Consigli per pulire e mantenere al meglio la vostra casa

Tarme e vestiti: come proteggere i vostri abiti nell’armadio

Rimedi naturali e utili consigli per sconfiggerle e prevenirne il ritorno

Speciale tarme e vestiti: scopriamo insieme come proteggere i vostri capi nell’armadio.

Arredare la vostra casa è solo un primo importante passo, tenerla sempre al meglio è altrettanto importante. Alzi la mano ad esempio chi, nel fare il cambio di stagione degli armadi, non ha mai trovato qualche maglione bucato. Le tarme sono insetti alquanto insidiosi di cui si scopre la presenza solo quando ormai hanno combinato danni a scapito dei nostri vestiti.


Vediamo come combatterle con i rimedi naturali più efficaci e come prevenire il loro ritorno.

Le tarme: cosa sono

Piccoli insetti molto simili a farfalle, le cui larve si nutrono dei nostri vestiti in lana, seta e cotone, provocando dei fori che danneggiano i nostri capi di abbigliamento.

  • Prediligono i tessuti sporchi o umidi e si riproducono con grande rapidità all’interno di armadi e cassetti.
  • Depongono le uova solo quando sono al buio ed è piuttosto difficile individuare le larve. Quando ci accorgiamo di farfalline svolazzanti tra i vestiti, vuol dire che il danno è ormai stato fatto.

Onde evitare di peggiorare la situazione bisogna correre ai ripari per liberarsene quanto prima.

Come si formano le tarme negli armadi

Le tarme arrivano molto banalmente dalla finestra. Ma possono arrivare direttamente anche da un capo già infetto, è il caso, ad esempio, di indumenti acquistati nei mercatini vintage oppure se il negozio dove abbiamo comprato un certo capo ha problemi di tarme nel magazzino.

Arrivati a casa, riponiamo il capo nell’armadio, le uova schiudono, si formano le larve e iniziano a bucherellare i nostri vestiti.


Le tarme si vedono a occhio nudo?

Le femmine si riconoscono perché si muovono saltellando e non volando. A volte si possono trovare già morte in fondo agli armadi, ciò vuol dire che hanno concluso il loro ciclo vitale ed hanno quasi sicuramente deposto le uova.

Due costosi maglioni di cashmere con fori causati da tarme di stoffa (Tineola bisselliella).

Le larve stanno quindi già danneggiando gli indumenti. Le larve sono più difficili da individuare, ma con un po’ di attenzione, le si possono riconoscere: sono bianche e hanno la testa di colore marrone e lasciano degli escrementi rotondi nella lana.



Tarme e vestiti: come proteggerli nell’armadio con rimedi naturali

Se avete scoperto gli indesiderati ospiti nel vostro armadio o tra i cassetti, dovete correre ai ripari al più presto.

In commercio si trovano svariati prodotti antitarme, il più comune e diffuso è a base di naftalina che, però, oltre ad essere sintetica e dall’odore pungente e fastidioso, può provocare problemi soprattutto a bambini e soggetti allergici.

In natura ci sono molti prodotti utili per sconfiggere le tarme. Vediamo quindi quali sono i rimedi naturali per sconfiggere il nemico numero uno dei nostri abiti.

Acqua e aceto

Lavare i vestiti infestati dalle tarme con acqua e aceto per poi procedere con il normale lavaggio scegliendo un sapone neutro igienizzante. Prima del lavaggio, effettuare una sbattitura dei capi ed esporli al sole per alcune ore.

Lavanda

Repellente naturale contro le tarme che, nello stesso tempo, profuma anche la biancheria. Le tarme non gradiscono il suo odore. Con i fiori essiccati si possono realizzare dei piccoli sacchetti da inserire tra i vestiti oppure imbevere l’ovatta con il suo olio essenziale.

Chiodi di garofano

Spezia molto facile da reperire, ha un forte odore pepato che allontana le tarme. Se ne possono conficcare dei chiodi in un’arancia da tenere nell’armadio oppure si possono preparare dei sacchettini da inserire nelle tasche di giacche e pantaloni.


Cannella

Si può utilizzare in stecche inserite in sacchetti da mettere tra gli abiti oppure in polvere all’interno di contenitori forati. In alternativa si possono sistemare tra gli abiti delle boccette colme di olio essenziale.

Bucce di arancia

Far seccare le bucce di arancia e metterle all’interno di sacchetti da posizionare tra gli indumenti. Da sostituire regolarmente non appena l’odore svanisce.

Cedro

Lo stesso procedimento utilizzato per le bucce d’arancia può essere applicato alle bucce di cedro che possono anche essere appese tra i vari capi sull’appendiabiti.

Alloro

Anche l’aroma dell’alloro non è gradito alle tarme. Basta preparare dei sacchetti con all’interno le foglie di alloro essicate e tritate. Per un effetto sicuro e più duraturo, sostituire le foglie ogni 3 mesi.

Menta

Spargere qualche foglie tra i vestiti o raccoglierle in una bustina e le tarme non torneranno. Si può anche sistemare negli angoli degli armadi e dei cassetti alcuni batuffoli di cotone imbevuti con l’olio di menta piperita.

Rosmarino secco

Basta spargere i rametti secchi sul fondo dell’armadio oppure usarli per riempire dei sacchetti da posizionare nei punti più strategici.

Patchouli

5 o 6 gocce di olio essenziale su un piccolo cuscinetto da inserire sulla base dell’armadio o dei cassetti. Oltre a tenere lontane le tanto odiate tarme donerà anche una piacevole fragranza.

Dove posizionare i rimedi contro le tarme

Sacchettini, bustine e batuffoli di cotone possono essere:

  • posizionati sul fondo dei mobili
  • incastrati negli angoli dei cassetti
  • appesi alle stampelle
  • direttamente all’interno dei vestiti (ad esempio nelle tasche)

Infestazione da tarme

Nel caso in cui le tarme abbiano già infestato gli abiti, allora bisogna intervenire con soluzioni di emergenza.


  • Lasciare gli indumenti attaccati dalle tarme in acqua calda a 60° per 10/15 minuti (non quelli di lana che possono infeltrirsi!)
  • Per gli indumenti di lana congelarli in freezer a -18°C per 48 ore oppure spazzolarli per distruggere le uova

Pulire in modo molto accurato stanza e armadio con aspirapolvere e una soluzione di acqua e aceto.

Tarme: come prevenire

Ecco una serie di accorgimenti da mettere in pratica per prevenire l’arrivo delle tarme.

  • Evitare che entrino in casa: sono attratte dalla luce, tenere quindi chiuse le tende o utilizzare le zanzariere
  • Ad ogni cambio di stagione lavare con cura gli abiti e riporli ben asciutti in sacchetti per indumenti forniti di cerniera
  • Al cambio di stagione vuotare e pulire per bene i mobili
  • Ogni tre mesi far arieggiare armadi e cassetti, controllando che non ci siano tracce di umidità
  • Controllare periodicamente gli abiti
  • Ogni 2 / 3 mesi mettere i vestiti al sole per alcune ore anche se sono puliti: le tarme prediligono gli abiti che restano depositati per molto tempo negli armadi
  • Evitare di tenere gli armadi in stanze troppo fredde perchè le tarme amano i luoghi freschi
  • Spruzzare sulle pareti dell’armadio una soluzione di acqua e aceto

Altri consigli

In tema armadio potrebbero interessarti anche:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close