Solid surface: materiali molto usati in arredamento

Andiamo a scoprire questa tipologia di materiali high tech, molto usati nelle moderne soluzioni di arredamento

Sentiamo spesso parlare di solid surface, ma di cosa si tratta e quali sono i materiali che appartengono a questa categoria? Con solid surface si intende infatti una serie di materiali che hanno delle caratteristiche materiche ben precise.

solid surface

solid surface: esempi

Si tratta di miscele di minerali, di resine acriliche, di pigmenti e di poliestere che vengono lavorati con dei procedimenti chimici e termici, quindi trasformati in fogli che vengono ottenuti per colate.

Questi fogli possono essere lavorati per ottenere delle superfici, come ad esempio il top della cucina o il rivestimento della vasca da bagno, oppure per realizzare dei veri e propri complementi di arredo.

Con il termine solid surface si indicano quindi queste leghe di nuova generazione che a seconda del produttore, dei brevetti e anche della storia hanno acquisito dei nomi precisi. Vediamo quali sono i materiali più noti e impiegati che vengono considerati solid surface:




  • Adamantx: si tratta di un composito ottenuto dalla lavorazione di resine ed espansi molto artigianale nella sua realizzazione e irregolare al tatto. La superficie può quindi essere lasciata grezza oppure lavorata con goffratura, ma anche laccata, dorata e verniciata, fino a farle assumere l’aspetto di altri materiali come il legno o la pietra;
  • Corian: si tratta del materiale solid surface forse più conosciuto e stimato, ottimo nella risposta agli agenti atmosferici e perfetto per essere lavorato in modo semplice duttile in ogni occasione;
  • Cristalan: questo composito è formato da una maggioranza di idrossido di alluminio e acrile, più il colore desiderato. Il risultato è un prodotto omogeneo, che si può riparare in ogni momento e che può essere impiegato in molti modi nella creazione di elementi d’arredo;
  • Cristalplan: anche il Cristalplan sta diventando sempre più ricercato e famoso, in quanto è ecosostenibile e ricco di minerali che derivano dalla bauxite. Interessante la finitura, che grazie alla abrasione risulta molto vellutata e piacevole al tatto;
  • Duralight: anche in questo caso si tratta di un materiale solido, inalterabile e resistente, inventato dall’azienda Teuco nel 2009 e applicato soprattutto nella realizzazione di mobili e complementi per il bagno;
  • Geta Core: materiale di solid surface impiegato soprattutto nella realizzazione di piani dal lavoro, molto igienico e durevole nel tempo;
  • Hanex: materiale composto da resine metalicrate e idrossido di alluminio, un mix che assicura un’elevata resistenza al tempo, all’usura e agli agenti atmosferici;
  • Korakril: dal nome speciale, questo solid surface è realizzato con resine acriliche e una base di minerali naturali e può essere impiegato per realizzare piani di lavoro anche molto spessi, che possono raggiungere i 20 cm.

Tanti sono i solid surface che si incontrano nel presente, tutti caratterizzati da una lunga durata, dalla salubrità, dalla facile pulizia e dalla possibilità di resistere all’usura, agli agenti atmosferici e a quelli ambientali come il vapore, la condensa e la polvere.

Si tratta di materiali plastici e minerali che, a seconda della tipologia, si rivelano adatti ad un uso in cucina o in bagno, ma che stanno trovando ampio spettro d’uso anche negli spazi dedicati all’esterno.

Ecco altri articoli che potrebbero interessarvi sull’utilizzo di questi materiali in bagno e cucina:

Outbrain
{ 0 comments }

ELENA

TI E PIACIUTO L' ARTICOLO?

Lascia un commento

Risolvi il quiz * Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.