Tanti consigli per organizzare la vostra cucina: dai mobili ai cassetti per ampliare lo spazio e avere ordine

Eccovi tutti i nostri consigli pratici su come organizzare la cucina.

Se siete stanchi di non trovare mai gli ingredienti adatti al momento giusto o gli utensili che vi servono veramente per preparare da mangiare in cucina, questa guida è quello che fa per voi.


Tutti possiedono diversi oggetti, necessari alla preparazione di vari piatti. E anche l’attrezzatura di base è formata da tanti utensili, e ognuno deve trovare la sua giusta collocazione in cucina.

Dovete avere a portata di mano gli utensili giusti quando servono, e lo spazio necessario alla preparazione dei cibi, senza che sia ingombro di piatti sporchi od oggetti che non vi servono. Anche il migliore dei cuochi deve poter contare su uno spazio di lavoro ergonomico.

Una cucina ben ordinata è anche sinonimo di igiene, perché è molto più facile e veloce tenerla pulita. Inoltre, permette di tenere sotto controllo le provviste e organizzare la spesa velocemente, evitando sprechi, acquisti inutili o doppi e dimenticanze fatali che emergono all’ultimo minuto.

Soprattutto quando lo spazio è poco, o si è scelto un’ambiente open space, dove l’angolo cottura è tutt’uno con il soggiorno, l’ordine è ancora più importante, dal momento che tutto è a vista.

Ecco allora i i nostri consigli pratici per organizzare al meglio la cucina!

Tutti i consigli su come organizzare la cucina

È ora di riordinare la cucina seguendo alcune dritte che vi aiuteranno a trovare quello che vi occorre più in fretta, senza perdere di vista il design e l’estetica.

Fate un buon progetto o riorganizzate lo spazio esistente

Se siete in fase di ristrutturazione o di progettazione di una nuova cucina, è importante fissare un piccolo spazio di lavoro che dovrà rimanere sempre sgombro e vicino alle aree dedicate alle funzioni di cottura, lavaggio, conservazione e smaltimento dei cibi. Questo spazio è indipendente dalle dimensioni della cucina, che sia piccolissima o grande, lo spazio per la preparazione del cibo è sempre quello.


Considerate bene la disposizione dei mobili nella stanza, perché deve essere tutto a portata di mano. Paradossalmente non serve avere a disposizione molto spazio, se poi dovrete correre in giro per la stanza a cercare quello che vi serve per cucinare!

Altra cosa importante è scegliere delle maniglie ergonomiche e dei sistemi di apertura semplici per avere un accesso veloce ad armadi, elettrodomestici e cassetti.

Se avete già una cucina e non potete cambiare molto la sua disposizione, per via di attacchi dell’acqua e dell’elettricità, potrete ricorrere ad alcuni stratagemmi che vi permetteranno di riorganizzare lo spazio a disposizione. Vediamoli meglio.

Ampliate lo spazio lavorativo

In una piccola cucina è possibile ampliare la propria area lavorativa utilizzando ripiani ripiegabili o prolunghe scorrevoli, che verranno fatte ‘sparire’ quando non servono, per non ostruire lo spazio.

Per questo è consigliabile utilizzare ante scorrevoli e non a libro, e sfruttare tutti i vuoti presenti nella stanza, sopra e sotto i ripiani e le mensole.

piano estraibile

Piano a penisola estraibile per extra spazio nella cucina Party di Atim

Occorre inoltre scegliere sedie leggere e, meglio se pieghevoli e impilabili, o panche che nascondano uno spazio sotto la seduta, dove poter sistemare delle cose.

top scorrevole

Come organizzare la cucina – Cucina Dibiesse, lo spazio raddoppia con il top scorrevole

Organizzate i cassetti

Il cassetto è un must in cucina. Il suo contenuto deve essere accessibile e visibile, motivo per cui può essere installato solo nelle parti inferiori della vostra cucina, preferibilmente sotto il piano cottura o il piano di lavoro, per un accesso immediato.

cestoni estraibili per cucina

Dispensa con cestoni estraibili in alluminio di Dibiesse


A differenza di un armadio scorrevole, un cassetto aperto impedirà la circolazione e non deve quindi contenere oggetti che devono essere sempre a portata di mano.

