Letti imbottiti: in tessuto o pelle? consigli e proposte

I letti imbottiti possono essere rivestiti in tessuto, in pelle o in eco pelle. E’ curioso notare come ogni decennio abbia portato con sé la preferenza accordata ad un certo materiale.

Se, ad esempio, gli anni ’70 e ’80 hanno visto spadroneggiare la pelle e le sezioni plastiche, durante gli anni ’90 e nei 2000 il tessuto si è preso una bella rivincita, conquistando di rigore il mercato dei letti imbottiti.

Al giorno d’oggi la scelta fra pelle o tessuto interessa dei puri canoni stilistici, in quanto entrambi i materiali hanno raggiunto un grado di resa e di perfezione molto elevato.

Letti imbottiti

Letti imbottiti in pelle

Letti imbottiti in pelle

Chi ama le soluzioni eterne, belle e scenografiche può contare sulla pelle, soprattutto sulla crosta che è la variante più pregiata.




  • Si tratta di un rivestimento ‘eletto’, in quanto la sua bellezza è carismatica ma la sua manutenzione si presenta decisamente impegnativa.
  • Sul letto in pelle non si può mangiare e non si può bere, o almeno bisogna stare molto attenti, in quanto il materiale è molto delicato.
  • Lo scotto della bellezza si paga quindi in praticità.

La pelle può essere pulita e sanificata solamente impiegando determinati latti e prodotti per la sua cura e il letto con rivestimento in pelle deve essere alloggiato in un ambiente salubre, altrimenti il troppo caldo rischia di seccare la composizione del rivestimento.

Si tratta, in definitiva, di una scelta che antepone l’estetica alla funzionalità.

letto eco pelle

Letti imbottiti in eco pelle

Letti imbottiti in eco pelle

Una via di mezzo è rappresentata dall’eco pelle, materiale che ha subito un’importante evoluzione nel corso del tempo ma che si propone come un ibrido.

  • L’eco pelle rende esteticamente come la pelle,ma la sua composizione è sintetica, con tutto ciò che ne deriva.
  • Il suo costo si offre molto più contenuto rispetto alla vera pelle ed è giusto notare che le frontiere degli imbottiti hanno raggiunto livelli di bellezza impensabili fino a pochi anni fa, per cui il materiale si presenta al giorno d’oggi più piacevole al tatto e sicuramente più salubre.
letto tessuto

Letti imbottiti in tessuto




Letti imbottiti in tessuto: cotone e fibre naturali

Una scelta etica e votata alla salute degli abitanti risiede nel rivestimento in cotone, o in un misto di fibre naturali.

Anche in questo caso gli imbottiti hanno fatto passi da gigante, rendendo più resistenti i rivestimenti e permettendo agli abitanti di sfilarli senza ammattire, lavandoli comodamente in lavatrice.

Questo aspetto rende più facile il riordino e inoltre può realmente aumentare il grado di salubrità della camera da letto, soprattutto se essa è posizionata lungo strada oppure in una zona trafficata.

  • I tessuti naturali assorbono l’umidità e la rilasciano a piccole dosi nell’ambiente, per cui sanno mantenere il letto asciutto in ogni stagione, tiepido in inverno e fresco d’estate.
  • Grazie all’impiego di colorazioni atossiche, il grado di benessere che i rivestimenti in tessuto sanno apportare si rivela quindi assoluto e questi rivestimenti si rivelano adatti per chi è un po’ ‘pasticcione’ e vive il letto con spensieratezza.

I letti tessili vengono così chiamati perché sono completamente rivestiti in tessuto, quindi vantano un’estetica molto particolare e legata la colore, alla trama e anche alla consistenza del tessile scelto per il rivestimento. Si tratta di elementi molto scenografici, che grazie al tessuto sanno diventare vivaci punti di colore oppure proporsi come ottimi elementi d’arredo se la camera è votata al gusto monocromatico.

I letti tessili vengono chiamati anche letti rivestiti o sfoderabili e la loro particolarità risiede nella possibilità di togliere il rivestimento e di poterlo lavare in lavatrice, anche alle alte temperature se si tratta di tessuti naturali come il cotone.




Da ciò deriva unigiene molto elevata, perfetta nel caso di abitazioni affollate o dove vi sono animali. Alla luce di queste caratteristiche basiche, vediamo una bella selezione di letti imbottiti in tessuto, scelti per design, gusto e anche per la bellezza dei tessuti impiegati nella proposta di rivestimento.

L’azienda Paoletti Mobili propone la collezione Light Romantic, una serie di letti tessili molto shabby, che presentano un rivestimento sfoderabile in cotone, declinato ai toni naturali come il bianco o il grigio perla.

paoletti letto

Si tratta di una scelta adatta a chi ama questo gusto e a chi ricerca soluzioni di letti robusti nell’anima, ma molto delicati nell’estetica.

ov 3




Lov di Desirée è uno fra i letti sfoderabili più ricchi di stile e di ‘sostanza‘ del presente.

lov1

Si tratta di un letto realizzato con moderne intenzioni, rivestito con un sacco di tessuto che può essere definito con un punto di finitura che ricorda il ricamo.

lov2

La finitura è possibile anche in ecopelle, ma è nella versione tessile che Lov sa regalare il top dello stile.




lov4

Allison di V&Nice è uno fra i letti tessili più romantici che si trovano in circolazione.

lison4

La ragione va ricercata nell’imbottitura rivoltabile che caratterizza la testiera, che può essere fermata con un leggero fiocchetto oppure lasciata libera se si amano i volumi spumosi.
llison1

Questa caratteristica risulta molto amplificata se i tessili di riferimento vengono scelti in colori tenui, come il rosa antico o la meravigliosa gamma degli azzurri.
llison2




E concludiamo la nostra carrellata di letti tessili con Peonia di Flou, una meraviglia di giaciglio che si emerge dalla folla per la sua robusta e forte struttura lignea, completata da un sistema di rivestimento raffinato e disponibile in tante varietà di colore.
Peonia 1

Prestigioso, romantico e comodissimo nella testiera imbottita, questo letto sa regalare il meglio se inserito nei grandi spazi e se completato con tessili scelti con gusto e attenzione.

peonia2

Letti imbottiti: prezzi

Eccovi anche una panoramica di alcune offerte disponibili su Amazon:

{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?