Arredare piccoli appartamenti, idee per un monolocale di 40 mq

Arredare un monolocale di 40 mq può presentarsi alla stregua di un’epica sfida: come conciliare i propri gusti e una sapiente ricercatezza stilistica con una metratura tanto esigua?

monolocale40mq

In realtà, sappiatelo fin da ora, vi attende un progetto che vi colmerà di entusiasmo e soddisfazione.

Proprio il fatto di dovervi cimentare con un unico ambiente vi permetterà , infatti, di dar vita ad un gioiello in cui si fondono creatività, armonia, design e funzionalità, talmente bello da essere in grado di gareggiare con un’esclusiva suite d’albergo.

Pronti per intraprendere l’avventura? Ecco, per voi, alcuni semplici consigli, che vi consentiranno di pensare in grande, pur entro uno spazio piccolo!




In primis, abbiate chiare le vostre esigenze prioritarie: se lavorate in casa, non potrà mancare un’attrezzata zona studio; se siete amanti delle cene in compagnia di amici, dovrete optare per una soluzione che vi permetta di ricavare una modesta zona pranzo; se siete soliti tornare a casa sfiniti, dopo una giornata intensa, forse il letto a scomparsa non è l’ideale per le vostre membra stanche.

Ma ricordatevi, soprattutto, che un monolocale deve possedere il magico talento di un trasformista: puntate su tavoli estensibili, sedie impilabili, divano letto, scrivanie a ribalta, piccoli scaffali muniti di rotelle.

Scegliete, inoltre, mobili piccoli, proporzionati all’ambiente, e dalle linee semplici e ariose, che vi consentano di sfruttare lo spazio anche in altezza. Per evitare spigoli, d’impatto visivo poco piacevole e, talvolta, terribili generatori di lividi in zone di stretto passaggio, prediligete linee curve e sinuose, con angoli smussati.

Oltre alla forma, prestate attenzione ai materiali: optare per tavoli e sedute in policarbonato trasparente e mensole di vetro è, senza dubbio, una mossa vincente, che unisce le mere esigenze pratiche con la passione per l’interior design.

Non trascurate l’importanza delle componenti tessili, come cuscini, tappeti e, soprattutto, tendaggi. Questi ultimi devono essere impalpabili, poco voluminosi, dai toni chiari e idonei a far filtrare la luce solare.




Anche se vivete in un monolocale, non dovete necessariamente rinunciare ad esprimere la vostra personalità aggiungendo alcuni accessori, purché ben inseriti nel contesto e non troppo ingombranti. Essi devono catalizzare l’attenzione come un’opera d’arte, non generare l’immagine di un caotico bazar.

Avete quasi espletato il vostro compito. Ora non vi resta che rendere l’atmosfera ancora più confortevole e accogliente tramite il ricorso ad una studiata illuminazione: i punti luce devono essere vari e posizionati in punti strategici, in modo da dare l’illusione ottica dell’ampliamento delle superfici. Un ottimo metodo è scegliere piccoli faretti e dirigere il fascio che essi proiettano, sia dall’alto che dal basso, verso una zona specifica della casa, da voi prescelta.

Non avere nella tua casa nulla che tu non sappia utile, o che non creda bello“.
William Morris

{ 0 comments }

EMMA FENU

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento

Risolvi il quiz *