In base alle sue dimensioni, può contenere di tutto, dalle posate alla pentola a pressione. Alcuni armadi hanno cestoni estraibili, per sfruttare appieno lo spazio.

armadio dispensa

Come organizzare la cucina – Armadio dispensa di Snaidero

Sono disponibili anche dei sistemi di suddivisione del cassetto sia in altezza che in profondità. Vi consigliamo inoltre di dividere in scomparti i cassetti più bassi, per rendere più efficiente l’organizzazione delle cose.

cassetto sottoforno

Cassetto sottoforno perego arredamenti

Infine, il cassetto può essere particolarmente utile anche in zone inaspettate della stanza, come i battiscopa o sotto il forno.

Come organizzare la cucina: i pensili e gli armadi

Come per i cassetti, anche per i mobili sottopiano, i contenitori ed i pensili la regola aurea è sfruttare al meglio lo spazio disponibile. Preferite sempre quelli a tutt’altezza, che arrivano fino al soffitto, magari in due ordini sovrapposti, per avere più spazio.

Metterete i piccoli elettrodomestici e gli utensili che usate di meno nella parte superiore e gli oggetti di uso più comune nei ripiani inferiori, a cui è facile accedere.

dispensa walk

SIstema dispensa walk in di Dibiesse

Altro spazio da sfruttare è l’angolo, che spesso resta mezzo vuoto. Puntate su strutture girevoli e cestoni estraibili completamente per arrivare in fondo. Alcuni produttori come Dibiesse Cucine propongono dispense walk in, concepite come una cabina armadio, dove si può veramente sfruttare ogni cm disponibile.


All’interno dei mobili contenitori usate ripiani a più strati per per riporre stoviglie, teglie o piatti, delle rastrelliere per riporre coperchi, tazze o bicchieri, e  dei portaoggetti per piccole bottigliette e contenitori.

soluzioni ikea

Sistema Ikea Varriera per aumentare i ripiani dei pensili

Anche sotto al lavandino è essenziale avere cestini scorrevoli o sistemi che consentono un facile accesso alla spazzatura per svuotare facilmente i rifiuti.

Seguite una gerarchia

Selezionate gli utensili e gli alimenti che usate più spesso e riponeteli in prossimità dell’area di lavoro, sistemate invece quelli meno utilizzati più lontano.

Ad esempio, le pentole e le padelle vengono usate più spesso della friggitrice, quindi non riponetele tutte assieme vicino alla zona cottura, ma spostate la friggitrice in un armadio più lontano.

cucina del tongo

Cucina Del Tongo: cassettiere a scomparti per cestoni estraibili

Riorganizzate il frigorifero

Anche il posizionamento degli alimenti in frigorifero dovrebbe seguire alcune regole di base.

Prima di tutto, non sovraccaricatelo, perché il sistema di raffreddamento consumerebbe più energia per raffreddare tutto. Poi, sistemate gli alimenti freschi con data di scadenza più vicina nella parte anteriore.

Largo agli accessori che possono aiutarvi ad ottimizzare lo spazio interno: contenitori impilabili, cassetti e ripiani aggiuntivi, vassoi portabottiglie, vassoi portauova, tappetini antighiaccio.

ripiani frigo

Riorganizzare il frigo


Per gli alimenti secchi o già cotti, che devono essere protetti dalla luce e dall’umidità, utilizzare contenitori a tenuta stagna al posto dell’alluminio e della pellicola trasparente, avendo cura di trascrivere la date di scadenza sul coperchio. La loro conservazione occuperà meno spazio e sarà più razionale.

Inoltre, ci sono molti sistemi geniali per conservare spezie e condimenti vicino all’area di lavoro, e persino coltivare le erbe aromatiche direttamente in cucina!

Mettete ganci, barre e altri accessori all’interno delle ante degli armadietti della cucina

Forse non ci avete mai pensato, ma l’interno degli sportelli di pensili e contenitori può essere un ottimo posto per appendere i vostri utensili, una soluzione salvaspazio molto razionale.

Per fare questo, potete utilizzare dei ganci adesivi in plastica o incollarli. Oppure fissare delle barre portaoggetti o delle piccole mensole dalla profondità ridotta.

barre e pensili interni ai mobili della cucina

Saranno un complemento perfetto ai vostri mobili di cucina.

Uno scolapiatti nascosto nel vostro pensile della cucina

Lo scolapiatti a lato del lavandino è sicuramente comodo, ma non è il massimo a livello di estetica. Eccovi un consiglio originale per ovviare a questo problema.

Eliminatelo e installate e installate delle canaline attrezzate con gocciolatoi o scolapiatti da mettere sul fondo del top della cucina, contro il muro, ma anche sotto la finestra.

Come organizzare la cucina: lo scolapiatti nascosto

Domusomnia

Come organizzare la cucina – Sistema di canaline Easyrack di Domusomnia


Oppure installate un pensile scolapiatti sopra il lavandino, così da poter riporre i piatti appena lavati direttamente sopra di voi, senza spostarvi e fare defluire l’acqua direttamente nel lavandino. La funzionalità sarà analoga ma il design della vostra cucina migliorerà decisamente.

Limitate le scorte di alimenti

Ammettiamolo…. tutti lo facciamo. Abbiamo la tendenza ad accumulare molti prodotti alimentari e spesso molti non vengono poi usati, rischiando di doverli gettare, uno spreco alimentare da evitare assolutamente.
Comprare meno comunque non basta, occorre riporre gli alimenti con una certa logica.

Per prima cosa quando farete una pulizia importante della cucina, fate una selezione di tutti gli alimenti a lunga conservazione e scartate quelli già scaduti. Ne troverete sicuramente molti di più di quanto vi aspettiate.

Inoltre, separate gli alimenti già aperti da quelli ancora confezionati, mettendo questi ultimi in seconda fila nell’armadio dispensa della cucina.

Come organizzare la cucina

Sistema Boffi di armadi con ante estraibili

Grazie a questo suggerimento, eviterete di aprire 4 confezioni dello stesso tipo di pasta alla volta!

Non tenete in cucina i prodotti per la pulizia della casa

I prodotti per la pulizia della casa non devono essere troppi. Ne bastano pochi ma essenziali, da tenere a portata di mano in cucina. Tutti gli altri, quelli più specifici, vanno tenuti in bagno o nel ripostiglio o in uno scaffale dell’armadio. Basterà uno spray sgrassatore, un detersivo per la lavastoviglie e una bottiglietta di liquido per lavare a mano delle stoviglie.

Non è necessario ingombrare i pensili e gli scaffali della cucina con tutti i prodotti dedicati alla pulizia del resto della casa. Recuperete dello spazio prezioso da utilizzare per gli alimenti e gli accessori dedicati alla preparazione del cibo e avrete sempre un ambiente più in ordine.

Evitate comunque in tutti i casi di tenere liquidi pericolosi e velenosi alla portata dei bambini, sotto il lavandino.

Come organizzare la cucina: i rifiuti in ordine sotto il lavandino

Non c’è niente di meno piacevole che avere la spazzatura a vista quando si entra in cucina. La cosa migliore è installare nel mobile sotto lavello i contenitori per la raccolta differenziata.


Vi consigliamo di scegliere dei contenitori  con una sistema di apertura a pedale o a slitta, con etichette che identificano chiaramente il tipo di rifiuto: ricordate che plastica e alluminio vanno assieme e occupano maggior volume, quindi utilizzate un contenitore più grande, mentre la carta e l’umido hanno minore volume, e possono avere contenitori più piccoli. Il vetro potrà essere sistemato in un piccolo bidoncino impilabile.

Avete qualche consiglio su come organizzare la cucina e mantenerla in ordine? Condivideteli nei commenti in fondo a questo articolo.

{ 0 comments }
Rossella Vignoli

ROSSELLA VIGNOLI

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento