Lo stile coloniale si adatta bene anche alla camera da letto

Andiamo a scoprire alcuni utili esempi su come arredare la camera da letto in stile coloniale cercando anche di dare un minimo di retrospettiva a questa tendenza di interior design che viene dal passato.


Arredare la camera da letto in stile  “colonial” può donare il ‘tocco in più’ alla casa, soprattutto se si ama questo stile fresco e di ispirazione retrò.

Origine dello stile coloniale

Lo stile prende il nome principalmente dalle abitazioni colonizzate dal popolo inglese in terre d’Asia e d’Africa. Si tratta di una applicazione dello british style adattato ai luoghi caldi e solari che erano le colonie.


Questo stile viene spesso indicato anche come etnico e non ha un design particolare. È spesso descritto come una miscela di stili provenienti da molte culture.

E ‘stato molto idealizzato dalla letteratura e dal cinema negli anni 50 ma nei decenni successivi è diventato poco popolare per le  polemiche sul colonialismo specialmente in paesi come dei paesi Francia, Inghilterra, Spagna.

Non ci interessa entrare nell’analisi di questo periodo storico ma vedremo unicamente l’aspetto estetico di questo stile di design e come può essere adottato specialmente per la camera da letto.

come arredare la camera da letto in stile coloniale

come arredare la camera da letto in stile coloniale: un esempio molto elegante

Questo stile nasce dall’adattamento ad un clima e ad una cultura diversi. Qualsiasi europeo che si stabilisse in uno dei paesi colonizzati incontrava infatti uno stile di vita diverso e questo si rifletteva nei materiali, nei mobili e nelle decorazioni. Tutto diversificato ed unico,  per l’incontro con la cultura che era già presente in Occidente a livello di arredamento e design d’interni.

E’ da questo incontro di culture che che è lo stile coloniale, “semplice e funzionale, che concilia il bello e l’utile”.

Il risultato è uno stile molto formale per certi versi, dove spicca l’uso dei legni massicci e dei metalli e un contesto che ricerca prima di tutto la freschezza degli ambienti.


Tutto ciò viene messo in pratica con l’inserimento di tessili di cotone e con colori quali bianco e le tinte polverose alle pareti, nonché con l’uso del legno nelle travature del pavimento.

Le pareti

Uno dei primi suggerimenti su come arredare la camera da letto in stile coloniale è quello di dipingere le pareti di un fresco bianco e dare vita ad un pavimento con parquet massiccio o con travature di legno anticato.

Questo primo passo definisce l’ambiente nella sua essenza e si presenta ideale per accogliere l’arredamento che accompagna questo stile.

Il letto

Il letto può essere scelto in scuro legno massiccio, a forma di baldacchino o decorato nelle estremità con intarsi più o meno elaborati. Ciò che spicca dello stile coloniale è l’estetica massiccia degli elementi inseriti e la maestosità delle forme.

Ad una preferenza accordata ai legni tropicali si associa il lavoro di decorazione tipico dei luoghi esotici. Ad esempio spiccano i decori nel legno e l’applicazione di specchi, pietre e conchiglie sulla struttura.

Armadi e comodini

Come il letto, anche i comodini e gli armadi possono adeguarsi allo stile coloniale, preferibilmente aromnizzandosi alla struttura del letto per assicurare una certa continuità stilistica all’insieme. Un tocco di colonialismo può essere inserito mediante i pouf realizzati in pelle o in tessuto, i quali possono dare vita ad un grazioso angolo relax.

Candelieri

I candelieri che vengono spesso associati allo stile Shabby Chic e allo stile vintage, sono anche molto presenti negli interni progettati in tema coloniale.

Le decorazioni

Una volta definito l’arredo base della stanza da letto in stile coloniale ci si può sbizzarrire con le decorazioni. Dagli arazzi alle pareti alle collane di conchiglie molte sono le ispirazioni coloniali dedicate al decoro delle pareti.

Tipiche anche la presenza di trofei e l’immancabile inserimento di un tappeto di ottima fattura.

Con pochi e selezionati elementi di arredo è possibile dare vita ad una camera da letto, fresca e molto piacevole da abitare.


Per definizione meglio l’insieme è ideale preferire tessili realizzati in cotone di colore bianco o color panna e color tortora.

Meglio preferire una biancheria da letto in tinta unita o definita da leggere grafiche di ispirazione etno-chic.

In conclusione è possibile arredare un’intera casa “colonial” ma è necessario un certo investimento, perché questo tipo di mobili sono di solito molto costosi.

Altre idee per la camera da letto

Se la nostra guida su come arredare la camera in stile coloniale vi è piaciuta, eccovi altri spunti di arredamento:

{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento