Arne Jacobsen sedie: le creazioni di questo maestro del design

Andiamo a scoprire un maestro scandinavo del design, Arne Jacobsen, famoso per le sue sedie ma un vero eclettico

Puro, affascinante e ricco di stimoli per chi ama il mondo dell’arredo, il design scandinavo è il punto di partenza irrinunciabile per comprendere l’evoluzione di questa arte e per trovare punti di ispirazione sempre attuali nel decoro della casa.

La storia del design scandinavo si rivela molto affascinante, ricca di spunti in quanto legata alla natura del luogo, all’abbondanza di materie prime come il legno, ma anche segnata dal filo rosso del legame con gli elementi naturali e con la luce eterea che caratterizza le terre del nord.

arne jacobsen

Arne Jacobsen

Non stupisce comprendere che paesi come la Danimarca, la Norvegia e la Svezia siano diventati dei punti di riferimento per il design internazionale e che molti degli elementi di arredo più famosi provengano proprio da queste terre. Iniziamo il nostro viaggio nel design scandinavo partendo dai suoi protagonisti e analizzando la figura di Arne Jacobsen, forse il precursore di un genere, che nel corso degli anni ha saputo ammaliare i cultori del design contemporaneo con la sua ricca produzione.

Belavista Apartements a Klampeborg

Arne Jacobsen: Belavista Apartements a Klampeborg




Arne Jacobsen nasce nel 1902 in Danimarca e inizia a lavorare molto presto come muratore e intagliatore di pietre. Nel 1924 consegue la laurea alla Royal Academy of Fine Arts School of Architecture di Copenaghen. Fin dalla conclusione degli studi, Jacobsen si propone come uno dei designer emergenti di maggiore successo, vincendo premi e riconoscimenti in tutto il paese, soprattutto per la realizzazione del famoso Belavista Apartements a Klampeborg, un complesso realizzato negli anni ’30 nei dintorni di Copenaghen.

Jacobsen realizza nel corso della sua carriera edifici decisamente futuristici, come ad esempio la ‘casa del futuro‘ progettata con F. Lassen per la quale riceve il prestigioso premio al concorso dell’Akademisk Arkitektforeningen, e alla fine della sua carriera è chiamato a progettare edifici in tutto il mondo.

Jacobsen si trasferisce per un periodo di tempo in Svezia, dove si dedica principalmente alla progettazione alla realizzazione di elementi di design e di tappezzerie. La produzione di design di eccellenza ha rappresentato un leit motiv nella carriera di Jacobsen, che di rigore può essere considerato uno dei designer più illuminati, soprattutto per la sua produzione di sedie e di elementi dedicati all’illuminazione.

Arne Jacobsen sedie: i suoi pezzi più famosi

Arne Jacobsen sedie - sedia 3107 di arne jacobsen

Arne Jacobsen sedie: la sedia 3107 di arne jacobsen

La sua produzione più famosa è certamente legata al rapporto con la ditta danese Fritz Hansen per la quale realizzò nel primo dopoguerra la celebre Serie 7.




Si tratta della sedia 3107, realizzata nel 1955, un oggetto cult che nel corso del tempo è stata realizzata in una molteplicità di materiali e che è caratterizzata da un guscio sagomato e da leggeri piedini realizzati in tubolari metallici. La sedia di Jacobsen della Serie 7 è tuttora in produzione e il prototipo è esposto al Musuem of Modern Art di New York.

Arne Jacobsen sedie ant chair

Arne Jacobsen sedie: la ant chair

Nello stesso periodo, nel 1952, Jacobsen ideò anche la famosa Ant Chair, una creazione attualmente in produzione iconica della leggerezza e della purezza di forme tipiche del primo design scandinavo.

Arne Jacobsen sedie egg chair

Arne Jacobsen sedie: la egg chair

Nel 1958 arriva la creazione di design forse più famosa e contemplata della storia delle sedute, perché Jacobsen crea la sua Egg Chair, una grande poltrona originariamente realizzata in materiale imbottito con gambe in acciaio e rivestimento in pelle.




La vocazione popolare e democratica di Jacobsen lo portò a chiedere una soluzione in tessuto dal costo economico, che venne messa in produzione alla fine degli anni ’50 sempre dalla ditta Hansen.

poltroncina swan

Da ricordare anche la poltroncina Swan, piccola ma preziosa icona del design nordico, attualmente in produzione e caratterizzata da una costruzione in imbottito foderato in pelle e tessuto con gamba in lega di alluminio e ferro.

Jacobsen diede vita anche a realizzazioni storiche di design applicato alla tavola, come il sistema di oggetti Cylinda Line progettato dalla Stelton nel 1967 e vari elementi di illuminazione, fra i quali è importante ricordare la mirabile lampada AJ della Louis Poulsen, tuttora in produzione e iconica del migliore design scandinavo applicato alle abitazioni moderne. 




Aj

 

L’architettura e il design di Jacobsen sono strettamente legati ai movimenti di avanguardia che hanno segnato gli anni ’20, su tutti il De Stjil e il Bauhaus.

Le influenze sono ampiamente visibili nelle opere architettoniche realizzate da Jacobsen, mentre nel settore del design l’artista danese ha saputo legare la purezza delle forme con una ricerca popolare e democratica di comodità e di bellezza. Il risultato si può leggere nei tanti elementi di design da lui realizzati, che tutt’oggi vengono studiati e prodotti per la felicità dei cultori dell’arte applicata al vivere di tutti i giorni.

Scoprite anche questi altri maestro del design scandinavo:

{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento

Risolvi il quiz *