5 arredi indispensabili per recuperare spazio in un monolocale

Come recuperare spazio in un monolocale? Eccovi la nostra guida pratica con consigli e suggerimenti da cui trarre ispirazione.


Dopo giorni trascorsi a cercare annunci immobiliari, finalmente avete trovato il monolocale tanto agognato. Resta però da snocciolare uno dei quesiti fondamentali: come si può recuperare spazio in un monolocale senza rinunciare troppo alla comodità?

Abbiamo raccolto per voi una serie di suggerimenti e trucchi che possono quindi aiutarvi nell’organizzazione dello spazio. In questo modo il vostro nido vi sembrerà più accogliente e confortevole.



come recuperare spazio in un monolocale

 

Come recuperare spazio in un monolocale: i mobili indispensabili

Iniziamo dai 5 arredi indispensabili che vi saranno alleati nell’allestimento del vostro monolocale: 

1. Divano letto

Lo so, sembra scontato, ma in realtà non lo è. Questa opzione resta un indiscusso “ever green” che vi consentirà, durante il giorno, di sedervi per rilassarvi, leggere, guardare la tv ed accogliere i vostri ospiti. Giunta la notte, invece, potrete occupare quasi tutto lo spazio disponibile con l’ingombro del letto e dormire sonni sereni.

2. Sedie pieghevoli e tavolo allungabile.

Se vivete soli o con un coinquilino vi basteranno, per desinare, un tavolino e due sedie. Ma se intendete invitare a casa anche solo un paio di amici o i vostri genitori, la situazione si complica. È necessario acquistare sedie pieghevoli, che, se inutilizzate, possono essere appese anche al muro. In più valutate l’acquisto di un tavolo che, all’occasione, si apra a libro o che sia dotato di ribalta o provvisto di un meccanismo che ne permetta l’estensione.

3. Strutture a vista

Un armadio è indispensabile ma sicuramente si tratta di un complemento ingombrante. Un’ottima idea è sfruttare un’intera parete o parte di essa andando a inserire strutture adatte. Parliamo di stenders in metallo e ripiani totalmente a vista, ossia senza la presenza di ante. Alla base  potrete inserire scatole con ciò che utilizzate con meno frequenza.

4. Mensole

Anche questa non è una soluzione innovativa tuttavia è sempre valida. Utilizzare delle mensole consente di non appesantire esteticamente uno spazio già angusto e di sfruttare porzioni di pareti altrimenti inutilizzate. Parliamo ad esempio della zona sopra il divano, la scrivania e il letto, ma anche di zone di passaggio, se collocate molto in alto.



Se il ricorso alle mensole è datato, le proposte di design sono, però, sempre al passo con i tempi, in grado di soddisfare i gusti dei più originali.

mensole per recuperare spazio in un monolocale

come recuperare spazio in un monolocale: le mensole

5. Separé e paraventi.

Ecco un modo strategico per suddividere gli spazi del vostro monolocale,  ricorrendo a complementi d’arredo dotati di flessibilità, funzionalità e gusto estetico. Attraverso separè o paraventi potrete, infatti, assicurarvi un po’ di privacy e aggiungere un tocco di personalità.

Consiglio: scoprite anche il nostro speciale sui separè Ikea con prezzi e modelli.

Monolocale: come separare la camera dal living

Per recuperare spazio in un monolocale, si può valutare anche l’opzione di separare la camera da letto dal living con piccoli stratagemmi.

Questo si rivela necessario in primis per una ragione di privacy e in secondo luogo perché l’angolo cottura e la zona notte risultano più igienici se divisi.

Le soluzioni di interior design non mancano, grazie anche alla versatilità offerta da alcuni materiali moderni. Vediamo quindi come fare.

Pareti in cartongesso

Se si preferisce attuare una soluzione strutturale facile e poco costosa è possibile optare per delle pareti divisorie realizzate in cartongesso. Talvolta è sufficiente alzare una parete leggera per rendere lo spazio immediatamente separato e quindi per dividere con intelligenza gli spazi.

Ricordiamoci che il cartongesso ha subito un’ottima evoluzione e che si rivela al giorno d’oggi salubre e resistente, sempre se preferito in una variante di ottima qualità.

Il cartongesso può essere impiegato per inserire l’impianto elettrico e può essere dipinto con qualsiasi tinta ed effetto.



recuperare spazio in un monolocale con parete in cartongesso

Muretto divisorio

 

E se si desidera una soluzione più strutturata? In questo caso è possibile affidarsi alla muratura, quindi dare vita ad un muretto, anche basso.

Questo può essere completato con una parete in vetro temperato o con una sorta di finestra interna. Questa soluzione divide gli ambienti in modo eccellente e permette di non rinunciare alla luminosità, che spesso manca nei monolocali.

recuperare spazio in un monolocale con muretto

Tendaggi

 

Se, a conti fatti, non è possibile inserire pareti in cartongesso oppure realizzare opere di muratura, la soluzione ideale risiede nei tessili.

Una bella tenda può risolvere in modo incredibilmente intelligente la divisione fra camera da letto e living. Non si tratta di inserire un tendaggio pesante e scenografico, in quanto la tenda divisoria può essere scelta in una variante chiara e leggera.

Quindi può essere appesa con un sistema di ganci invisibili di fili metallici che rendono la struttura snella e raffinata.

recuperare spazio in un monolocale con tendaggi



Quale sistema scegliere?

 

A conti fatti, i tendaggi si rivelano come la soluzione meno costosa e più pratica. Le pareti in cartongesso sono da considerarsi come una scelta di mezzo che può essere tolta e rivista a piacere. Al contrario la muratura con finestra interna si rivela come l’opzione più costosa, ma sicuramente più bella e scenografica.

Tutto si gioca sulle possibilità e sui gusti estetici degli abitanti che possono contare su una separazione degli spazi utile e funzionale, igienica e benefica per la salute, nonché abile nel rendere il monolocale più funzionale ai gesti di ogni giorno.

Altri spunti per arredare risparmiando spazio

Eccovi infine altri consigli per recuperare spazio nel vostro appartamento.

{ 0 comments }

EMMA FENU

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento