Come scegliere il giusto orientamento del letto in camera

Eccovi tutti i nostri consigli pratici su come orientare al meglio il letto in camera per un benessere maggiore

Come scegliere il giusto orientamento del letto in camera: per sorridere al sole che sorge, per affrontare una giornata intensa, per essere positivi e propositivi!

Il segreto sta nel conferire la giusta importanza alla notte, ossia al dormire bene, in modo da sentirsi, ogni mattina, rigenerati nel corpo e nella mente.

Come scegliere il giusto orientamento del letto in camera: molto importante per il vostro benessere

Come scegliere il giusto orientamento del letto in camera: molto importante per il vostro benessere

Se si soffre di insonnia, certo si sarà ben consapevoli delle conseguenze del proprio problema. Tuttavia, non è sufficiente semplicemente riuscire ad addormentarsi, ma è necessario svegliarsi di buon umore e realmente riposati.

In primis dovete prestare attenzione all’arredamento della stanza deputata ad accogliere il vostro sonno mettendo in pratica i suggerimenti che vengono proposti dal Feng Shui, dalla bioedilizia e dalla bioarchitettura definizione wikipedia.




La camera da letto, infatti, è l’ambiente della casa più intimo, in cui si deve avvertire un senso di “protezione”, esigenza ereditata, nel nostro dna, dai preistorici antenati che, nottetempo, cercavano rifugio nelle grotte, e si deve percepire l’armonia con quanto ci circonda.

Bastano pochi accorgimenti, all’apparenza banali e trascurabili, per cambiare la vostra vita e quella di chi vi circonda, poiché diventerete più amabili, volitivi e ricchi di solare vigore.

Come scegliere il giusto orientamento del letto in camera: tutti i consigli pratici

Iniziate dal letto.

Orientatelo posizionando la testata verso nord, affinché il corpo, il cui polo positivo combacia con quello negativo della Terra, possa giovare di un perfetto equilibrio magnetico ed energetico.

Questo sapere ci è tramandato fin dall’antica cultura Egizia, per poi essere convalidato, in tempi recenti, da accurati studi condotti in materia.




Se non è possibile optare per tale soluzione, indulgete per una collocazione intermedia, ossia a nord-est, purché evitiate il sud-ovest.

Prestate attenzione anche ad altri dettagli:  cercate di creare, nel tragitto fra la porta d’ingresso e il letto tre angoli retti, non rivolgete la pediera verso la porta, non disponete la testata sotto una finestra o nella medesima parete in cui, dalla parte opposta, si trova lo scarico del bagno o un apparecchio elettrico, come un televisore o un computer.

Come scegliere il giusto orientamento del letto in camera

Come scegliere il giusto orientamento del letto in camera: seguite i nostri consigli pratici

Non voglio tediarvi con approfondimenti scientifici, ma solo limitarmi a ricordare che  la terra è attraversata verticalmente ed orizzontalmente da una serie di linee elettromagnetiche, che si intersecano in punti, chiamati nodi, i quali emanano un’intensità radiante che non è propizia al sonno.

E se il vostro neonato vi condanna a notti insonni, trascorse in piedi intonando ninna nanne per placare il suo pianto, armatevi di bussola e controllate l’orientamento della culla!

Sempre collegato al tema del dormire bene, eccovi due approfondimenti da leggere per la scelta di cuscini e materassi:

{ 0 comments }

EMMA FENU

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento

Risolvi il quiz * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.