Tessile

Tappeto per il salotto: quali tessuti scegliere, idee e suggerimenti

Caratteristiche, vantaggi, consigli di pulizia e la nostra selezione

Il tappeto per il salotto è un elemento d’arredo molto importante. Spesso può addirittura diventare il vero protagonista della stanza stessa.

Accoglie gli ospiti e, se scelto con cura, può donare una calda atmosfera anche agli ambienti più minimalisti.


I fattori da considerare quando si sceglie un tappeto sono davvero numerosi. In questo post ci concentreremo sui tessuti.

Vedremo le varie tipologie di tessuti tra cui scegliere, ognuno con le proprie caratteristiche. Oltre ad una selezione di prodotti ed alcuni utili consigli per la corretta manutenzione dei tappeti.

Tappeto per il salotto: quali tessuti scegliere

Possiamo trovare tappeti di molti tessuti diversi. Ognuno con caratteristiche proprie ed il proprio fascino.

I tessuti più comuni per i tappeti si distinguono tra

  • naturali
  • sintetici

I naturali sono principalmente in lana o cotone, questi tappetti richiedono un po’ più di cura e manutenzione. Sicuramente, però, sono di buona qualità e sono molto belli da vedere.


Dal canto loro, i tappeti in materiale sintetico, come PVC, vinile, nylon, polietilene e altri hanno molti vantaggi:

  • Richiedono una manutenzione molto semplice e nessun particolare processo di pulizia. Tra l’altro, molti dei materiali sintetici resistono all’acqua.
  • Ma non solo, in genere, questi tappeti costano poco e sono anallergici. Il polipropilene in particolare ha poi un peso specifico più basso rispetto a tutte le fibre tessili. Fattore molto vantaggioso se si pensa a tutte le volte che si deve sollevare il tappeto.

Tappeto per il salotto in lana

Naturale e pregiata, la lana è la fibra d’elezione per la creazione di tappeti lavorati a “tricot”. Sottile e soffice, è la materia base per la tessitura dei tappeti: si usa per vello, trama e ordito.

Tra le principali caratteristiche della lana ricordiamo le ineguagliabili sofficità e il calore, ma anche le proprietà anti-combustione che la rendono sicura.



Resiste inoltre bene anche alla muffa e all’usura. I tappeti con nodi ben serrati si mantengono come nuovi per parecchi anni.

Sul sito Westingow, ecco ad esempio il tappeto di design in lana taftato a mano a pelo basso Freya. Un assoluto eye-catcher in ogni casa.

tappeto per salotto Freya

Il design e la speciale colorazione ne fanno un vero gioiello.

  • Misure: larghezza 140 cm – lunghezza 200 cm – spessore 1,25 cm.
  • Tonalità: beige, rosa cipria, tonalità pesca, blu grigio.

Su Trendcarpet, troviamo invece il tappeto in lana Otago in tessitura piatta e dal meraviglioso taglio sottile. Facile da spostare, aderisce fermamente al pavimento. 100% lana, è intrecciato a mano e comunica un senso di tradizione.

tappeto in lana Otago


  • Misure disponibili : 140 x 200 cm, 160 x 230 cm, 200 x 290 cm, 240 x 340 cm.
  • Spessore approssimativo: 11 mm.

Tappeto per il salotto in cotone e juta

I tappeti in fibre vegetali sono sempre più apprezzati. Di solito tinti con coloranti che rispettano l’ambiente, sono perfetti in abbinamento a mobili in legno naturale.

Grazie alla sua resistenza, il cotone è adatto per realizzare l’armatura dei tappeti (trame e ordito), ma non il vello, poiché a contatto con l’umidità tende ad arricciarsi.

Gli esemplari dalla struttura in cotone risultano piuttosto rigidi e pesanti, ed hanno una consistenza diversa da quelli con armatura in lana e seta.

Vediamo una selezione di prodotti in commercio.

Maison du Monde tappeto lotaro

Maison du Monde propone:

  • Lotaro, tappeto in cotone bio intessuto, color écru con motivi grafici taftati. Dimensioni: 140×200 cm
  • Lodge, tappeto intrecciato in cotone e iuta (200 x 300 cm)
  • Toulon, tappeto a frange in cotone bianco con motivi blu (90×150 cm)

Sul sito di Westingnow segnaliamo il tappeto in juta fatto a mano Eckes. Il motivo senza tempo gli conferisce un certo fascino, e la sua struttura unica emana quel senso tipico di leggerezza.

Essendo la juta un prodotto naturale, è possibile che si verifichino leggere variazioni di forma e colore Colore: beige, bianco


  • Misure: Larghezza 80 cm – Lunghezza 150 cm

Sempre Westingnow propone il tappeto rotondo in juta, color beige/bianco, con motivo a spirale Samy.

tappeto Samy

Fatto di juta resistente e cotone bianco a contrasto, questo tappeto aggiunge un fascino speciale a qualsiasi casa e segna con il suo speciale design.

  • Colore: juta, bianco latteo
  • Misure: Diametro 100 cm – Altezza 2 cm
  • Materiale: 60% juta, 40% cotone

Tappeto per il salotto in cuoio

Alla moda e completamente naturali, si segnalano anche i modelli in vera pelle 100%, che si fanno notare per la loro pregevolezza.

Rettangolari e a quadri creano un effetto mosaico e sono pensati per creare movimento in ambienti raffinati e minimali. Sagomati e maculati, sono invece perfetti per ravvivare ambienti neutri ma anche per completare stanze più eclettiche.

Da Maison du Monde si trova Arty. Decisamente moderno, è un tappeto di cuoio perfetto per chi non ha paura di osare. Misura: 160 x 230.

tappeto maison du monde arty

Offre invece al salotto un tocco esotico il tappeto in cuoio ZEBRA, che imita perfettamente le righe nere e bianche delle zebre. Ogni pezzo è unico!

Tappeti per il salotto in materiali sintetici

Meno affascinanti rispetto a quelli in materiali naturali, i tappeti realizzati con materiali sintetici hanno indiscutibili vantaggi da non sottovalutare.


Non è un caso che le fibre sintetiche si sono conquistate un posto di tutto rispetto nell’industria tessile.

Gli indiscussi vantaggi dell’essere facilmente lavabili e resistenti allo strappo le rendono adatte soprattutto per quei tappeti che si trovano in aree molto frequentate.

Semplici da lavare (basta una passata di spugna), sono comunque meno sensibili allo sporco. Non da ultimo, sono anallergici.

Vediamo ora quali sono i principali filati, ognuno con le proprie caratteristiche anche se con numerosi aspetti in comune.

  • Poliammide: più comunemente chiamato nylon, permette di ottenere fibre morbide e lucide, facilmente lavorabili e dotate di grande resistenza
  • Poliestere: alla base del Pet, è molto stabile e non particolarmente elastico. Robusto e in grado di tenere la piega, resiste sia agli strappi che all’umidità
  • Polipropilene: utilizzato da solo o abbinato ad altre fibre, è piuttosto sottile e risulta naturalmente quasi impermeabile. Inoltre, è abbastanza durevole e resistente
  • Poliacrile: morbido e caldo, spesso viene utilizzato in accoppiata con la lana. Resiste inoltre bene alla luce del sole

Tappeto per il salotto in viscosa

Nonostante la viscosa sia soprannominata anche “seta sintetica”, non può essere considerata una pura fibra artificiale.

Viene infatti creata a partire dalla cellulosa ottenuta da diversi tipi di legname (come l’eucalipto e il banano) che vengono poi sottoposti ad un complesso processo chimico.Ne viene estratta la polpa tramite l´impiego di agenti come idrossido di sodio e solfuro di carbonio.

tappetp per il salotto in viscosa

La viscosa, avendo una notevole capacità di assorbimento, si presta molto bene alla colorazione ed alla pressa. Presenta caratteristiche simili al cotone ma, a differenza di questo, si lascia lavorare in maniera molto più precisa. La viscosa presenta una superficie estremamente lucida e satinata, caratteristiche che la rendono molto simile alla seta.

La viscosa si stropiccia facilmente ed ha una capacità termoregolante inferiore rispetto al cotone. Nonostante ciò, viene sempre più utilizzata in quanto costituisce un ottimo compromesso soprattutto in presenza di soggetti allergici al pelo animale.


Dalla nobile lucentezza, i tappeti in viscosa Benuta convincono per la semplice eleganza. Hanno design discreti e colori sobri ed eleganti. In base all’angolo di visuale e l’effetto della luce, sulla loro superficie compaiono variazioni di colore e intensità di lucentezza diverse.

Nel catalogo Benuta, segnaliamo i seguenti tappeti in viscosa:

  • Nova Border color grigio chiaro
  • Ombre grigio
  • Haven
  • Nova Menta
  • Jared Crema

Nova Border

Tappeto per il salotto in ciniglia

La ciniglia è un altro tessuto serico e lucido in grado di regalare sensazioni tattili indescrivibili. Morbida come il velluto, la ciniglia è molto resistente.

Ampia scelta di prodotti su Spaziotessile.it. Ecco un paio di esempi:

  • tappeto in ciniglia a lavorazione jaquard con sottofondo antiscivolo che gli conferisce una perfetta aderenza al pavimento. Molto leggero (950 gr/mq), riesce a rinnovare l’aspetto dell’ambiente in cui si colloca, rustico o moderno che sia
  • tappeto arredo passatoia corsia. Antiscivolo e in ciniglia. Modello Cristal, disponibile in 7 colori

Tappeto per il salotto in polipropilene

Molto fini, sono annoverate fra le fibre sintetiche più diffuse in commercio. Il polipropilene è un materiale che, per sua natura, possiede una elevata tensione superficiale.

Resistente e durevole, non si stropiccia facilmente. Inoltre, il polipropilene offre isolamento termico ed acustico. Considerando tutte queste proprietà, i tappeti confezionati con questo materiale godono di un consenso sempre più crescente.

Su Amazon, a meno di 40,00 euro, si trova questo tappeto per il salotto in polipropilene.
Misure: 120 x 170 cm – Spessore: ca. 9 mm
Peso: ca. 1900 g/m²

Ed ancora:


  • TT Home: tappeto per salotto moderno, a pelo corto orientale, color grigio antracite. Pratico e robusto, è adatto a pavimenti riscaldati.
    Misure: 240×340 cm – Materiale: 65% polipropilene, 35% poliestere – Altezza del pelo: 9 mm – Peso: 1.900 g/m²
  • TT Home: tappeto moderno per soggiorno, stile onde, color mélange, grigio, beige e crema. Misure: 80×150 cm – Materiale: 100 % polipropilene – Altezza del pelo ca. 20 mm – Peso ca. 3000 g/m²

Tappeto per il salotto: trama

Oltre al tipo di tessuto, è importante anche scegliere la giusta texture del tappeto. La trama ha principalmente a che fare con due aspetti:

  • il luogo dove verrà collocato il tappeto
  • il periodo dell’anno

Le trame più comuni dei tappeti sono:

  • pelo (sintetico)
  • liscio (senza rilievi né ricami)
  • pelle
  • frange
  • lavorati a maglia

Tappeto per il salotto: consigli per la pulizia e la corretta manutenzione

Per conservare la loro bellezza originaria e le qualità intrinseche, i tappeti richiedono cure specifiche. Vediamo alcuni utili consigli che è bene tenere sempre presenti:

  • sbatterli all’aria aperta e mai sul balcone
  • non usare il battitappeto
  • passare spesso l’aspirapolvere (minimo una volta alla settimana). L’importante è aspirare nella stessa direzione del vello, evitare i modelli a spazzole rotanti ed impostare l’elettrodomestico in modalità bassa potenza
  • usare la scopa di saggina poiché si tratta di uno strumento di pulizia eccellente per tutti i tipi di tappeti
  • per pulire in profondità e ravvivare la lucentezza, bagnare la scopa di saggina con acqua e alcune gocce di aceto
  • per combattere le tarme, ogni 3 mesi, stendere i tappeti al sole per un paio d’ore circa e passarli con spazzole di seta in modo da eliminare eventuali uova
  • sanificarli con getti di vapore
  • non strappare le frange allentate. Se proprio necessario, meglio tagliarle
  • evitare di fare segni appoggiandoci sopra mobili pesanti
  • ogni 3-4 anni far effettuare una pulizia profonda da una ditta specializzata

Cosa fare in caso di macchie sul tappeto

In caso di caduta accidentale di cibi, bevande o altro, provvedere il prima possibile come segue:

  • togliere eventuali residui evitando di espandere il materiale sul resto della superficie
  • passare una spugna umida e ben strizzata procedendo dall’esterno verso l’interno in modo da non espandere la macchia
  • utilizzare inizialmente acqua pura. Se poi questa non bastasse, usare un detergente diluito in acqua in proporzione 3 a 1
  • far asciugare all’aria. L’umidità creerebbe danni maggiori

Vediamo ora consigli più specifici in base ai vari tipi di materiale.

  • Cotone: si lava tranquillamente in lavatrice alle basse temperature
  • Lana e tessuti sintetici: acqua fredda e un poco di sapone di Marsiglia
  • Fibre naturali: tollerano i detergenti chimici, utilizzare semplice acqua
  • Cuoio: richiede un lavaggio professionale una volta all’anno

Altre idee per i vostri tappeti

Sempre in tema di tappeti, vi consigliamo di leggere anche questi approfondimenti:

Tutto per il soggiorno

Tante idee per arredare il vostro soggiorno.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button