Come eliminare il cattivo odore del condizionatore con prodotti naturali

Cattivo odore del condizionatore: eccovi i consigli per ridurre ed eliminare il problema alla fonte ed evitare spiacevoli inconvenienti.

Le cause

Il cattivo odore che può essere emanato da un condizionatore è un problema che si presenta spesso, frutto del riposo forzato che il sistema vive nei periodi invernali e spesso del sovraccarico di lavoro che è chiamato a fare nel periodo estivo.

Per sua natura, il condizionatore è un apparecchio ricco di fluidi e di scanalature, che possono accumulare sporco e pulviscoli soprattutto se posizionato in un’area attigua alle finestre.


Vediamo quindi come eliminare i cattivi odori dal condizionatore in modo semplice, ecologico e veloce.

Cattivo odore condizionatore

Cattivo odore condizionatore: come ridurlo ed eliminarlo

Cattivo odore condizionatore: la guida pratica

Il condizionatore è dotato di filtri che assorbono i pulviscoli presenti nell’ambiente e sono proprio questi a generare cattivi odori in casa.

Cosa serve

La prima regola per eliminare i cattivi odori dal condizionatore ci chiede di procurarci:

  • acqua fresca;
  • aceto;
  • uno spray igienizzante;
  • spugne e sacchetti di tela;
  • a piacere oli essenziali di fiori o frutta.

Lavare i filtri

Una volta che ci siamo procurati tutto ciò che ci serve, dobbiamo smontare i filtri, assicurandoci di staccare la corrente. È sempre bene seguire con la massima attenzione le istruzioni riportate nel libretto dell’apparecchio.

I filtri possono essere lavati con acqua fresca e con una spugna imbevuta di aceto. Questo consentirà di andare a togliere lo sporco grasso senza graffiare i componenti e di disinfettarli in modo naturale.

Una volta lavati con cura, i filtri devono essere lasciati asciugare e quindi rimontati al loro posto, sempre seguendo con attenzione le istruzioni riportate sul libretto.


Igienizzare il condizionatore

A questo punto, la seconda regola per eliminare i cattivi odori dal condizionatore richiede di impiegare uno spray igienizzante.

Potete anche prepararlo tranquillamente in casa piuttosto che ricorrere a prodotti del supermercato, spesso nocivi per la salute e per l’ambiente.

Basta mescolare acqua, limone e bicarbonato, magari aggiungendo qualche sana goccia di olio essenziale di limone o di tea tree, dalla forte azione disinfettante.

Con questo preparato si può pulire il condizionatore con cura, soprattutto le ventole e lasciarlo asciugare perfettamente. La preparazione diffonderà un gradevole aroma di pulito una volta attivato il sistema.

Il cattivo odore del freon

Un’attenzione particolare deve essere riservata al livello di freon, il gas che è presente nei condizionatori.

Se esso si esaurisce è probabile che il sistema emani un cattivo odore di gas e bisogna quindi riempirlo seguendo le istruzioni riportate nel libretto.

Un ultimo trucco per assicurare una buona profumazione in casa consiste nel procurarsi un sacchetto di tela e di riempirlo con dell’ovatta imbevuta di olio essenziale.

Questo piccolo sacchetto può essere appeso in prossimità del condizionatore e, ad ogni attivazione, aiuterà l’ambiente a mantenersi fresco, salubre e ben profumato.

Tutto sui condizionatori

Ecco altre guide utili sui condizionatori e la loro manutenzione:

{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento