema in ottima salute e per garantire performance elevate in ogni stagione.

Vi abbiamo dedicato un approfondimento specifico, pulizia del condizionatore ma ora vogliamo concentrarci su un tema specifico.

Pulizia dei filtri

Fra le operazioni più importanti da eseguire vi è la pulizia dei filtri, sezioni che si sporcano e si riempiono di impurità perché le attraggono dall’esterno e le mantengono all’interno per restituire aria pulita e respirabile.

Vediamo quindi come pulire i filtri del condizionatore in tutta semplicità e impiegando soluzioni casalinghe e naturali.

come pulire i filtri del condizionatore

Pulire i filtri del condizionatore: come fare

Prima di cominciare l’operazione, è importante considerare che non tutti i modelli di condizionatore permettono di eseguire la pulizia dei filtri. Questo significa che, in alcun casi, è indispensabile richiedere l’intervento della manutenzione.

Nella maggior parte dei casi, la pulizia dei filtri del condizionatore può essere eseguita in totale autonomia, consultando con attenzione il libretto di istruzioni dell’apparecchio.

Pulizia filtri condizionatore: ogni quanto?

I filtri del condizionatore lavorano, come suggerisce il nome, per filtrare l’aria catturata e per eliminare le impurità, restituendola pulita e respirabile. Di tanto in tanto questi sistemi devono essere puliti, quando non addirittura cambiati nel corso del tempo se soggetti ad usura.

Le tempistiche di pulizia e di cambio dei filtri sono di solito indicate dal costruttore e riportate sul libretto di istruzioni. I filtri più comuni sono realizzati in PVC, ma esistono filtri agli ioni, filtri con carboni attivi e filtri realizzati come griglie elettrostatiche.

I filtri più comuni e quelli che possono essere puliti in autonomia sono quelli in PVC, dei quali ci occuperemo in questo articolo.

Pulizia dei filtri: la procedura da seguire

Una volta accertato che è possibile procedere con il fai da te, dotiamoci di pazienza e vediamo cosa fare, facendo un passaggio alla volta. Ovviamente vi ricordiamo sempre di staccare la spina dalla corrente, per evitare brutti scherzi.

Altra buona regola è quella di avviare queste operazioni prima dell’arrivo dell’estate, di modo da partire già con il piede giusto. Ricordate anche di ripetere la pulizia prima di spegnere definitivamente i condizionatori, di modo da ridurre il lavoro per l’estate successiva.

Localizzare i filtri

La prima regola per capire come pulire i filtri del condizionatore ci chiede di localizzare con precisione il vano dove risiedono.

  • Di solito il sistema è realizzato con uno sportello che si trova vicino alla griglia di emissione dell’aria.
  • Solleviamo quindi la griglia impiegando i ganci o svitando le viti e accediamo ai filtri del condizionatore.
  • Ricordiamoci che i modelli di condizionatore portatile possono avere i filtri posizionati nelle sezioni laterali. In ogni caso, la posizione dei filtri è indicata nel libretto di istruzioni del sistema.
  • Normalmente i filtri sono due: quello antipolvere serve appunto a trattenere le particelle e sarà pertanto molto sporco. Quello a carbone attivo invece ha il compito di assorbire i cattivi odori.

Estrarre i filtri del condizionatore

A questo punto, la seconda regola per pulire i filtri del condizionatore in tutta semplicità ci chiede di estrarre i filtri.

  • Muoviamoci sempre con delicatezza, avendo cura di rimuovere le singole parti.
  • Dotiamoci di mascherine e guanti, soprattutto se l’operazione di pulizia viene effettuata a fine stagione, quando sporco e impurità si sono depositati in grandi quantità sui filtri.

Il lavaggio

Iniziamo adesso l’operazione più delicata, la vera pulizia dei filtri del condizionatore.

  • Possiamo procedere allo stesso modo con entrambi i filtri.
  • Eliminiamo i residui più grossolani con un pennellino, quindi usiamo un panno morbido imbevuto d’acqua e sapone di Marsiglia o aceto. Si tratta in entrambi i casi di soluzioni 
  • Questa soluzione sgrassa efficacemente il filtro e, al contempo, lo deodora eliminando molti batteri.
  • Passiamo quindi un panno morbido imbevuto solo d’acqua per eliminare i residui di detergente.
  • Se le istruzioni lo prevedono, possiamo immergere i filtri in acqua e procedere con un lavaggio più accurato, ma non è un passaggio che è sempre possibile fare.

Asciughiamo quindi i filtri con la massima cura e rimontiamoli nella loro posizione originaria. Accendiamo il sistema e verifichiamo che il funzionamento sia perfetto. In caso contrario, controlliamo di avere montato i filtri correttamente o di averli puliti con precisione.

Sempre in tema di condizionamento:

Altri consigli per la cura della casa

Scopri anche le altre guide del fai da te:

{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento