Materassi ortopedici: la nostra guida con tutte le caratteristiche

Quante volte vi siete svegliati con il mal di schiena? Oppure con un fastidioso formicolio alla cervicale? Può dipendere anche dal materasso. Se è vecchio e sformato, o inadatto al vostro peso, alla posizione assunta quando dormite o di bassa qualità, potrebbe essere la causa di questi fastidi.

 

I materassi ortopedici possono cambiare la qualità del sonno. Perché non sostituire quello vecchio con uno nuovo ortopedico e anatomico? Ecco la nostra guida con tante utili informazioni e consigli per una scelta consapevole del materasso che fa per voi.

Potrebbero interessarti anche questi:

Guida alla scelta dei materassi ortopedici

Molte persone pensano che sia sufficiente acquistare i materassi ortopedici sulla pura base di ciò che è riportato nell’etichetta, senza approfondire il modello più adatto alle proprie esigenze, la conformazione fisica e la ricerca del benessere.

I materassi ortopedici sono dei supporti utili e importanti, che meritano di essere conosciuti nel dettaglio per fare una scelta giusta, coerente e benefica per il sonno. Scopriamo quali sono le caratteristiche e quali fattori considerare in fase di scelta.




I materassi ortopedici vengono così definiti perché rispondono a una serie di requisiti di bontà nella costruzione e nella scelta dei materiali che li rendono validi supporti durante il sonno per il benessere delle ossa, dei muscoli e delle articolazioni.

Le caratteristiche e la qualità dei materiali impiegati per realizzarli decretano un costo di acquisto più elevato rispetto ai materassi che non riportano questa dicitura.

I fattori che guidano l’acquisto

In fase di acquisto dobbiamo considerare diversi fattori:

  • Il fattore età: i medici consigliano ai bambini e ai ragazzi che stanno completando la crescita modelli piuttosto anatomici, che sanno offrire un buon supporto. Si tratta dei materassi monolitici, così chiamati perché realizzati in un unico blocco. Questa scelta è consigliata anche alle persone anziane, perché l’eccessiva vibrazione ed il movimento dei materassi eccessivamente soffici potrebbe risultare nocivo per la costituzione, che è più fragile per ragioni legate all’età. Le persone adulte possono optare per la media durezza se non presentano particolari problemi fisici, perché in questo modo legano al giusto supporto un elevato grado di comodità e di comfort durante il sonno

  • Il fattore peso: le persone che vantano una corporatura snella dormono meglio su superfici morbide, mentre le persone pesanti dovrebbero optare per modelli a molle indipendenti o materiali viscoelastici, che assicurano la giusta tenuta del peso. Per le persone con peso da 60 a 100 kg la scelta è personale, per assicurare un riposo ristoratore.

Leggi anche: Pulire materasso: prodotti e consigli pratici da seguire

  • Il fattore impiego: è importante considerare il fattore dell’impiego se la casa necessita di più materassi. Quello principale può essere scelto in una versione pregiata, orientandosi su quelli anatomici di elevata qualità, mentre i materassi che vengono usati sporadicamente, come quelli per gli ospiti o da posizionare nelle case vacanze, possono essere scelti in una versione monolitica o più economica, senza scendere comunque a compromessi per le caratteristiche antiallergiche e di traspirazione.
  • Il fattore posizione: si tratta di un fattore molto importante, perché la posizione in cui le persone dormono influenzano la scelta del materiale e dei modelli di materasso ortopedico o anatomico. Chi dorme sulla pancia può infatti preferire un sistema rigido, che non si incurvi troppo, come i viscoelastici ad alta densità. Chi dorme di fianco può, viceversa, optare per sistemi accoglienti e più soffici, che accolgono il corpo in un abbraccio e permettono di mantenere una posizione corretta durante il sonno.

Questi sono i parametri principali da considerare quando si acquistano i materassi ortopedici ed anatomici, oltre naturalmente al fattore prezzo, che è soggettivo.




Materassi ortopedici contro mal di schiena

E’ fondamentale che la scelta sia accorta quando si soffre di problemi alla schiena, alla cervicale o alle gambe. In questo caso, la scelta può orientarsi a un materasso non troppo rigido, che costringerebbe troppo le articolazioni, ma con una buona base di supporto.

La soluzione più consigliata si basa su un sottofondo di molle e uno strato di schiume viscoelastiche altamente traspiranti, memory o lattice, che offrono sostegno, ma danno la possibilità di distendere correttamente le articolazioni, alleviando i dolori osseo-articolari.

Miglior materasso ortopedico: utilizzo e abitudini

  • Il fattore impiego: è importante considerare il fattore dell’impiego, se la casa necessita di più materassi. Quello principale può essere scelto in una versione pregiata, orientandosi sui materassi ortopedici di elevata qualità. I materassi che vengono usati sporadicamente, come quelli per gli ospiti o quelli da posizionare nelle case vacanze, possono essere scelti in una versione monolitica o più economica.

Leggi anche: Pulire materasso: prodotti e consigli pratici da seguire

  • Il fattore posizione: si tratta di un fattore molto importante nella scelta, perché la posizione in cui le persone dormono influenza la scelta del materiale e dei modelli dei materassi ortopedici. Chi dorme sulla pancia può infatti preferire un sistema rigido, che non si incurvi, troppo come accade con la schiuma o il lattice. Chi dorme di fianco può, viceversa, optare per sistemi accoglienti e più soffici, che accolgono il corpo in un abbraccio e permettono di mantenere una posizione corretta durante il sonno.

Questi sono i parametri principali da considerare quando si acquistano i materassi ortopedici, oltre naturalmente al prezzo, che è soggettivo.

materassi ortopedici

Le caratteristiche dei materassi ortopedici

Vi sono anche delle caratteristiche comuni a tutti i materassi ortopedici, che devono essere ricercate in fase di acquisto. Si tratta delle:




  • certificazioni: i materassi devono essere certificati CE e prodotti sanitari, simbolo che garantisce la loro produzione secondo i test di controllo dell’Unione Europea. Possono presentare anche certificazioni legate alla traspirazione, qualità del cotone o delle fibre naturali di composizione.
  • fasce laterali: permettono al materasso di respirare e di mantenersi fresco in estate e asciutto in inverno.
  • diverse composizioni: alcuni materassi presentano lati più freschi con rivestimento in cotone per la stagione estiva e materiale più caldo come la lana per quando fa freddo. Si tratta di caratteristiche da ricercare se si soffrono le temperature più basse o più alte, perché il materasso può essere girato secondo esigenza.

Scopri le caratteristiche del materasso matrimoniale perfetto: prezzi e consigli sui materiali

Rivestimenti e composizione

Altrettanto importanti sono i materiali di rivestimento e di struttura, che danno al materasso una diversa conformazione. Cerchiamo di capirne qualcosa in più:

  • caratteristiche naturali: i tessuti naturali sono da preferire perché assicurano benessere, sono antifungini e antiacaro. I rivestimenti possono di cotone di alta qualità, anche trattato anallergico, di lana, oppure in schiuma di lattice; è comunque sempre da preferire in un materiale naturale invece che fibre sintetiche, anche se presentano un costo di acquisto maggiore. Sono da preferire sempre quelli essere completamente sfoderabili e lavabili in lavatrice. Esistono oltretutto tessuti tecnici dalle caratteristiche termoregolanti ed antiallergiche capaci di disperdere il calore eccessivo e di conseguenza regolare la temperatura sia in estate che in inverno.
  • materiali e struttura: per gli ortopedici è possibile avere sia il lattice che il memory foam, oltre alla classica struttura portante a molle; queste ultime sono da preferire se insacchettate indipendentemente l’una dall’altra, sia in formato normale (fino a 700) che micro (fino a 1600). Ultimamente si sono affermati i materassi boxati, con una struttura esterna più compatta e molleggio interno differenziano per zone. Possono anche essere composti a strati con materiali differenti, con la parte esterna in materiale traspirante e compatto, e uno strato superficiale in materiale elastico e bugnato per dare un supporto differenziato.

Materassi ortopedici: quale scegliere?

Se volete andare sul sicuro nell’acquisto di un supporto di tipo ortopedico o anatomico, potete rivolgervi a La Moderna Rete, un negozio specializzato nella vendita di materassi.

Propone diversi tipi di materassi, in lattice, schiumati e in memory foam, oltre a quelli a molle rivestite e naturalmente a quelli ortopedici. E non solo… offre una vasta gamma di letti, reti, complementi, accessori per dormire, cuscini, piumini, consigliandovi sempre il prodotto più adatto ai vostri desiderata e offrendo la possibilità di personalizzazione e di realizzazione su misura.

Sullo stesso argomento, leggi anche:

Outbrain
{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento

Risolvi il quiz * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.