Consigli per pulire e mantenere al meglio la vostra casa

Guida alle pulizie della camera da letto in modo naturale

Come igienizzare e rinfrescare la camera utilizzando prodotti naturali

Guida su come pulire la camera da letto: è arrivato il momento di affrontare il tema della pulizie per la camera da letto, eccovi i nostri consigli pratici.

Il nemico numero uno delle camere da letto sono gli acari della polvere. Anche gli acari hanno però un nemico numero uno che è l’aria! Quindi dovete per prima cosa aprire bene, fare uscire l’aria, ventilare, specialmente in primavera, quando non avrete più la scusa del freddo e i primi raggi del sole dovrebbero già liberarvi naturalmente di alcuni acari.


In inverno però il sole da solo non basta, eccovi alcuni consigli pratici, cominciando dal necessario.

Come pulire la camera da letto: cosa vi serve

Eccovi i prodotti necessari, cercheremo di utilizzare prodotti naturale per la maggiorparte:

  • Bicarbonato di sodio
  • Aceto per la casa
  • Alcol per la casa
  • Terre de Sommières, uno smacchiatore naturale
  • Cristalli di soda
  • Sapone nero e detergente multiuso per pavimenti
  • Guanti, spazzola, panno, spugna, contenitori… e tanta acqua
  • In aggiunta: limoni, olio essenziale di eucalipto, lavanda e chiodi di garofano.

 

Pulizie di primavera camera da letto: via i piumoni e fuori la biancheria primaverile
Pulizie di primavera camera da letto: via i piumoni e fuori la biancheria primaverile

Come pulire la camera da letto in 10 punti

Cominciamo dall’inizio, la polvere…


Togliere la polvere

Facciamo spazio e iniziamo a spolverare, prima le pareti e i soffitti.

Spazzoliamo e, se è molto sporco, proteggendo mani e occhi, potete usare una scopa telescopica da immergere in un secchio pieno di acqua e cristalli di soda e pulire.

Risciacquate con acqua pulita e asciugate man mano.



Finite con i mobili, gli armadi, le cassettiere, i comodini e le lampade e luci.

Pulire letto e comodini

Tutto deve essere lavato: lenzuola, coperte, federe, tende e persino piumoni e cuscini.

Se il cuscino può essere lavato anche in casa, è consigliato portare il piumone in lavanderia  una o due volte l’anno, non fa male!

PS: Aggiungete un po’ di bicarbonato di sodio al vostro solito detersivo.

Speciale coperte e piumoni

Se è primavera è arrivato il momento di cambiare le coperte e i piumoni.

Se siamo abituati a dormire con le classiche lenzuola,


  • possiamo scegliere una versione più leggera, magari in fresco cotone,
  • aggiungere una coperta
  • dotarci di piumini supplementari se le notti sono particolarmente fredde.

In questo modo possiamo iniziare a lavare i piumini che ci hanno riscaldato nella stagione invernale, portandoli in tintoria oppure affidandoci ad un lavaggio a gettoni.

Se siamo abituati a dormire con il set di copripiumino ma cominciamo ad avvertire caldo durante la notte, possiamo

  • scegliere un piumino più leggero da inserire nel sacco contenitore
  • preferire delle varianti che si agganciano con i bottoncini e che quindi permettono di aumentare il grado di pesantezza secondo necessità.

Se abbiamo ‘rincarato’ la dose con coperte aggiuntive possiamo scegliere di pulirle quindi di conservarle negli appositi porta coperte per l’anno venturo.

tende fresche camera da letto

Speciale lenzuola e materassi

Prima di rimettere le lenzuola, versatevi sopra la Terre de Sommières, passate l’aspirapolvere ed eventualmente spruzzate una soluzione antiacaro naturale.

Per farlo, potete diluire 2 succhi di limone e 2 cucchiaini di olio essenziale di eucalipto in 1,5 litri di acqua. Spruzzate, lasciare asciugare e le vostre lenzuola saranno pronte.

Un piccolo consiglio: per mantenere il vostro materasso in buona forma, giratelo ogni 6 mesi!

Pulire i tappeti

Non li amo molto e consiglio di evitare il più possibile i tappeti in camera da letto, ma se li avete, versateci sopra un po’ di Terre de Sommières o Bicarbonato e passateci successivamente l’aspirapolvere.


Riordinare armadi e guardaroba

Se è primavera, mettete i vestiti invernali nelle apposite federe contenitive.

Per evitare tarme e altri insetti, potete riporre negli armadi piccoli sacchetti di stoffa contenenti lavanda e chiodi di garofano essiccati. Va bene anche un piccolo piatto pieno di bicarbonato per assorbire l’umidità e igienizzare.

Se i vostri vestiti fossero già troppo gialli, bicarbonato di sodio e limone.

Pulire i pavimenti

Per il parquet, il linoleum o le piastrelle, utilizzate il detergente multiuso per pavimenti con sapone nero.

Pulire vetri e finestre

E infine, concludiamo con le finestre. Togliete le tende e cominciate a pulirli spruzzandovi sopra l’aceto per uso domestico.

In alternativa, si può mescolare un quarto di aceto bianco con tre quarti di acqua calda e pulire i vetri con una spugna imbevuta di questa miscela: non c’è nemmeno bisogno di risciacquare, basta passare un panno in microfibra.

Le tende giuste per la primavera

Ora è giunto il momento di occuparci delle tende.

Se vediamo che le belle giornate stanno arrivando, possiamo  lavarle con cura.


Possiamo scegliere di:

  • stirarle da bagnate a seconda del materiale
  • appenderle ancora umide,
  • approfittando delle belle giornate di sole per tenere le finestre aperte e lasciarle quindi asciugare.

Eccovi comunque il nostro approfondimento di dettaglio su come lavare in casa le tende da interni.

Se le tende della nostra camera si presentano particolarmente pesanti e vogliamo rinfrescarle, possiamo optare per acquistare o confezionare delle tende più leggere da introdurre nei mesi primaverili ed estivi.

Scegliamole in accordo con quelle autunnali ed invernali, potremo raddoppiarle in autunno e in inverno aumentando il loro potere isolante e anche il grado di calore presente nella stanza

pareti camera da letto

Come pulire la camera da letto: umidità  e muffa

Se l’inverno avesse lasciato delle macchie di umido o di muffa sulle pareti, è arrivato il momento di emininarle e di rinfrescare i muri, magari cambiando il colore della camera.

Dipingere e rinfrescare le pareti fa sempre bene, in quanto disinfetta radicalmente l’ambiente.

Studi nel settore hanno rivelato che cambiare con frequenza il colore della camera da letto rende più felici e sereni, soprattutto se i colori scelti si accordano con la cromoterapia.

Eccovi la nostra guida sui rimedi naturali per combattere l’umidità


Se non abbiamo molta voglia e poche risorse, possiamo sempre dedicarci ad un bel bianco ottico, una tinta che rende l’ambiente pulito e che asseconda il sonno con la sua naturalezza.

Tutto sulla camera da letto

Eccovi invece altri consigli utili per la vostra camera da letto:

Specilale pulizia della casa

Tanti suggerimenti pratici per tenere bene la vostra casa:

Rossella Vignoli

Sono laureata in architettura presso la facoltà di Architettura di Genova e sono appassionata di soluzioni di arredamento di interni.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button