Piastrelle esagonali: il loro grande ritorno

Le piastrelle esagonali possono dare vita a soluzioni di decori e mosaici che si creano accostando i diversi elementi, ma anche in modalità free standing: vediamo alcuni esempi interessanti.

Molte volte l’arredo del presente si ispira a soluzioni che sono proprie del passato, rivedendole sotto il punto di vista della composizione e anche dello scopo. Questo è ciò che accade con le piastrelle esagonali, un elemento impiegato per anni per rivestire i pavimenti e anche le pareti delle abitazioni, ma soprattutto dei luoghi pubblici come le scuole e gli edifici istituzionali.

Molti di noi ricorderanno i pavimenti delle aule scolastiche, rivestito con piastrelle esagonali, spesso di colore rosso scuro o marrone.

Piastrelle esagonali: il grande ritorno degli anni ’60 e ’70

Ecco che da elemento prettamente inserito nell’estetica ’60 e ’70, le piastrelle di questa forma si sono convertite in un vero e proprio trend che sta contagiando interior designer e abitanti, in quanto le piastrelle esagonali evocano abilmente dolci atmosfere retrò, ma si accompagno al giorno d’oggi con una definizione materica e stilistica decisamente più raffinata.

piastrelle esagonali rewind ceramiche ragno

Le piastrelle di questa forma vengono impiegate sia in modalità free standing, ovvero monocolore, che per dare vita a soluzioni di decori e mosaici che si creano accostando i diversi elementi. I campi di applicazione sono molteplici, dal living alla cucina, dai bagni fino ai corridoi e le taverne.




Le piastrelle sono anche disponibili in versione grès porcellanato, più resistente rispetto alla classica ceramica e quindi più adatto ad essere calpestato con maggiore frequenza. In commercio si incontrano degli esempi di piastrelle esagonali davvero deliziose, come ad esempio le soluzioni della linea Rewind di Ceramiche Ragno, le quali reinterpretano il classico esagono proponendolo come un’unione di tratti grafici interni alle piastrelle stesse.

Le tante possibilità cromatiche aiutano quindi a creare degli elementi di rivestimento molto speciali, che evocano sicuramente il passato, ma che sanno rivolgersi anche agli ambienti più chic e contemporanei.

piastrelle esagonali 1-BISAZZA-CONTEMPORARY-CEMENT-TILES_-NAVONE-kVXF--1110x833@Living_MGbig

Per chi non vuole abbandonare i rassicuranti tratti originari delle piastrelle esagonali è disponibile la linea Contemporary Cement Tiles di Bisazza, creata nella versione esagonale 20 x23 ma disponibile anche in comodi quadrotti che riportano al loro interno l’esagono stesso.

SPECIALE: Piastrelle bagno moderno, suggerimenti e prezzi




Si tratta di una collazione che può essere applicata al living ma anche al bagno, in quanto il materiale cementizio viene reinterpretato e reso duttile nella sua struttura, quindi adattato ad ogni ambiente della casa.

piastrelle esagonali heritage mirage

Deliziosa, infine, la proposta di piastrelle esagonali Heritage di Mirage, le quali possono essere scelte in diverse proposte di colore tutte calde e polverose, come la splendida Provencal che evoca un colore grigio adatto agli ambienti più classici e romantici.

Il colore crema di Chandelle e il rosso tenue di Ardenne completano la collezione, dove il fascino delle piastrelle esagonali viene riproposto in una versione di semplice inserimento, ma dall’elevato effetto stilistico. Niente male, vero?

Piastrelle esagonali: alcune proposte

Ecco come di consueto alcune segnalazioni di offerte disponibili in rete.

My-Furniture Piastrelle esagonali color Argento per muro a specchio smussate - ideali per la camera da letto, la cucina e il bagno
Price:EUR 61,00
You Save:N/A
Riguardo alle piastrelle per il bagno ed altri materiali eccovi altri approfondimenti utili:
{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?