Guida alle proprietà dei divani in microfibra con tanti consigli per manutenzione e pulizia

Speciale divani in microfibra. Moderne, resistenti, colorate, le Microfibre sono sempre più diffuse nel mondo dei tessuti per mobili.

Un materiale versatile e flessibile

Si tratta di un rivestimento molto moderno per divani e poltrone, che offre una grande flessibilità (per un maggiore comfort), resistenza (per le caratteristiche tecniche) e opportunità di varianti ai designer (per la facilità d’uso).

Cosa è la microfibra

La microfibra è un tessuto realizzato con materiali appositamente studiati per ottenere un aspetto setoso, morbido e confortevole.

Questi tessuti sono apparsi negli anni ’80 e hanno sostituito il poliestere. Sono di fibre tessili con una massa lineare (o titolo) inferiore a un decitex (1 g/10 km). Ciò corrisponde ad un diametro inferiore a 9 micrometri.

Nella maggior parte dei casi si tratta di materiali sintetici (poliammide, acrilico, ecc.).

Differenza fra tessuto e microfibra

Il tessuto è naturale, la microfibra è “artificiale”. Si tratta quindi essenzialmente di una differenza di natura ma non necessariamente di qualità. Potete trovare tessuti in microfibra di altissimo livello.

Piccole sfumature e non difetti

A seconda della natura delle microfibre,  possono apparire delle sfumature nei colori. Questa è semplicemente la conseguenza del riflesso della luce sull’orientamento delle fibre e non altera in alcun modo le loro qualità.

microfibra in 3d

Ingrandimento in 3 dimensioni di una microfibra

Le caratteristiche specifiche di un tessuto dipendono dalla composizione. L’aspetto e la resistenza saranno diversi a seconda che si tratti di velluto spesso o di puro cotone.

Alcuni tessuti conservano i segni della posizione di un corpo per un certo intervallo di tempo. Ciò è dovuto alla reazione delle fibre al rilascio di calore.

La qualità del rivestimento non è influenzata da questo fenomeno naturale. Da una produzione all’altra, i colori possono comunque variare a seconda dei bagni di tintura.

Divani in microfibra: la corretta posizione in casa

L’esposizione alla luce è una delle cause importanti del deterioramento dei rivestimenti in tessuto o microfibra. Questo fattore viene spesso trascurato, vediamo come dovete posizionare correttamente il vostro divano in casa.

Un divano o una poltrona non deve mai essere esposto direttamente alla luce naturale (sole, luna) o ad una forte fonte di luce artificiale (alogena).

Se questo accade spesso c’è un rischio di scolorimento e di indebolimento delle fibre che ne derivano.

Divani in microfibra: la pulizia e manutenzione

Passiamo ora ai consigli per la corretta manutenzione e pulizia.

Come eliminare la polvere

L’eliminazione della polvere in un divano in tessuto o microfibra è un’operazione semplice, che può essere eseguita utilizzando un aspirapolvere.

Come pulire i divani in microfibra

consigli per spolverare correttamente i divani in microfibra

Una volta al mese, spolverate il vostro divano con un aspirapolvere dotato di un ugello speciale, preferibilmente con una spazzola morbida.

– Evitare di utilizzare l’aspirapolvere a piena potenza.
– Non strofinare troppo forte per evitare il rischio di alterazione.

Come pulire la superficie

Questa pulizia deve essere effettuata ogni 6 mesi.

L’aspirapolvere rimuove la polvere secca. Lo sporco grasso rimane invece attaccato alle fibre tessili e deve essere rimosso con una pulizia superficiale per evitare che il tessuto diventi grigio.

Non utilizzare mai prodotti a solvente per la manutenzione del vostro divano (benzina, prodotti per la pulizia della casa, ecc.). Le fibre del rivestimento potrebbero non essere in grado di resistere all’uso di alcuni prodotti. In ogni caso, l’uso di sostanze chimiche dovrebbe essere evitato.

Potete invece utilizzare uno shampoo detergente cristallizzante

  • Occorre diluire lo shampoo in un contenitore (1 parte di shampoo a 5 parti di acqua calda).
  • Immergete un panno o una grande spugna nel liquido e strizzatelo per mantenere solo l’umidità residua.
  • Strofinate il guanto o la spugna sulla superficie del tessuto con un leggero movimento di sfregamento. Sciacquate regolarmente il guanto o la spugna per rimuovere lo sporco raccolto.
  • Dovete operare in modo uniforme senza bagnare il tessuto per evitare aloni.

Questa operazione è semplicemente una pulizia superficiale per rimuovere la polvere appiccicosa e grassa.

Attenzione: I residui di shampoo si trasformano in cristalli quando sono asciutti e devono essere aspirati via.

Cosa fare in caso di macchie

Dovete agire rapidamente se macchiate accidentalmente il divano.

  • Rimuovete il materiale liquido o solido con carta assorbente o raschiando il materiale solido con il dorso di un coltello senza abradere il tessuto.
  • Emulsionate e rimuovete la macchia spruzzando ad esempio un liquido smacchiatore.
  • Ripetete più volte l’operazione se necessario.

Potete anche cospargere con polvere assorbente come del talco la macchia una volta passato lo smacchiante. Il talco assorbirà i residui di smacchiante per azione capillare ed eviterà così l’alone che potrebbe prodursi.

In caso non riusciate ad eliminare la macchia, vi consigliamo di non tentare nulla di diverso. Consultate un professionista o il servizio post-vendita della vostra marca di divani.

Domande e risposte

Eccovi alcune  delle vostre domande su questo tema per cui risponderò direttamente segnalandovi anche alcune risposte specifiche da parte di altri utenti del sito.




Meglio divani in microfibra o in pelle?

Questo ci chiede Carla via email. La variabile costo può essere una prima risposta  ma non la sola.

  • Se avete meno budget da allocare oppure bambini piccoli che potrebbero in qualche modo rovinare la pelle meglio la micro fibra.
  • Potrete comprare un divano in pelle in un secondo tempo o cambiare più spesso quello in microfibra.

Ecco anche la testimonianza di Maria che ci ha scritto direttamente:

“Ciao, penso di potervi aiutare perché ho testato entrambi i divani.

Ecco secondo me i vantaggi del divano in microfibra: morbido, piacevole, caldo e spesso ha un effetto estetico molto bello.

Gli svantaggi?  Si macchiano molto rapidamente e le macchie sono molto difficili da pulire senza lasciare tracce o scoloriture, Lo sporco (a livello di cuscini e seduta) Non è consigliato se ci sono bambini, adolescenti e se siete abituati a mangiare o a fare uno spuntino sul divano. “

Ecco infine cosa ci scrive Paolo:




“La microfibra è fantastica. Ho un divano da 20 anni con solo , una piccola macchia e niente di più.

Non consiglio il cuoio invece, troppo delicato. Ho intenzione di cambiarlo solo a causa del colore che non corrisponde più a quello dei nuovi mobili, ma per il resto è fantastico! “

Altri consigli per il vostro divano

Tanti consigli pratici da leggere e seguire.

{ 0 comments }
Rossella Vignoli

ROSSELLA VIGNOLI

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento