Materiali

Mobili in vimini, da secoli un must dell’arredamento

Scoprite tanti suggerimenti su come sfruttare la bellezza, la versatilità e la leggerezza dei mobili in vimini per rendere più accogliente ogni ambiente della vostra casa.

Da millenni, la tecnica dell’intreccio in vimini è utilizzato per realizzare pezzi d’arredamento e oggetti raffinati e versatili perfetti per arredare o conferire un tocco di classe e calore a case arredate negli stili più diversi dal rustico al contemporaneo, dal coloniale allo shabby chic.I mobili in vimini si caratterizza per una leggerezza e, di conseguenza, una manegevolezza straordinarie che ripagano decisamente la necessità di manutenzione ordinaria e straordinaria che richiede.


Scoprite, allora, tanti suggerimenti su come sfruttarne la versatilità per rendere ogni stanza della vostra casa, ancora, più accogliente e su come preservarlo al meglio dallo scorrere del tempo.

Origine

Il vimini è un materiale naturale che si ricava principalmente dall’intreccio del Salix Viminalis una varietà di salice caratterizzata da tralicci estremamente elastici e resistenti, perfetti per essere intrecciati in maniera agevole.La zona d’origine del Salix Viminalis è incerta, in quanto la sua coltivazione è intensa e diffusa da centinaia di anni, questa pianta cresce, comunque, spontaneamente in molte regioni europee e asiatiche.Per maggiori informazioni sulle proprietà di questa pianta vi rimando a Wikipedia.

La storia millenaria della lavorazione 

L’arte di intrecciare in vimini ha origini antichissime, questa pratica è infatti ampiamente diffusa sin dal tempo dei Greci e dei Romani, ha continuato il suo sviluppo durante il Medioevo ed è arrivata ai giorni nostri.



In Europa, il comparto della produzione di mobili, complementi d’arredo e oggettistica in vimini è principalmente sviluppato in Francia, nei Paesi Bassi e in Italia, soprattutto in Lombardia nella zona della Brianza e nelle province di Treviso, Asti, Firenze e Udine.

Differenza con il rattan

Il rattan è un vero e proprio materiale che deriva da una specie di palma come vi abbiamo spiegato nella nostra guida dedicata ai mobili in rattan.Il vimini invece si definisce impropriamente nel linguaggio comune come un materiale.In realtà si riferisce ad una tecnica di lavorazione, più precisamente ad un intreccio o tessitura di materiali diversi e tutti naturali come ad esempio il salice, il midollino od il bambù e lo stesso rattan.

Il vimini, versatile e perfetto in ogni ambiente

E’ un materiale leggero e versatile utilizzato da secoli per creare un’infinità di mobili, complementi d’arredo, oggetti ed elementi decorativi adatti sia agli interni che agli esterni.


È, infatti, possibile acquistare mobili, divani, poltrone, pouf, tavoli, sdraio da giardino, lampade, portabiancheria, cornici, cesti di ogni dimensione, tutti realizzati in vimini.cesto intrecciato in viminiLa peculiarità che rende questa tessitura  ampiamente utilizzata nell’ambito dell’interior design è la sua capacità di inserirsi in ambienti arredati con gli stili più diversi.Può, infatti, adattarsi alla perfezione a una stanza arredata in stile shabby chic, coloniale, etnico, rustico, minimalista o contemporaneo senza stonare con il resto dell’arredamento ma anzi caratterizzandolo con un tocco originale e unico.

Idee e consigli per arredare con il vimini

Negli ultimi anni, il vimini è tornato alla ribalta e si moltiplicano le proposte di arredamento che lo vedono protagonista in ogni stanza della casa.Se amate le atmosfere esotiche, potete scegliere tra moltissimi modelli di salotti, poltrone, sedie e tavolini da caffè. Sono perfetti per creare un living dall’atmosfera calda e avvolgente da rifinire con tessili monocromatici nelle diverse tonalità della terra o stampati con motivi etnici.Sono ideali per aggiungere un tocco di calore a una camera da letto, a una cucina, a uno studio o a un bagno arredati in maniera minimale.Potete optare per complementi d’arredo, accessori, cesti e organizer in vimini, può essere un’ottima idea per rendere maggiormente accoglienti e funzionali questi ambienti.I salotti in vimini sono, inoltre, un vero must per l’arredamento outdoor.Adatti per verande, terrazze e giardini e completati con cuscini di varie dimensioni e colore possono diventare un’oasi di relax dove rilassarsi o accogliere gli amici durante l’estate.


Ecco ad esempio questo esempio dal design moderni di salotto outdoor intrecciato a base di rattan:

Più classico invece questo modello realizzato intrecciando bambù.

Salotto o poltrona in vimini per il relax in piccoli ambienti

Se avete una camera da letto o uno studio di piccole dimensioni e desiderate crearvi un confortevole angolo dove rilassarvi, il suggerimento è di optare per l’inserimento di un salotto o una poltrona in vimini.Ecco questo esempio di poltroncina in vendita diretta su Amazon:Gli arredi realizzati in questo tipo di materiale grazie alla leggerezza delle loro strutture occupano un ingombro decisamente ridotto.Rappresentano, quindi, l’opzione perfetta per arredare stanze o vani di piccole dimensioni senza ridurne, anche, solo visivamente lo spazio.

Consigli e suggerimenti per pulirlo

Come anticipato è un materiale molto versatile ma delicato e, purtroppo, uno dei suoi principali difetti riguarda il suo essere soggetto all’accumulo di polvere.Mobili, complementi d’arredo, oggetti o elementi decorativi in vimini si caratterizzano, infatti, per la presenza di intrecci e scanalature.Questi molto facilmente si riempiono di acari, briciole, sporcizia e detriti vari.


Al fine di conservarli puliti e igienizzati è necessaria una costante e accurata pulizia che vada a rimuovere ogni traccia di polvere, anche, tra gli intrecci e le scanalature.

  • Per mantenerlo pulito e igienizzato è, quindi, necessario spolverare dapprima la superficie con un panno in microfibra in modo da rimuovere la maggior parte della polvere
  • successivamente con un pennello dotato di setole rigide o con un aspirapolvere con un becco sottile bisogna pulire accuratamente gli spazi che si formano tra i vari intrecci.

Se desiderate effettuare una pulizia più approndita dei vostri mobili:

  • potete vaporizzarne la superficie con del sapone di marsiglia
  • successivamente sciacquarli abbondantemente con acqua e lasciarli asciugare alla luce diretta del sole per diverse ore.

La manutenzione straordinaria

Se desiderate conservare i vostri mobili in vimini perfetti nel tempo, oltre alla pulizia ordinaria, è necessario effettuare almeno una volta l’anno una manutenzione straordinaria volta a ripristinarne la brillantezza.Per procedere alla manutenzione straordinaria dei vostri  munitevi di:

  • carta vetrata di grana fine
  • pennello con setole rigide
  • aspirapolvere
  • pennelli di varie misure
  • smalto ad acqua di colore trasparente, acquistabile in qualunque negozio di fai-da-te

Ecco come procedere:

  • Innanzitutto, procedete scartavetrando con delicatezza tutti gli elementi in vimini.
  • Prestate particolare attenzione a non rovinare gli intrecci più delicati
  • Rimuovete i residui di questa operazione con un pennello a setole rigide o con un aspirapolvere con becco fine.

Successivamente munitevi di pennelli di diversa grandezza a seconda delle dimensioni dell’arredo su cui state lavorando e del tipo di intrecci che lo caratterizzano.Stendete uniformemente lo smalto ad acqua di colore trasparente per ravvivare la brillantezza naturale del vimini.Sul mercato sono, comunque, disponibili smalti ad acqua di varie tonalità. Sono perfetti se volete “vestire” i vostri arredi o oggetti in vimini con un tocco di originalità.

Vimini o rattan? A voi la scelta

Il vimini e il rattan naturale come visto sono due “materiali” molto simili sia dal punto di vista estetico sia per le loro caratteristiche funzionali.La principale differenza tra queste due tipologie di legno è questa:

  • la tendenza degli intrecci in vimini a scolorirsi maggiormente se lasciato esposto alla luce diretta del sole.

Consapevoli, quindi, di questa peculiarità, la scelta tra uno o l’altro materiale, può dipendere esclusivamente dal vostro gusto personale.

Altri materiali da scoprire per i vostri mobili

Tanti consigli e spunti per aiutarvi a scegliere i mobili migliori per le vostre esigenze:

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti

Close
Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker