Come pulire i divani in tessuto con i prodotti naturali

Scopriamo ora come pulire i divani in tessuto per evitare che spiacevoli macchie possano rovinare l’estetica del vostro imbottito. Seguite i nostri consigli pratici utilizzando prevalentemente solo prodotti naturali.

Trascorriamo tanto tempo sul nostro divano e molto spesso questi imbottiti accumulano polvere e anche macchie che devono essere eliminate con prontezza.

Con l’uso frequente, con i bambini, la famiglia e gli amici che vi si accomodano, sporco e macchie ricopriranno  infatti rapidamente il tessuto del vostro divano.

Vediamo quindi come pulire e smacchiare i divani in tessuto in modo semplice e naturale.

Come pulire i divani in tessuto

Come pulire i divani in tessuto: tanti consigli da seguire

Come pulire i divani in tessuto sfoderabili

Iniziamo dai divani sfoderabili dove le operazioni di pulizia sono davvero basilari. Bisogna semplicemente togliere la fodera e procedere con il classico lavaggio, seguendo quanto riportato nell’etichetta.

L’etichetta merita, infatti, di essere letta con attenzione, perché alcuni tessuti potrebbero richiedere un lavaggio a secco, quindi di essere portati in tintoria.

Come pulire i divani non sfoderabili

Procuriamoci del bicarbonato di sodio, del succo di limone fresco e una boccetta di olio essenziale di tea tree.

Come pulire i divani in tessuto

Come pulire i divani in tessuto: il bicarbonato di sodio può essere molto efficace.

Prima di procedere ulteriormente ecco però alcuni accorgimenti generali

Consiglio 1: qualsiasi tecnica utilizziate, è opportuno fare sempre una prova preliminare su un angolo non in vista del vostro divano.

Consiglio 2: evitare assolutamente di usare uno straccio imbevuto per togliere la polvere. Lascerebbe sicuramente macchie di sporco sul tessuto.

Consiglio 3: meglio proteggere i braccioli ed i piedi del divano. Alcune sostante possono attaccare il metallo o il legno. Prima di pulire accuratamente il divano, proteggeteli  quindi con un foglio di nastro adesivo di plastica.

Consiglio 4: alcuni divani sono foderati sotto il tessuto con strisce di tela che possono scolorire. Analogamente il rischio di scolorire è forte per divani colorati.
Pulite quindi il divano solo in superficie, senza mai bagnarlo in profondità ed asciugatelo rapidamente con un asciugacapelli.

Vediamo ora i singoli passaggi che dovete seguire.

Passare l’aspirapolvere

Se il nostro divano non è sfoderabile armiamoci di aspirapolvere e puliamolo per bene. In questo modo andremo ad eliminare la polvere, ma anche le briciole e ogni residuo di sporco visibile.

Consiglio: scoprite il nostro speciale sull‘aspirabriciole, un elettrodomestico molto utile per pulire efficacemente il divano.

Togliamo anche i cuscini del divano e con un battipanni facciamo uscire fuori tutta la polvere, avendo l’accortezza di posizionarci all’esterno.

Utilizzate la nostra soluzione naturale

Ora mescoliamo in una bacinella dell’acqua tiepida, un po’ di bicarbonato e del succo di limone. Per rendere la nostra operazione di pulizia più efficace aggiungiamo almeno cinque gocce di olio essenziale di tea tree.

Questo perché l’olio essenziale di tea tree è molo sgradito agli acari e agli insetti e potremo prevenire la loro comparsa sulla superficie dei divani.

La regola per pulire i divani in tessuto ci richiede quindi di testare questo preparato in un angolo nascosto del divano, per verificare che la soluzione non sia troppo forte e non rovini il tessuto.

Quando siamo sicuri che possiamo agire, applichiamola con un panno in microfibra, insistendo sulle macchie.

Il bicarbonato svolge, infatti, un’azione antimacchia potente e il succo di limone va a disinfettare naturalmente le superfici tessili.

Risciacquare

Procediamo quindi con il risciacquo e lasciamo asciugare il nostro divano per bene, magari spalancando le porte e le finestre.

Non esageriamo con l’acqua, perché l’imbottitura del divano non deve rimanere bagnata, per non rovinarsi e per non fare sedimentare funghi e batteri.

Le macchie più insistenti

Ed ora alcuni consigli utili per eliminare alcune macchie particolarmente difficili da eliminare.

Macchie d’olio: talco e farina

macchie d'olio

Come pulire i divani in tessuto: le macchie d’olio creano aloni persistenti se non trattate rapidamente

Caso tipico: vostro marito con i figli mangiano sul divano per vedere la partita e cade la classica macchia d’olio formando subito  un alone.

Consiglio: dovete agire non appena vi accorgete della macchia, il rischio aspettando è che si formi un alone che difficilmente andrà via più passa il tempo.




Ecco cosa fare immediatamente:

  • Posizionate subito sull’alone uno spesso strato di talco in polvere o farina e lasciate asciugare. Il talco o farina assorbono l’ olio e una volta asciutto basterà spazzolare il divano per avere benefici.

Se purtroppo avete perso del tempo e si è formato un alone, qualcosa di può comunque tentare con dell’ammoniaca.

Potete provare ad utilizzare un panno imbevuto di ammoniaca.

Attenzione: occorre diluire l’ammoniaca in base alle caratteristiche del tessuto per evitare che si creino aloni ancora peggiori o bruciature. Per farlo vi consigliamo di provare a passare il panno con l’ammoniaca diluita con acqua su un orlo del divano o comunque su una parte nascosta. Se vedete che il tessuto reagisce male, occorre diluire maggiormente l’ammoniaca e riprovare.

Quando avrete trovato il giusto grado di diluizione o se vi accorgete subito che il tessuto è resistente all’ammoniaca, potrete passare a pulire accuratamente la macchia, utilizzando il panno imbevuto.

Una volta eliminato l’alone, risciacquate il punto del divano dove era presente la macchia con un panno umido ed asciugate il tessuto utilizzando ad esempio l’aria calda dell’asciugacapelli.




Come cercare di prevenire le macchie sul divano

Una buona pratica per mantenere al meglio i vostri divani in tessuto è quello di prevenire le macchie.

In che modo?

In commercio possiamo reperire teli molto belli e copridivano davvero interessanti. Se la nostra casa ospita tante persone e il divano è meta ambita di tutti, possiamo aggiungere il telo o il copridivano. In questo modo potremmo toglierlo periodicamente e lavarlo tranquillamente in lavatrice.

Quando pulire il divano in tessuto?

Il consiglio è di eseguire la pulizia dei tessili almeno una volta al mese, per eliminare lo sporco e anche per rendere il divano un luogo pulito, profumato e decisamente accogliente.

Meglio effettuare la pulizia nel corso di una bella giornata in cui possiamo lasciare porte e finestre aperte per almeno un paio di ore.

Altri consigli per pulire tutti i vostri divani

Eccovi gli approfondimenti per le altre tipologie di materiali:

Altre idee per la pulizia della casa

Per i tuoi divani e non solo, ecco altre guide pratiche:

{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento