Consigli per pulire e mantenere al meglio la vostra casa

Come organizzare la cantina di casa

Il locale ideale dove conservare dagli alimenti agli oggetti che non si usano

Ecco la nostra guida su come organizzare la cantina di casa.

E’ il locale che in passato fungeva da magazzino per la stagionatura e la conservazione degli alimenti, perché aveva alcune caratteristiche fondamentali: poca luce, giusto grado di umidità e temperature mai troppo alte. Questo permetteva la conservazione prolungata dei cibi rispetto all’ambiente superiore dove si viveva.


In nome cantina nell’immaginario comune ricorda subito un piccolo ambiente dove viene conservato ben stipato il vino: in effetti era lo spazio buio e fresco destinato alle conserve e al vino che così non si guastava.

La cantina o ripostiglio oggi ha assunto un ruolo differente perché le case sono sempre più piccole per superficie, gli oggetti sono sempre di più, e il ripostiglio diventa lo spazio casalingo destinato a contenere un po’ di tutto.

Per questo è importante saper organizzare bene la cantina, in modo che i prodotti reperibili possano durare a lungo, che gli oggetti di valore non si rovinino, che tutto abbia il giusto posto e che si facile da prendere e cercare.

Vediamo adesso come organizzarla al meglio e cosa mettere e non mettere in questo ripostiglio

Cosa è una cantina

La cantina è lo spazio allegato alla proprietà immobiliare che si trova solitamente al piano interrato dell’edificio o della casa e che viene adibito a contenere oggetti e tutto ciò che non è di utilizzo quotidiano o che non trova più spazio a casa.


Data la sua posizione, interrata, la temperatura resta sempre quasi costante, è solitamente un locale umido e con poca luce. Per questo viene utilizzata per la conservazioni di conserve e vivi.

Ma non solo oggi è un vero e proprio ripostiglio dove tenere di tutto, dalla bicicletta alle scatole di vecchi libri, i giocattoli, anche bauli di vestiti…

Bisogna dunque imparare organizzarla al meglio per evitare il rischio di vederla trasformarsi in un confuso ammasso di cose che non si ritroveranno mai.



Come utilizzare la cantina

Saper organizzarla è importante per poi ritrovare le cose che abbiamo conservato, per disporre al meglio dello spazio.

Prima di procedere con l’organizzazione del ripostiglio bisogna capire a cosa servirà: cosa si vuole tenere in questo ripostiglio?

Cosa conservare nella cantina

In cantina si può tenere quasi tutto, anche se va ricordato che se si abita in condominio vi è un regolamento che indica cosa poter tenere e NON tenere in cantina.

Nella propria cantina di casa si può conservare:

  • vecchi mobili
  • elettrodomestici in disuso
  • libri
  • giochi
  • addobbi di Natale
  • vecchie fioriere
  • oggetti vari
  • alimenti e conserve
  • vini
  • valigie
  • attrezzature sportive

Cosa NON si può tenere nelle cantine

In generale il buon senso vieta che in cantina vengano depositati oggetti pericolosi ad esempio infiammabili o inquinanti.

In particolare all’interno delle cantine condominiale vige il regolamento del palazzo che ovviamente determina il limite di utilizzo delle stesse.


La cantina può contenere solo oggetti che non mettano a rischio la salute e la sicurezza altrui

Sono vietati:

  • materiale esplosivo;
  • materiali o oggetti inquinanti;
  • sostanze nocive la cui inalazione, ingestione o assorbimento possono implicare rischi per la salute

Infine il regolamento del condominio vieta di utilizzare uno spazio cantina al pari di garage e o in generale per usi differenti da quello dichiarato in catasto: non ci può essere permanenza di persone, non si può utilizzare come lavanderia o spazio lavoro/studio.

Come organizzare la cantina al meglio

Una buona pianficazione vi permetterà di contenere più cose, di ampliare la disponibilità di spazio, di trovare le cose al volo quando le cerchiamo e di avere tutto sotto controllo.

Ecco alcuni consigli per poter sistemare al meglio il ripostiglio:

  • riporre tutto in scatole ben chiuse con etichettatura che mostri ciò che è all’interno
  • posare mensole e ripiani fino al soffitto per creare più spazio
  • usare ganci per tenere in alto alcuni oggettiscatole porta oggetti per la cantina

Scatole in cantine

Conservare gli oggetti ben riposti in scatole e assicurarsi che siano ben chiuse. Usare scatole di cartone anche di riciclo oppure scatole in plastica trasparente come quelle dell’Ikea.

E’ importante suddividere per categoria e apporre sulle scatole la descrizione del contenuto: ad esempio giochi, cartoleria, libri scuola….

Controllare e sempre di aver chiuso bene le scatole per non far entrare umidità e polvere

 Mensole e ripiani in cantina

Collocare le scatole su mensole e ripiani: è importante per salvare spazio calpestabile ma anche per salvare le scatole da umidità del terreno e da eventuali allagamenti.


Si possono posizionare scaffali in metallo o in legno, che si trovano facilmente in vendita in molti store di edilizia e arredamento e nelle catene Gdo.

In alternativa è possibile posizionare ripiani a parete, ma devono essere con staffe per carichi pesanti.

Ecco qualche proposta su Amazon:

Ganci salvaspazio

Nel caso di locale non troppo ampio, utilizzare dei ganci per appendere alcuni oggetti può essere risolutivo. Ad esempio esistono in commercio i ganci per le biciclette: un ottima idea per conservare la bici durante l’inverno senza occupare spazio.

Eccone alcuni in offerta online:


Altri oggetti che si possono appendere sono attrezzature sportive come gli sci, gli scarponi oppure ganci per giacconi da lavoro e attrezzature da giardinaggio.

I ganci possono anche essere utilizzati per appendere alimenti che non devono in assoluto venire a contatto con il terreno e l’umidità.

Come illuminare la cantina

Un buon utilizzo di questo ambiente dipende anche da un’adeguata illuminazione.

Trattandosi, nella maggioranza dei casi, di un locale sotto il livello del terreno, avere luce nella stanza è importante. Il consiglio è di posizionare la principale fonte di luce al centro dell’ambiente.

Oltre alla luce si consiglia di tenere a portata di mano una torcia senza fili che può sempre tornare utile.


Come organizzare la cantina per il vino

Il locale interrato ad uso cantina vanta di solito quella temperatura, il buio e il grado di umidità che consentiva un tempo di conservare bene i cibi anche per tanto tempo.

Oggi l’usanza si è persa,ma la cantina resta però un luogo perfetto per la conservazione di alcuni alimenti come ad esempio:

  • i salami
  • gli insaccati
  • le conserve
  • olio
  • vino

In particolare il locale destinato alla conservazione del vino è proprio nell’interrato di casa, dove c’è più fresco e c’è buio.

Se si vogliono conservare vini anche pregiati è importante che si costruisca una struttura in legno atta a posizionare le bottiglie in orizzontale, per favorire il contatto del tappo con il vino, riducendo così ogni possibile rischio di ossidazione.

  • Evitare di sistemare il vino vicino a prodotti chimici, vernici, detersivi od altri tipi di solventi: gli odori potrebbero rovinare il vino.
  • Mantenere la temperatura per la conservazione fra 8/16 gradi:  gli sbalzi termici eccessivi sono infatti fra le prime cause che rovinano il vino. Se avete anche una presa elettrica potete valutare la possibilità di inserirvi anche una cantinetta vino refrigerata per mantenere al meglio le vostre bottiglie.Come organizzare la cantina: cantinetta vino refrigerata

Conservare abiti in cantina

 Le case di oggi sono sempre più piccole e quindi si tende a utilizzare il ripostiglio o cantina anche per conservare abiti e scarpe che non si usano più.

La soluzione migliore per mantenere integri i vestiti anche in cantina dove c’è umidità, è di utilizzare i sacchi per indumenti con chiusura lampo o sacchi sottovuoto. Proteggeranno da polvere, muffa, odori e tarme.

I sacchi possono essere sistemati sui ripiani o all’interno di bauli o scatole.

Cosa si può conservare in una cantina umida?

Se la vostra cantina è molto umida  e presenta macchie di muffa si consiglia di non tenere libri o giornali che di certo ne assorbirebbero tutto il cattivo odore di muffa.

Anche se conservati in maniera adeguata non è consigliabile nemmeno per alloggiare abiti o scarpe o oggetti in tessuto.

In una cantina umida è meglio riporre soltanto oggetti metalliciche però siano trattati contro la ruggine, biciclette, attrezzature sportive ben riposte, oppure è l’ideale per la conservazione dei cibi.

Altri consigli di arredamento per la casa

Eccovi altri spunti per la vostra  casa.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button